5 ricette russe a base di albicocche per dare gusto alla vostra estate

Legion Media
Dolcezza e colore sono le note dominanti di queste composizioni di sapori che arrivano dalla Russia. Qual è la vostra ricetta preferita?

Le albicocche sono arrivate in Russia nel XVII secolo grazie alle prime coltivazioni nel Caucaso del Nord e nel Primorskij kraj (Territorio del Litorale, Estremo oriente russo). Vengono usate per dare sapore alla kasha (porridge) e al tvorog, un formaggio simile alla ricotta; se ancora non conoscete questi prodotti culinari della tradizione russa, potete scoprirli cliccando qui e qui!

Oggi condividiamo alcune ricette a base di albicocche. 

1. Lenivye varenki, la versione "pigra" degli gnocchi russi 

Dosi per 5 persone

Le albicocche conferiscono un leggero tocco aspro a questo piatto a base di tvorog. E anche chi non ama particolarmente questo formaggio avrà la possibilità di ricredersi.

Ricetta: Fate caramellare 10 gr di zucchero in una padella. Togliete i noccioli alle albicocce (300 gr) e mettetele nella padella. Aggiungete il miele (40 gr) e un cucchiaino d'acqua. Cuocete le albicocche a fuoco medio per 3-5 minuti; in una ciotola a parte mescolate il tvorog (500 gr) con la farina (70 gr) e aggiungete lo zucchero (5 gr); mescolate bene il tutto. Quindi date forma ai vareniki: spolverate un po’ di farina sul piano di lavoro e stendete l’impasto con le dita per ottenere dei filoncini spessi 1,5 cm; appiattiteli leggermente su un lato in modo da renderli ovali e non perfettamente rotondi; tagliate i filoncini a tronchetti lunghi 1 cm. Fate bollire i vareniki per 2-4 minuti in abbondante acqua con un pizzico di zucchero e di sale; conditeli con smetana o burro e pezzi di albicocca.

2. Torta di semolino con albicocche e noci

Dosi per 6 persone

Questo dolce fatto in casa ha una consistenza simile a quella della cheesecake grazie alla base di latte e semolino; l’aggiunta di albicocche conferisce alla torta un delizioso tocco estivo. 

Ricetta: Versate il latte (400 ml) in un pentolino e portatelo a ebollizione; aggiungete il sale (¼ di cucchiaio) e la vanillina (una puntina di coltello); mescolate costantemente e aggiungete il semolino (100 gr), quindi lasciate cuocere a fuoco basso per qualche minuto. Successivamente lasciate raffreddare il composto chiuso con il coperchio. Fate soffriggere le noci (60 gr) nel burro (50 gr), e tagliatele a piccoli pezzi. 

Ora separate i tuorli di due uova dai bianchi; mescolate i tuorli con lo zucchero (50 gr) fino a renderli chiari e sbattete i bianchi fino a ottenere una schiuma. Ungete una teglia e cospargetela di pangrattato (30 gr). Mescolate delicatamente l’impasto di semolino, le noci, i tuorli e i bianchi. Versate nella teglia il composto ottenuto e sistematevi sopra le albicocche (400 gr) tagliate a metà e rivolte con la buccia verso l'alto (potete usare anche le albicocche sciroppate). Cospargete la torta con zucchero a velo (2 cucchiai) e cuocetela in forno a 180°C per 40 minuti fino a doratura.

3. Marmellata di albicocche

Per fare la marmellata, è meglio scegliere albicocche chiare, moderatamente morbide e di uguali dimensioni, in modo che si impregnino uniformemente di sciroppo. Questa marmellata conserverà il suo sapore per tutto l'inverno.

Ricetta: Lavate le albicocche (2 kg) e asciugatele con un tovagliolo di carta; tagliatele a metà e togliete i noccioli. Mettetele in una casseruola e copritele con lo zucchero (1 kg). Lasciatele riposare per almeno due ore (meglio se una notte intera) in modo che rilacino il succo. A questo punto mettete la pentola sul fuoco e portate a ebollizione a fuoco basso; cuocete per 5 minuti mescolando. Spegnete il fuoco e lasciate riposare la marmellata per 20 minuti, quindi portate di nuovo a ebollizione e cuocete per altri 5 minuti. Lasciate riposare le albicocche per altri 20 minuti, portatele nuovamente a ebollizione e cuocetele a fuoco lento per 15 minuti. Infine, versate la marmellata in vasetti pre-sterilizzati e sigillateli con coperchi di metallo.

LEGGI ANCHEMarmellata d’autore, le ricette di 5 grandi scrittori

4. Kompot di albicocche

Dosi per 4 persone

Molto prima che la moda dei cocktail detox conquistasse le tavole e i palati, in Russia si beveva soprattutto kompot. Questa bevanda a base di frutta è ancora oggi molto popolare, e di seguito vi proponiamo la versione a base di albicocche.

Ricetta: Lavate le albicocche (500 gr) e rimuovete i noccioli. Versare lo zucchero (¾ di tazza) in una casseruola con 2 tazze di acqua calda, mescolate, aggiungete la frutta e portate a ebollizione.

5. Albicocche secche

Le albicocche possono essere conservate per tutto l'inverno facendole essicare in estate. Scegliete albicocche grandi, morbide ma non troppo mature.

Ricetta: Prima di iniziare, lavate le albicocche e asciugatele con un tovagliolo di carta, tagliatele a metà e togliete i noccioli. Disponetele su una teglia e asciugatele in forno a 60-100°C per 4-5 ore. In alternativa, potete farle asciugare all'aria aperta al sole o all'ombra stendendole su una superficie piana e coprendole con una garza. Lasciatele così da 10 giorni a tre settimane, girandole di tanto in tanto.

LEGGI ANCHELa ricetta della sbriciolata ai frutti di bosco così come la preparano le babushke russe

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie