Tutti a casa: 5 dolci ricette russe da provare per passare il tempo all’epoca del coronavirus

Legion Media
In questi giorni di emergenza sanitaria e quarantena forzata per tutti gli italiani, ci si ritrova a gestire un tempo che spesso appare morto, ma che racchiude infinite possibilità di svago: ripartiamo dal piacere della cucina, per scoprire nuovi sapori e il gusto della lentezza

Restare a casa. E riscoprire momenti fino a prima trascurati, dimenticati, messi da parte. L’emergenza coronavirus sta costringendo tutti gli italiani a lunghe giornate tra le mura domestiche. E il tempo in questi giorni che annunciano la primavera non è mai sembrato così dilatato, privo di quella fretta e frenesia che fino a pochi giorni fa scandivano le giornate di tutti. 

Se prima non avevamo mai un attimo libero da dedicare a moltissime cose, adesso il tempo ci sembra una risorsa quasi sconosciuta, un dono che non ricordiamo più come sfruttare. 

Perché allora non ripartire dalla cucina per ingannare l’attesa e la paura? 

Per queste lunghe giornate di quarantena, vi proponiamo le ricette di alcuni dolci russi - facili e gustosi - che solleveranno l’umore a voi e ai vostri familiari, facendovi riscoprire il piacere della lentezza, anche e soprattutto a tavola. 

1/ Torta Praga  

Questa è la torta russa più cioccolatosa in assoluto. La Praga è stata ideata negli anni Settanta dagli stessi pasticceri del ristorante “Praga” responsabili della torta di Ptichje moloko, e segna l’apice del glamour e del lusso sovietico. Il suo gusto è simile a quello della Sacher austriaca, ma la sua ricetta contiene ingredienti diversi, tra cui il latte condensato.

Cliccate qui per leggere i dettagli della ricetta

2/ Medovik (Torta al miele) 

La dolce storia della torta di miele (medovik deriva dal russo “med”, miele) inizia ai primi del XIX secolo nella cucina dell’Imperatore Alessandro I. La moglie, Luisa Maria di Baden, imperatrice consorte con il nome di Elisaveta Alekseevna, non poteva sopportare il miele: ogni piatto preparato con il nettare delle api la disgustava. Un giorno, tuttavia, un giovane pasticcere della cucina imperiale, che non era al corrente di questa cosa, sfornò una nuova torta a base di miele e panna acida. Sorprendentemente, ignorandone il contenuto, la consorte del sovrano si innamorò immediatamente del dolce.

Oggi ci sono numerose varianti di medovik: con latte condensato, burro, o crema pasticcera. Qui la nostra ricetta

3/ Tvoròzhnik

Si cuoce in forno per i soliti 40 minuti e riesce benissimo anche agli chef più inesperti. Gli ingredienti sono: tvorog, farina, burro, uova, zucchero e smetana. Con la scorza di limone viene ancora più interessante! Qui la ricetta completa.

4/ Sharlotka 

La Sharlotka è una torta di mele inventata nel XIX secolo dallo chef francese Marie-Antoine Carême, che lavorava al servizio dello zar Alessandro I. La ricetta, inizialmente chiamata Charlotte à la Parisienne, prevedeva crema bavarese o panna montata. Con il passare del tempo, questo dolce assunse il nome di Charlotte Russe. In epoca sovietica la crema scomparve dalla ricetta e si diffuse la versione di un tortino con pangrattato e uova. Ecco la ricetta.  

5/ Salame di cioccolato sovietico 

Si tratta di un dolce molto simile al salame di cioccolato conosciuto in Italia. Può essere facilmente preparato con biscotti tritati, che dovranno essere mescolati con burro fuso, latte condensato e cacao. Una vera prelibatezza!

Leggete la ricetta qui

***

Leggete anche: 

Covid-19, l’Italia si chiude in casa: tra film e libri, ecco come trascorrere il tempo “alla russa” 

Dalla Russia la mascherina rivoluzionaria che purifica l’aria 

Coronavirus: Mosca impone autoisolamento di 14 giorni per chi arriva dall’Italia 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie