Dove cade l’accento nei nomi e cognomi degli scrittori russi?

JNemchinova/Getty Images
Avete letto i loro libri, li amate e li consigliate agli amici, eppure ogni volta, al momento di pronunciarli, avete qualche esitazione? Mai più con la nostra guida!

Per i più perfezionisti, lo premettiamo subito: non non ci occuperemo dell’esatta pronuncia e non scenderemo nei dettagli fonetici. In russo ci sono le cosiddette “riduzioni vocaliche”, per cui, per esempio, le “o” non accentate si pronunciano quasi come una “a”. E poi ci sono segni “magici”, come il “mjagkij znak (Ь) che fanno il loro effetto. E le “v” finali ricordano più una “f” italiana. Ma andiamo per gradi: in questo articolo ci limiteremo solo a indicare dove cade l’accento. Perché no; l’autore di “Guerra e pace” non è “Tòlstoj!

1 / Lev Tolstoj – Лев Толстой

Lev Tolstoj nella sua tenuta a Jasnaja Poljana

L’accento cade sulla seconda o: Tolstój. E la moglie, la mitica Sofija Tolstaja (Софья Толстая)? L’accento del cognome (declinato al femminile) resta allo stesso posto. Quindi: Tolstája. Quanto al nome di battesimo è: Sófja. Come la capitale bulgara? In italiano sì, ma non in russo. La città in russo è Sofíja (София).

2 / Nikolaj Gogol – Николай Гоголь

Nikolaj Gogol ritratto da Otto Friedrich Theodor von Möller

L’autore delle “Anime Morte” è: Nikoláj Gógol. Ecco cinque suoi libri per capire la Russia.

3 / Ivan Bunin – Иван Бунин

Scrittori russi del circolo letterario

Il primo russo a vincere il Premio Nobel per la Letteratura (nel 1933) è: Iván Búnin. Ecco cinque cose da sapere su di lui.

4 / Ivan Krylov – Иван Крылов

Che in russo si dice Iván ormai lo sappiamo. Ma com’è il cognome di questo celebre autore di favole? Krylóv! Qui trovate cinque adattamenti contemporanei delle sue favole.

5 / Vladimir Nabokov – Владимир Набоков

Ma quindi se il finale è in -ov il gioco è fatto, e l’accento cade su quella “o” finale? Eh no! Ecco per esempio l’autore di “Lolita”: Vladímir Nabókov. Se vogliamo aggiungere anche il patronimico: Vladímir Vladímirovich Nabókov. Ovvio che anche un altro celebre “Vladimir Vladimirovich” abbia lo stesso accento: Vladímir Vladímirovich Pútin

6 / Mikhail Bulgakov – Михаил Булгаков

Appena la metà delle opere di Bulgakov è stata pubblicata finché lo scrittore era in vita

Dopo aver letto su Russia Beyond “perché tutti dovrebbero leggere i suoi libri”; “i tre libri che lo spinsero a diventare scrittore” e “quali sono i suoi cinque libri che vanno assolutamente letti”, è l’ora di non tentennare più quando se ne citano il nome e il cognome: Mikhaíl Bulgákov.

7 / Ivan Goncharov – Иван Гончаров

Questo scrittore ha dato vita al simbolo supremo della pigrizia russa: Ilja Oblomov (nel romanzo “Oblomov”). Ma dove cadono gli accenti nei due cognomi in -ov dell’autore e della sua creatura letteraria? Iván Goncharóv e Iljà Oblómov.

8 / Ivan Turgenev – Иван Тургенев

Come lui nessuno ha affrontato il tema del conflitto tra generazioni (si veda “Padri e figli”). Nei nostri articoli potete trovare i “cinque motivi per i quali è grande come Tolstoj”, e “i suoi cinque libri da leggere assolutamente”. È Iván Turgénev.

9 / Varlam Shalamov – Варлам Шаламов

Sopravvissuto all’esperienza del gulag (a proposito: in italiano è entrato nel dizionario come gùlag, ma nell’originale russo è “gulág”), ha scritto sulla realtà carceraria uno dei libri più belli e toccanti, “Racconti di Kolymá”. Si chiama Varlám Shalàmov.

10 / Osip Mandelshtam – Осип Мандельштам

Osip Mandelshtam

Poeta che nel gulag perse la vita, questi quattro suoi libri non possono mancare nella vostra biblioteca domestica. È Ósip Mandelshtám.

Se vi sembra utile, fatecelo sapere nei commenti o su Facebook e vi proporremo altre guide “Dove cade l’accento…” con personaggi del cinema, dello sport, della storia, della musica, della politica…


LEGGI ANCHE: I nomi e i cognomi russi che più mettono in difficoltà gli stranieri 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie