Le dieci destinazioni turistiche in Russia preferite dai cittadini russi

Gli stranieri di solito vanno a Mosca e a San Pietroburgo o sognano di fare la Transiberiana. Quali posti scelgono invece gli autoctoni? Ecco la classifica dei luoghi più gettonati, e un nostro personalissimo “premio della critica”

Il turismo interno della Russia è in costante sviluppo, anche se ci sono ancora problemi con le infrastrutture, i servizi e se talvolta i biglietti restano estremamente costosi, specialmente per le destinazioni a lunga distanza. Alcuni russi non sono mai stati all’estero, ma hanno il Paese più grande del mondo a loro disposizione, e di solito organizzano vacanze sulla costa del Mar Nero, sulle montagne del Caucaso o lasciano da parte i risparmi per concedersi una visita a Mosca e a San Pietroburgo.

1 / Mosca

Siamo abituati a dire che Mosca non è la vera Russia. Tuttavia, è ancora il centro di tutto e la destinazione più popolare tra i turisti interni. Visitare la capitale è una sorta di esperienza imperdibile per i russi delle altre regioni. E nonostante il fatto che un biglietto per Mosca costi a un residente dell’Estremo Oriente più di un biglietto per un vicino Paese asiatico, un viaggio a Mosca è quasi un pellegrinaggio alla Mecca.

Oltre all’ovvio selfie sulla Piazza Rossa, i turisti russi adorano il grande magazzino Gum, il nuovo Parco Zaryadye, e la Galleria Tretjakov. Tra i must di Mosca ci sono poi sicuramente un teatro, un circo e lo zoo.

Secondo l’Unione russa dell’industria del turismo, oltre 22 milioni di turisti provenienti da tutto il Paese hanno visitato Mosca nel 2019, compresi i viaggi per eventi sportivi e i viaggi d’affari.

LEGGI ANCHE: Quanti giorni servono per visitare Mosca per bene? 

2 / Territorio di Krasnodar

“Se c’è un paradiso in terra, è il territorio di Krasnodar” (in russo fa la rima: “Если есть на свете рай - это Краснодарский край”; “Esli est na svete raj – eto Krasnodarskij Kraj”). Questo è un detto popolare in Russia, e la prova che corrisponda a realtà sono i circa 16 milioni di turisti interni arrivati qui da tutte le parti della Russia nel 2019. In effetti, questa regione del Sud è un ottimo posto per le vacanze estive: è situata sulle coste di due mari: il Mar Nero e il Mar d’Azov, e ha molte città turistiche (come Anapa, Gelendzik, Novorossijsk, Eisk, ecc.). E la destinazione più popolare è, naturalmente, Sochi e i suoi dintorni

LEGGI ANCHE: La guida ai luoghi più belli di Sochi, la perla russa sul Mar Nero 

Molti bambini russi ci vanno per i campi estivi, e ci tornano poi da adulti. Qui c’è un alloggio per tutte le tasche e una forma d’intrattenimento per tutti i gusti. Il clima è mite, quindi anche una visita in inverno è una grande idea, e un breve viaggio in treno sulle sue montagne vi porterà alle fantastiche località sciistiche di Sochi.

LEGGI ANCHE: La guida completa alle piste di sci di Sochi 

“Da studentessa, mi piaceva un sacco andare al nostro campo dell’Università Statale di Mosca che si trova a due ore di treno da Sochi”, dice Julia, moscovita. “Ha tutto: bella spiaggia, splendida vista sulle montagne del Caucaso, cibo locale economico e squisito. Facevamo sempre conoscenza con un sacco di persone di Krasnodar, perché la città è nell’entroterra, e i suoi abitanti si spostano in massa ogni fine settimana a Sochi”.

LEGGI ANCHE: Perché tutti i russi vogliono vivere a Krasnodar 

3 / San Pietroburgo

Questa città è spesso paragonata a Venezia, Amsterdam e altre città storiche europee sull’acqua. E in effetti, è stata appositamente costruita come una “finestra sull’Europa”, perché l’imperatore Pietro il Grande voleva che la Russia fosse più simile a un Paese europeo.

Nel 2019 circa 9 milioni di turisti provenienti da tutta la Russia hanno visitato la città. “Quando visiti San Pietroburgo, ti sembra che ci siano più palazzi imperiali che case normali, e non ne hai mai abbastanza della bellezza che ti circonda”, afferma Sasha, di Mosca, che cerca di trascorrere almeno un fine settimana all’anno nella cosiddetta “capitale settentrionale”, o “capitale culturale”.

LEGGI ANCHE: Perché San Pietroburgo è considerata la capitale culturale della Russia? 

Ci sono molti modi per arrivare a San Pietroburgo da Mosca, quindi non ci sono quasi mai problemi con i biglietti (a meno che la vostra gita non sia in contemporanea con grandi eventi internazionali, come il Forum economico, che si tiene ogni anno). San Pietroburgo è una destinazione gettonata per gite scolastiche di due o tre giorni. È un luogo perfetto per l’arricchimento culturale e per conoscere la storia russa.

LEGGI ANCHE: Dieci monumenti di San Pietroburgo che fuori sono belli, ma dentro sbalorditivi: le foto 

4 / Crimea

La Crimea è sempre stata una delle località preferite dai russi: a Chekhov e a Tolstoj piaceva da pazzi venire qui, e il suo bel clima è perfetto per guarire da una serie di malattie. Gli zar russi avevano residenze qui, che furono poi trasformate in sanatori sovietici. C’è anche il leggendario campo estivo dei Pionieri di “Artek”, che è ancora operativo. Nel 2019, circa 7 milioni di russi hanno visitato la Crimea.

LEGGI ANCHE: Il detox ai tempi dell’Urss: come si passavano le vacanze nei sanatori in Unione Sovietica 

La penisola ha un gran numero di resort, e una delle città costiere più popolari è Jalta. Nella vicina Sebastopoli, non c’è invece solo il relax balneare, ma si può esplorare anche la storia antica, in quanto vi è un museo delle rovine della colonia greca di Chersoneso Taurica. Allo stesso tempo, Sebastopoli è una città dalla grande gloria militare, che è stata sotto assedio molte volte e ha combattuto e difeso con successo la penisola.

Oltre alle fantastiche località marittime, la Crimea ha anche montagne, e una delle sue vette più alte, il monte Ai-Petri, è un ottimo posto per l’arrampicata: guardate il nostro video nella sezione inglese su questo e altri luoghi spettacolari della Crimea.

LEGGI ANCHE: Com’è che la Crimea divenne parte dell’Impero Russo? 

5 / Vladivostok

Per un cittadino di Mosca, un biglietto per Vladivostok può costare quanto un tour tutto compreso in Turchia (e molti russi scelgono quindi la Turchia). Tuttavia, l’idea di andare dall’altra parte del mondo e di essere ancora in Russia è eccitante. Una gita qui è spesso tutta incentrata sulla natura e sull’oceano. Nel 2019, oltre 4 milioni di turisti russi hanno visitato Vladivostok e anche il numero di turisti stranieri è in rapido aumento ogni anno.

LEGGI ANCHE: I cinque luoghi più amati dagli abitanti di Vladivostok 

“Confrontare la rumorosa e affollata Mosca con i ponti giganti di Vladivostok e i suoi fari remoti è una sorta di meditazione e comunica una sensazione assolutamente diversa su ciò che ti circonda”, afferma il fotografo Gleb, che si ritiene fortunato per aver avuto la possibilità di visitare Vladivostok nel corso di un viaggio di lavoro.

Un’altra cosa interessante dell’estremo oriente della Russia è il pesce: i normali cittadini della Russia centrale di solito non mangiano il granchio della Kamchatka a casa, ma qui è assolutamente conveniente. Inoltre, ci sono anche molti musei, gallerie d’arte e tanti siti interessanti da esplorare.

LEGGI ANCHE: Vladivostok, sei peccati di gola che non potete non assaggiare 

6 / Città termali del Caucaso

Si tratta di un gruppo di città turistiche nel Territorio di Stavropol, tra cui Pjatigorsk, Zheleznovosdsk, Kislovodsk, Essentuki e Mineralnye Vody (la maggior parte dei nomi ha un qualche legame con l’acqua).

LEGGI ANCHE: Cinque ragioni per cui dovete visitare il Caucaso settentrionale 

“Adoro andare a Kislovodsk, bere acqua minerale e ammirare le montagne del Caucaso”, afferma Vladimir, ammettendo di non sentire il bisogno di visitare “alcun posto all’estero”. Vladimir è fortunato: il suo posto di lavoro gli offre un tour con pacchetto sconto a Kislovodsk.

Va tuttavia detto che i prezzi qui non sono così economici, e questi resort offrono una vasta gamma di trattamenti medici e programmi speciali per bere acque minerali salutari. Questi luoghi erano destinazioni popolari già nel XIX secolo, tanto che lo scrittore russo Mikhail Lermontov (1814-1841) li descrisse nel suo romanzo “Un eroe del nostro tempo”, e lui stesso venne ucciso in un duello proprio a Pjatigorsk… Nel 2019, circa 2 milioni di turisti hanno visitato i resort termali.

7 / Monti Altaj

Questo è uno dei posti più belli della Russia, anche se non è così facile da raggiungere, e ha ancora infrastrutture poco sviluppate. Andando lì, si dovrebbe sempre portare con sé abbastanza contante di riserva, perché i bancomat scarseggiano. È poi meglio organizzarsi per avere un’auto (scegliete un fuoristrada) o per partecipare a un’escursione organizzata. Le agenzie turistiche offrono anche divertenti gite a cavallo in montagna. E tutta la mancanza di comfort e gli inconvenienti verranno dimenticati dopo aver percorso il Chujskij Trakt, una delle strade più belle e panoramiche dell’intera Russia.

LEGGI ANCHE: Le sette strade più belle da percorrere in Russia 

“Questo è probabilmente il posto più bello in cui sia mai stata, e l’esperienza più indimenticabile ed estrema che ho mai fatto”, afferma Kira, di Kuznetsk/Mosca, che ha fatto un viaggio in auto qui.

A proposito, gli Altaj sono anche una terra di sciamanesimo e, durante la visita, potrete vedere nomadi nelle yurte, e ascoltare un kajchy, uno dei cantastorie locali. Ben 2 milioni di russi hanno scelto questa zona nel 2019.

LEGGI ANCHE: Nella terra degli sciamani: viaggio tra i popoli indigeni dell’Altaj dove la natura è sacra 

8 / Anello d’oro

Si tratta di un celebre percorso turistico che raggruppa diverse città antiche a una distanza da 200-300 chilometri da Mosca. Circa 300-500 mila russi visitano ogni anno le nove città dell’itinerario classico. Quando un abitante di una grande città vuole scappare un po’ dal caos metropolitano e provare l’esperienza della Russia autentica, viene qui. Fortezze e monasteri costruiti nell’XI-XII secolo, chiese dalle cupole d’oro, il fiume Volga o enormi laghi, campi infiniti o fitti boschi si trovano lungo l’Anello d’oro. C’è un’esperienza per tutti i gusti. 

LEGGI ANCHE: La guida definitiva all’Anello d’Oro, il più importante itinerario turistico russo 

I prezzi sono piuttosto economici e arrivarci è abbastanza semplice. Per attirare ancora più turisti, gli enti turistici locali hanno recentemente creato una serie di glamping, che vi faranno sentire più vicino alla natura, senza rinunciare al lusso!

“Il primo posto in Russia in cui ho portato il mio marito italiano dopo Mosca è stato Suzdal. Volevo sorprenderlo con la vera Russia, mostrargli le case di legno con le cornici delle finestre intagliate e lui è rimasto a bocca aperta”, afferma Alina, una moscovita che ora vive a Monaco. Sfortunatamente, prenotare un hotel a Suzdal a volte può essere problematico, specialmente durante le vacanze in Russia: ci sono troppi turisti che vogliono soggiornare in questo paradiso da fiaba!

Il premio della critica:

Le due seguenti destinazioni non rientrano nella top-ten delle più popolari, perché sono considerate costose e difficili da raggiungere, e non sono dotate di tutti i confort. Tuttavia, questi luoghi meritano una menzione speciale, perché, sotto sotto, tutti i russi sognano di andarci.

9 / Lago Bajkal

Questo posto non rientra mai in nessuna delle liste delle destinazioni turistiche più gettonate. Ma quando chiedi a un russo dove vorrebbe andare prima di morire, è molto probabile che ti dica: “Sul Bajkàl”. Questo lago unico è detentore di numerosi record: quantità d’acqua dolce, profondità, e biodiversità di animali e pesci. Inoltre è una terra di sciamani e ha una natura fantastica.

LEGGI ANCHE: Che esperienza è andare oggi da uno sciamano del Bajkal? 

In estate, i biglietti sono piuttosto costosi, ma in inverno sono molto più convenienti. Vsevolod Pulya, il nostro caporedattore, quest’anno ha deciso di andare là proprio in inverno e, a quanto racconta, ha lasciato una pezzo del suo cuore nel ghiaccio del Lago Bajkal, che si congela in forme insolite.

LEGGI ANCHE: Il Bajkal d’inverno: anche se arrivate qui per mettere una foto su Instagram, ci lascerete il cuore 

10 / Kamchatka

La remota penisola nell’Estremo oriente russo è il sogno di tutti gli amanti della natura estrema. È una terra di geyser, vulcani e permette una vasta gamma di attività. In estate, si può andare in kayak, fare escursioni, pescare, fare surf, vedere orsi e balene. In inverno, si possono praticare sci di montagna e snowboard. Nonostante la mancanza di infrastrutture adeguate e i costi elevati dei necessari spostamenti in elicottero, nulla può esprimere le emozioni che si possono sperimentare in quota, con vista sull’oceano.

Vladimir e i suoi amici hanno viaggiato molto in giro per il mondo, ma ormai da diversi anni consecutivi, visitano la Kamchatka una o due volte l’anno. “Lo snowboard in Kamchatka è stato così emozionante e così diverso da quello che avevo fatto prima, che non voglio andare più sulle Alpi o altrove, e risparmio tutto l’anno per fare un altro viaggio ai confini del mondo”, dice Vladimir.

Tuttavia, visitare la Kamchatka è molto costoso! I biglietti aerei per arrivarci e il noleggio di elicotteri, fuoristrada, barche e tutto l’equipaggiamento vi costeranno una piccola fortuna e, inoltre, anche il prezzo del cibo ordinario lì è molto più alto. Insomma, è ora di iniziare a risparmiare!


La rivoluzione del visto elettronico: presto sarà facilissimo andare in Russia 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie