Putin prende ferie e trascorre una notte nella taiga

Una vecchia foto di Vladimir Putin nei boschi della Khakassia, febbraio 2010.

Una vecchia foto di Vladimir Putin nei boschi della Khakassia, febbraio 2010.

: Aleksej Druzhinin/RIA Novosti
Lo ha rivelato il portavoce del Cremlino. Dopo una riunione a Krasnoyarsk, il leader russo ha deciso di trattenersi e passare la notte tra i boschi

Il Presidente russo Vladimir Putin si è preso due giorni di ferie.  E ha passato i suoi momenti di relax fuori città, trascorrendo la note nella taiga. Lo ha rivelato il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov. “Ha trascorso la notte scorsa nella taiga e dormirà lì anche questa notte – ha detto Peskov -. Farà rientro a Mosca domani mattina presto”.

Il 28 febbraio Putin si è recato a Krasnoyarsk dove ha partecipato a una riunione in previsione della 29esima edizione delle Universiadi del 2019.

Dopo la riunione, che si è tenuta il 1 marzo, il Presidente ha deciso di restare nel Kraj di Krasnoyarsk e trascorrere la notte in campeggio.

Peskov ha precisato che Sergej Shojgu, ministro della Difesa, non è andato con lui. “Il Presidente si è preso due giorni liberi per cui io non sono al corrente di ulteriori dettagli”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale