Sette cose da sapere prima di andare in Cecenia

Elena Afonina/TASS
La repubblica caucasica un decennio fa era piagata dalla guerra e si porta ancora addosso la fama di posto poco raccomandabile. In realtà ormai è ricostruita e sicura ed è una interessante opzione turistica. Ma tenete conto delle tradizioni molto conservatrici se volete viaggiare lì

È sicuro andare in Cecenia? 

Sì. Ma dovrete sempre ricordare che questa è una regione conservatrice a maggioranza islamica, e che non si può comportarsi come se foste in vacanza su qualche isola del divertimento: qui gli alcolici sono banditi e nessuna bravata vi sarà concessa.

Gli agenti di polizia locali saranno sempre gentili, ma non esiteranno un secondo a torcervi le braccia dietro alla schiena e ad ammanettarvi in qualsiasi situazione appena controversa.

Possono anche essere pronti a usare le pistole. In Cecenia ogni ufficiale di polizia è armato di kalashnikov e diverse pistole. E sanno davvero come usare le armi, a causa delle specificità della regione: per decenni questa repubblica caucasica è stata dilaniata dalle attività di gruppi terroristici, fino a quando il governo russo, insieme alle forze dell’ordine, ha elaborato un’efficace strategia antiterroristica alla fine degli anni 2000. Oggi non correte nessun rischio in Cecenia.

Sono i due lati della stessa medaglia: nessuna festa da ubriachi in stile college, in cambio della sicurezza totale delle vostre vite.

Come arrivare in Cecenia?

Ci sono due modi per giungere qui. Potete prendere un volo diretto da Mosca a Groznij, la capitale della Cecenia, dall’aeroporto moscovita di Vnukovo. Gli aerei volano due volte al giorno in entrambe le direzioni e questo è il modo più semplice e veloce per raggiungere la Cecenia.

Oppure potete fare un viaggio. Groznij si trova 1.850 chilometri a sud di Mosca e sarà piacevole guidare lungo la Russia su strade completamente nuove. La vostra marcia vi condurrà attraverso un paio di grandi città: Voronezh e Rostov sul Don. Quindi, se vi piace l’idea vedere la provincia russa, oltre alla Cecenia, questo è il modo migliore per farlo.

Come comunicare con la gente del posto?

Anche se la regione era in guerra solo un decennio fa, i ceceni sono persone molto socievoli e curiose. Non riescono a vedere molti turisti a causa della nomea che ancora incombe sulla loro repubblica, ma accolgono chiunque sia disposto a godersi un periodo qui.

Solo un piccolo avvertimento: se conoscete alcune famiglie locali, non dovreste mai rifiutare il loro invito a cena. Se non potete andare subito, programmate la visita per un altro giorno. Altrimenti si sentiranno offesi e l’amicizia sarà rovinata.

Salutare e prendersi cura di un ospite è sacro per i musulmani, specialmente in questa regione precedentemente messa a ferro e fuoco dai conflitti militari. Sono estremamente desiderosi di mostrare quanto il loro mondo sia cambiato in meglio, il che rende a volte eccessiva la dimostrazione di ospitalità.

Che abiti indossare?

In quanto regione con una popolazione prevalentemente islamica, la Cecenia applica alcune regole specifiche si abbigliamento.

Una ragazza in Cecenia non dovrebbe mai esporre le gambe e le braccia nude, figuriamoci indossare camicette con grandi décolleté! Questo può portare a incontri indesiderati e a grida indispettite della folla.

Per quanto riguarda il codice di abbigliamento maschile, tenete a mente una cosa: niente pantaloncini e magliette fantasiose. “Se vuoi essere trattato con rispetto”, come ci ha detto la guida locale.

Dove andare e cosa vedere

Deve essere chiaro una volta per tutte: scordatevi qualsiasi tipo di alcol o droghe in Cecenia. Non troverete neanche sigarette o narghilè. Cose del genere non si possono trovare neppure negli alberghi e nei ristoranti di lusso, sempre a causa delle tradizioni musulmane. Non avendo altra scelta, la gente del posto conduce uno stile di vita sano, e le più grandi aspirazioni sono lo sport, la cultura, le armi e i viaggi. E sì, questo mix non convenzionale di interessi sembra funzionare bene.

Lo sport è sacro per i ceceni, che tradizionalmente vedono la loro regione di montagna come la patria dei guerrieri. Ogni uomo in Cecenia ha praticato arti marziali. La prima cosa che mi ha mostrato la nostra guida è stato suo figlio impegnato in un torneo locale di Judo. La sede di questo evento, una palestra un po’ fatiscente, brulicava di persone. La gente del posto ama assistere ai combattimenti e ci sono diverse grandi arene costruite di recente per tali eventi. La più bella è la Ahmat Arena.

Se vi piacciono gli eventi e i luoghi culturali, allora andate al Teatro e non perdetevi la più grande moschea della regione: il Cuore della Cecenia. Entrambi si trovano a Groznij.

Vi piacerà molto andare in Cecenia se siete appassionati di armi. Il presidente Ramzan Kadyrov sovrintende personalmente alla costruzione in corso del centro di addestramento delle Forze speciali. Si trova a 33 chilometri da Groznij, vicino alla città di Gudermes.

Alcune parti della struttura, ufficialmente chiamata ​​Centro russo per gli Spetsnaz, sono in costruzione, ma sono già aperte alcune aree di tiro dove si può letteralmente sparare con tutto ciò che si desidera, dalle pistole alle mitragliatrici pesanti e ai lanciagranate (sì, avete letto bene). Nel 2020, una volta completata la costruzione, sarete in grado di effettuare azioni subacquee e disinnescare le mine, e di sparare con qualsiasi arma che vi piaccia anche nei poligoni speciali che imitano una tempesta di sabbia nel deserto.

Oltre a sparare, consiglierei di andare a fare escursioni. Se siete in campeggio e amate camminare nelle foreste e fare alpinismo, questo è il posto che fa per voi. Da Groznij potrete andare in qualsiasi direzione: la repubblica è piena di bei posti montani.

Cosa mangiare?

Certo non troverete carne di maiale!

Provate gli shashlik e i kebab locali. Soprattutto quelli di montone. Ci sono numerosi caffè che servono cucina locale e qualsiasi tassista vi ci porterà in 20 minuti al massimo: Groznij è una piccola città rispetto a Mosca.
 
Che altro dovreste sapere prima di andare in Cecenia

Scambiate gli euro (o qualsiasi altra valuta estera abbiate) in rubli prima di arrivare a Groznij.

Avrete bisogno di contanti perché non sarà quasi mai possibile pagare con la carta di credito qui (con l’eccezione dei grandi ristoranti e degli alberghi di lusso, dove però è meglio non trascorrere troppo tempo se volete davvero conoscere la cultura locale).

Dovreste assolutamente evitare di provare a chiacchierare con le ragazze locali, come fanno le persone nelle grandi città. Siete in una regione conservatrice dove uscire con una donna è permesso solo dalla sua famiglia. E per famiglia intendiamo suo padre. Quindi non troverete match su Tinder: non ci sono cecene registrate su Tinder, l’abbiamo controllato noi per voi.

Ma il mio consiglio principale è di arrivare con la mente aperta. La Cecenia mi si è rivelata totalmente diversa da ciò che ho visto sugli schermi televisivi o ascoltato dalle “storie dell’orrore” degli amici.

Quindi, se avete voglia di fare nuove esperienze ed esplorare nuovi mondi, la Cecenia è sicuramente un posto dove andare.

Appassionati di Caucaso? Come si fa a non amare il “posto più pericoloso” della Russia, il Daghestan? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie