Com’è lo street food regionale nelle diverse parti della Russia? (FOTO)

@tubatay.food/instagram.com; @buuzabao/instagram.com
Se sentite i morsi della fame mentre vi trovate in giro per qualche città russa, invece di andare in un fast-food all’americana o accontentarvi dell’onnipresente kebab, potete provare un sacco di delizie locali. Ecco quali

1 / Echpochmak, Tatarstan

In Tatarstan, e specialmente nella sua bella capitale, Kazan, ci sono intere catene di fast food dove si possono gustare piatti nazionali. Un fagottino triangolare ripieno di carne e patate, chiamato echpochmák, è un classico della cucina tatara, che si adatta perfettamente al formato dello street food. Un parente stretto dell’echpochmak è l’elesh, un tortino rotondo di pasta ripieno di carne insaporita dalla smetana. E al posto degli hamburger, in Tatarstan provate il kystybyj, una torta piatta arrotolata a metà con ripieno di kasha o patate.

2 / Khinkal e Chudu, Daghestan

È difficile morire di fame in Daghestan: caffè e punti ristoro con cucina tradizionale caucasica vi aspettano in ogni vicolo. È una delle repubbliche più multinazionali della Russia (con più di 30 popoli indigeni!), e la cucina locale si distingue per una varietà incredibili di sensazioni gustative. Per uno spuntino veloce, è adatto il chudú: una focaccina sottile o soffice con ripieno di carne e verdure, cotta in una padella asciutta, e poi oliata da cotta.

Il piatto più daghestano in assoluto è il khinkál. La parola è simile al “khinkali” georgiano, ma nella versione del Daghestan, l’impasto e la carne bolliti vengono serviti separatamente. Ogni popolazione ha la sua variante: gli àvari lo servono con pezzi di pasta grandi, presso i laki sono piccoli e strettamente arrotolati, i cumucchi piegano l’impasto in sottili rombi e i dargin lo attorcigliano a forma di “chiocciole” e le cuociono a vapore. In generale, vale la pena di organizzare un tour gastronomico nel Daghestan!

3 / Khychin, Cabardino-Balcaria e Karachaj-Circassia

Questo è un piatto che vi farà battere forte il cuore e non vi farà preoccupare per la linea. Nelle repubbliche confinanti di Cabardino-Balcaria e Karachaj-Circassia, il re di ogni tavola è il khychin, una sorta crespella molto sostanziosa con vari ripieni. I khychin sono serviti sia nei ristoranti che dai chioschi lungo la strada. I khychin della Cabardino-Balcaria sono più sottili e quelli della Karachaj-Circassia più gonfi, e l’impasto è a base di kefir o latte. Il ripieno in entrambe le varianti è generoso. Molto spesso, i khychin vengono preparati con patate, erbe aromatiche fresche, carne e anche tvorog. Ci sono pure khychin dolci con frutti di bosco.

4 / Khingalsh con zucca, Cecenia

A Groznyj è impossibile non essere attratti dai punti ristoro dove si preparano i khingalsh “s thikvoj” (“con zucca”), una sorta di calzoni di farina di grano o di mais ripieni di zucca, tagliati a listarelle. L’impasto è molto sottile, quasi senza peso e il ripieno ha un colore acceso ed è molto succoso.

Un’altra delizia simile della cucina cecena è il chepalgash, farcito con ricotta ed erbe aromatiche, che viene anche in questo caso servito già tagliato.

LEGGI ANCHE: Sette cose da sapere prima di andare in Cecenia 

5 / Khuushuur, Buriazia

Sicuramente non l’avete mai provato! Lo street food buriato per eccellenza sono i buuzy (tortelloni) fritti, i tradizionali panini al vapore e il khuushuur servito con dei bastoncini di legno. Sono dei piccoli pasticci con carne o formaggio, fritti. E i bastoncini sono necessari per comodità, per non bruciarsi le dita e non sporcarsi le mani di grasso.

6 / Perepechi, Udmurtia

Nei parchi di Izhevsk, la capitale dell’Udmurtia, si possono vedere stufe a legna su ruote, dove vengono cotti dei tradizionali prodotti da forno. Si tratta di canestrini di pasta di segale o grano con vari ripieni: cavolo, carne macinata, scalogno verde, tvorog. Il nome insolito deriva dall’espressione “pered pechkoj”, ossia “davanti alla stufa”. Queste delizie devono essere cotte a fuoco molto alto e risultano molto gustose.

In quelle stesse stufe mobili vengono cotti anche i tabani, le frittelle udmurte con salsa, simili nel gusto alle frittelle russe, gli oladushki

7 / Shangi, Territorio di Perm

Queste tortine rotonde aperte con ripieno di patate si possono trovare in qualsiasi città degli Urali a ogni angolo, come il kebab a Mosca. Lo shangi è il piatto più famoso della cucina dei Komi-Permiacchi, e assomiglia ai vatrushki russi. Sono ottimo mangiati caldi con la smetana.

8 / Osetinskie pirogi, Ossezia Settentrionale-Alania

Visitare l’Ossezia del Nord e non mangiare i piroghí dell’Ossezia è un vero crimine gastronomico. Dove altro potete trovare così tante forme e ripieni differenti per torte e tortine salate? Ad esempio, i fyddzhyn, torte chiuse con all’interno manzo sminuzzato al coltello e brodo, sia in versione grande che mini. O i walibah, con formaggio casalingo osseto. Ci sono poi varianti con zucca, patate e fagioli, e ognuna ha il suo nome, ovviamente. Le torte salate ossete sono servite in quasi tutti i locali di questa repubblica caucasica.

9 / Khuursn Makhn, Calmucchia

La cucina tradizionale calmucca è ricca di carne e pasta. Le verdure nella steppa sono qualcosa di esotico. Il Khuursn makhn è uno dei piatti più popolari nei caffè di Elista e della Calmucchia in generale. È un trito di agnello o manzo, fritto con cipolle e carote e servito con pasta fatta in casa.

10 / Baursaki, Baschiria

Le ciambelle baschire sono dette baursaki e sono amate da tutti. Si tratta di strisce oblunghe di pasta che vengono fritte in un kazan, il tipico calderone dell’Asia centrale, immerse nello sciroppo di miele e accatastate. Ai vecchi tempi i baursaki dovevano essere preparati dalla sposa per i genitori dello sposo nel giorno del matrimonio (il nome significa “parenti di sangue”), ma ora possono essere gustati ogni giorno. Le ciambelle tradizionali sono vendute in quasi tutti i panifici e le pasticcerie del Bashkortostan.


LEGGI ANCHE: I sapori della Buriazia e del Daghestan a tavola: dove provare la cucina regionale a Mosca 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie