Tutto quello che avresti voluto sapere su Putin

Getty Images
La carriera, gli hobby, le armi, la famiglia, la reputazione da duro. E poi: quanto guadagna? Dove vive? Che macchine ha? In quali cartoni animati è apparso? E tante altre domande con risposta

Vladimir Putin è nato nel 1952 a Leningrado (l’attuale San Pietroburgo). Da giovane ha lavorato per i servizi di intelligence sovietici all’estero, con un periodo di servizio nella Germania orientale.

Agli inizi degli anni Novanta fu nominato consigliere del sindaco di San Pietroburgo per gli Affari Internazionali e dal 1991 fu a  capo della direzione del Comitato per le relazioni esterne della città, con il compito di promuovere i rapporti internazionali e attirare gli investimenti stranieri. Quindi, alla fine del decennio, dal 25 luglio 1998, fu a capo dell’Fsb, i servizi di sicurezza federali. E, infine, divenne Primo ministro della Russia nell’agosto del 1999 e Presidente a inizio 2000. Guardate com’è cambiato Putin dal 1998 a oggi (beh, non tanto in verità).

Vladimir Putin fu il secondo presidente della Federazione russa, dopo Boris Eltsin. Dopo un periodo di interim iniziato con le dimissioni del predecessore il 31 dicembre 1999, fu eletto il 26 marzo 2000 ed entrò in carica il 7 maggio (il 7 maggio è da allora la data di insediamento ufficiale dei presidenti). La Costituzione russa limita a due mandati consecutivi il ruolo di presidente, quindi dopo essere stato rieletto nel 2004, nel 2008 Putin dovette lasciare il Cremlino (venne eletto Dmitrij Medvedev). Intanto, nel 2011, la durata della presidenza è stata allungata dai precedenti quattro anni a sei. E nel 2012 Putin ha rivinto le elezioni, e il suo mandato è ancora in corso. Le prossime consultazioni elettorali sono fissate per il 18 marzo 2018 e la questione che tiene banco è: chi sarà il prossimo presidente russo? Putin ha il diritto di candidarsi e i sondaggi lo vedono favorito. 

Un altro nome spesso citato è quello di Aleksej Navalnуj, leader dell'opposizione. Secondo i sondaggi, però, le sue chance di vincere le elezioni sono poche. 

Il passato nel Kgb

Vladimir Putin entrò nel Kgb nel 1975 e fu formato a Leningrado come agente del controspionaggio. Il suo nome in codice alla scuola degli agenti segreti era “Platov”. Nel 1985 prese servizio a Dresda, nella Germania dell’Est, ed era là al momento del crollo del muro di Berlino nel 1989. Quando il regime comunista della Ddr collassò e fu annunciata, nel 1990, la riunificazione tedesca, la missione del Kgb nel Paese terminò. 

La famiglia del presidente

Vladimir Putin ha due figlie, Katja (1985) e Marija (1986). Aveva sposato la loro mamma, Ljudmila Ocheretnaja nel 1983. Nel 2013 il divorzio dalla moglie fu annunciato pubblicamente, e si trattò del secondo caso di una separazione dal coniuge di un capo di Stato russo, dopo quello di Pietro il Grande nel 1698 (allora ad Evdokija venne imposto di diventare monaca). 

A quanto pare, Putin ama molto gli animali. Proprio tutti. 

PerchéPutin ècosìpopolare?

I russi considerano Putin una figura storica molto influente e la sua popolarità non dipende solo dalla prosperità economica del Paese. Popolarità significa che gode si ampia ammirazione e rispetto, e questo è spesso evidente nei doni che riceve dalla gente, non solo in Russia.

Avete mai visto Putin rappresentato come Buddha o come l’Incredibile Hulk? Nell’ottobre del 2015 una mostra internazionale intitolata “Putin Universe” si tenne a Mosca e a Londra, e il presidente indossava i panni più diversi, da Che Guevara a Batman.

Il regalo più famoso ricevuto da Putin è il suo cane Koni, un labrador, donatogli dal ministro Sergej Shoigu.

I doni dei cittadini sono sottoposti al controllo delle forze di sicurezza e poi conservati o nella Libreria del Cremlino o in uno spazio apposito, sempre al Cremlino, e c’è anche una collezione virtuale, cliccabile online. Per la legge, il presidente può accettare solo doni il cui valore non ecceda di cinque volte il salario minimo (nel 2017 è aumentato a 7.800 rubli al mese, 115 euro, e quindi i regali non devono valere più di 575 euro). 

Quanto guadagna Putin?

Ogni anno, sul sito del Cremlino e del Governo russo vengono pubblicate le dichiarazioni dei redditi del Presidente e dei politici dell’esecutivo, e il resoconto dei loro patrimoni. Secondo la dichiarazione di Putin, il presidente ha guadagnato, nel 2016, 8.858.432 rubli (130.412 euro). Inoltre ha dichiarato di possedere un appezzamento di terreno di 1.500 metri quadri, un appartamento di 77 metri quadri e un garage di 18. 

Dove vive e lavora Putin?

La residenza ufficiale del Presidente è il Senato del Cremlino, ma spesso Putin preferisce tenere le riunioni ufficiali nella sua residenza suburbana di Novo Ogarevo, 30 chilometri a ovest di Mosca. 

Che macchine ha il presidente?

Sebbene Putin ami le auto made in Russia o made in Urss, come per esempio la Volga o la Zaporozhets, la sua principale auto ufficiale è la limousine blindata Mercedes-Benz S600 Pullman Guard.

Cos’èlaLinea direttacon Putin?

Una peculiarità del presidente russo, che ormai è diventata una tradizione, è la “Linea diretta” una maratona televisiva lunga diverse ore, in cui i comuni cittadini possono fare domande per telefono a Putin. Qui il resoconto sull’edizione del 2017. 

PerchéPutin ha la reputazione di duro?

Come dicono gli esperti, è l’infanzia a renderci gli adulti che siamo. E lo stesso Putin ha ammesso che questa fase della vita ha avuto un grande impatto sulla sua personalità, perché spesso dovette fare a botte e esser duro. “Cinquant’anni fa le strade di Leningrado mi hanno insegnato che combattere è inevitabile e che bisogna colpire per primi”, ha confidato nel 2015. 

Putin ha una pistola? E se sì, puòutilizzarla?

La risposta la trovate nel video qui sotto.

Film, cartoni animati e libri su Putin

Nel 2017 Oliver Stone ha presentato il suo documentario “The Putin Interviews”. Eccovi un breve riassunto delle quattro puntate:

1° puntata. Il presidente racconta al regista americano com’era crescere nell’Unione Sovietica del dopoguerra, cosa pensava quando divenne il successore di Boris Eltsin e perché le relazioni tra Russia e Usa sono complicate.

2° puntata. Il presidente e Oliver Stone discutono di una possibilità di conflitto armato tra la Russia e la Nato e del destino di Edward Snowden, l l’ex agente dell’Nsa statunitense che ha ottenuto asilo politico in Russia.

3° puntata. La discussione verte sui conflitti in cui la Russia è stata direttamente o indirettamente coinvolta negli ultimi anni: dalla riunificazione della Crimea, alla rivolta armata nell’Ucraina orientale, fino alla guerra civile in Siria.

4° puntata. Nella parte finale Stone e il presidente affrontano i temi del presunto ruolo degli hacker russi nelle elezioni presidenziali Usa; di Donald Trump, di Iosif Stalin e del futuro dello stesso Putin. 

Nel 2015 l’Onf, il Fronte popolare della Russia unita (una coalizione di organizzazioni filo governative), ha iniziato la pubblicazione di brevi cartoni animati che mostrano il presidente Putin far fuori alcuni papaveri corrotti che ha convocato al Cremlino. Dategli un’occhiata. Sono a loro modo divertenti e ci sono molte puntate. 

Oltre a film e serie tv ci sono molti libri dedicati al presidente russo, molti dei quali in italiano. 

Ora che sapete ormai molto di Putin, provate a indovinare di chi sono le citazioni, se sue o dell’ex presidente americano Obama, in questo quiz. 

Vuole Putin rifondare lUnione Sovietica?

Il presidente ha rievocato più volte i tempi del crollo dell’Urss, di cui molti ancora hanno nostalgia, sostenendo che si sia trattato di una gigantesca tragedia geopolitica. Ma non travisate le sue parole. No, non ha l’ambizione di ricreare l’Urss. Qui alcune ragioni del no. 

Il passatempi e la vita quotidiana di Putin

Tutto quello che potresti voler sapere sugli hobby del presidente è in questo video:

Il presidente Putin ha visitato più Paesi del mondo di qualsiasi altro politico russo. Ecco la mappa interattiva dei posti in cui ha vissuto, ha lavorato, passato il tempo con le tigri o posato a petto nudo.

Il presidente preferisce passare le sue brevi vacanze in modo attivo, per esempio nella selvaggia taiga siberiana, andando a pesca in laghi di montagna, discendendo in rafting impetuosi torrenti montani, facendo trekking e così via.

Inoltre gioca a hockey, e gli piace sciare e andare a cavallo.

Ad essere onesti, questo tipo di attività sono un bel grattacapo per gli uomini della sua sicurezza.

Ma non dimenticate che Putin è un maestro di judo e sambo, ed è stato più volte campione di Leningrado. E inoltre è cintura nera di karate, judo e taekwondo! Suona anche il pianoforte

L’articolo è parte della serie Sapete perché?, nella quale Russia Beyond risponde alle più frequenti domande sul Paese

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale