Dolce o salato? Tvorog! Le ricette per un piatto perfetto

Legion Media
Questo formaggio russo simile alla ricotta si rivela un ingrediente versatile e gustoso per un’infinità di ricette. E se sognate di prepararlo in casa, armatevi di latte, succo di limone e tanto appetito!

Non è un caso che l’etimologia della parola tvorog, un tipo di formaggio russo simile alla ricotta, derivi da Творить (tvorit), che signifa “creare”, “produrre”. Il tvorog può infatti essere definito, a ragione, uno dei piatti più “creativi” della cucina russa: non tutti gli alimenti sono così versatili! Inoltre il tvorog possiede un’elevata quantità di proprietà nutritive eccezionalmente salutari, come vitamine e minerali.
Adoro il tvorog fin da quando ero bambino. Mia madre diceva sempre che avrei dovuto mangiarne in gran quantità per crescere sano e forte. In realtà non c’era bisogno di convincermi molto: ero solito divorare questo formaggio bianco e cremoso, simile alla neve, in gran quantità e con enorme piacere. Sarà ben difficile trovare un russo che non ami questa prelibatezza, ingrediente principale per un’infinità di piatti.

I principali piatti a base di tvorog
La cucina russa è molto famosa per i suoi prodotti da forno. Tra i più popolari c’è la vatrushka (anelli di pasta ripieni di tvorog), e il kulich, il dolce tipico della Pasqua ortodossa, che ricorda sotto alcuni aspetti il panettone italiano.
Oltre al kulich, sulle tavole russe nel periodo pasquale si può trovare anche la paskha, una piramide di tvorog che simboleggia il santo sepolcro. La paskha è realizzata con tvorog cotto, crema, uova e zucchero. Alla fine vengono aggiunte noci e frutta secca.
Proprio come nel caso dei famosi pelmeni (una specie di tortelloni russi) possono essere ripieni di tvorog.

In versione dolce
Di per sé il tvorog non è altro che la parte più solida del latte fermentato nella sua versione più pura, senza nessun tipo di additivi. Sarete voi, poi, a scegliere se renderlo dolce o salato. Lo si può mescolare con panna acida, miele o marmellata. Il risultato finale è un dessert facilissimo da preparare, sano e gustoso.

In versione salata
Molti amano la versione salata: aggiungete allora aglio, prezzemolo e aneto finemente tritati. Si può rendere questo composto ancor più morbido e omogeneo aggiungendo un cucchiaio di panna acida a basso contenuto di grasso.
Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, stendetelo su delle fette di pane nero (pane di segale) e completate questa tartina con un pezzettino di aringa.

Con la pasta
Per i palati più audaci, amanti della pasta, ecco una ricetta originale ma per niente male: mescolate il tvorog con dell’aglio finemente tritato e delle erbette a piacere, e avrete ottenuto una salsa interessante per condire un piatto di spaghetti. Ma fate attenzione: in questo caso, al posto della panna acida sarà meglio aggiungere un cucchiaio di olio di oliva.

La ricetta per preparare il tvorog in casa
Ingredienti:
4 litri di latte (preferibilmente pastorizzato)
succo di 2 limoni grandi (circa 120 ml)

Procedimento:

Scaldate il latte in una pentola a circa 40-45 °C per circa 20-25 minuti. Aggiungente gradualmente il succo di limone. Vedrete che inizieranno a formarsi i grumi della cagliata.
Portate il fuoco al minimo e mescolate costantemente finché il composto si sarà solidificato.
Separate la parte più solida dal siero e trasferite il formaggio all’interno di un colino che posizionerete sopra una pentola con una mussola sistemata sulla parte superiore. Applicate una leggera pressione per lasciar fuoriuscire tutto il siero. Ciò che rimarrà sarà il vostro tvorog fatto in casa!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale