Costa poco trascorrere le vacanze in Russia?

Christian Charisius/Global Look Press
Abbiamo cercato di fare due conti in tasca ai turisti, per permettervi di calcolare meglio quanto mettere da parte per godervi alla grande il vostro viaggio nel Paese più grande del mondo

Visto e viaggio in aereo

Ogni viaggiatore sa che una parte molto significativa del budget viene solitamente spesa per raggiungere la destinazione delle vacanze. Ma dall’Italia ormai ci sono ottime tariffe di andata e ritorno per la Russia. Diamo un’occhiata ai prezzi dei voli per Mosca nel mese di marzo 2019 (2-10 marzo), usando il portale Skyscanner: da Roma Fiumicino a Mosca Sheremetevo le tariffe a/r partono da 91 euro con Aeroflot; da Milano, sempre con la compagnia di bandiera russa, in quelle date il prezzo è di 142 euro. Con Pobeda di 121 (ma essendo una low cost dovrete poi aggiungere il costo del bagaglio). I voli per la Russia non decollano solo dai due maggiori scali: da Verona potrete andare e tornare per 174 euro (con la compagnia S7), da Pisa con 150 euro (con Alitalia, facendo scalo a Fiumicino), da Venezia con 135 euro (Aeroflot) e così via. Cercate i prezzi dall’aeroporto che vi è più comodo.

Per entrare in Russia avrete però bisogno del visto e di una assicurazione medica obbligatoria che copra tutti i giorni di permanenza e che rispetti certi parametri per l’ottenimento del visto. Potrete farne una russa o una italiana che ha un rapporto di riassicurazione con una compagnia locale. Prendiamo sempre quei giorni di marzo: per nove giorni dovrete sborsare (ma dipende anche dall’età, e sempre che non facciate sport pericolosi, tra i quali lo sci) 971,55 rubli (12,76 euro) con la russa Ingosstrakh; con Europe Assistance, invece, (che però ha un massimale di rimborso spese mediche significativamente più alto) 50,20 euro. Poi bisogna scattarsi le fototessera e pagare, se la procedura non è urgente, 35 euro di diritti consolari e 30 di costo di servizio per passare tramite un centro visti Vhs. Qui trovate la lista dei documenti necessari per il visto turistico. Ricordate che avrete bisogno anche di una conferma di accoglienza, rilasciata da un’organizzazione russa che svolge l’attività di tour operator e i cui dati siano presenti all’interno del Registro Unico Federale degli operatori turistici. Anche questo può talora costarvi qualcosa. In totale, viste le buone tariffe aeree, il visto potrebbe costarvi quanto o più del volo. Ma anche i russi devono pagare per il visto quando vengono in Europa!

Viaggi interni

Una volta atterrati, è improbabile che andare in giro gravi molto sul vostro budget. Un biglietto di sola andata da uno degli aeroporti di Mosca al centro della città sui treni Aeroexpress costa 500 rubli (6,55 euro) e anche meno (420 rubli, 5,50 euro) se lo acquistate online in anticipo. Usare la metropolitana di Mosca non vi manderà in bancarotta: una carta Troika richiede 50 rubli (0,65 euro) come deposito e ridurrà i costi di viaggio a soli 36 rubli (0,47 euro) per corsa. Cliccate qui per saperne di più sulle tariffe della metro. I taxi possono essere costosi (comunque meno che in Europa) solo se li fermate per strada. Uber, Yandex, Maxim e simili app di noleggio taxi sono molto più economiche.

Una cosa che dovrebbe essere organizzata in anticipo è il viaggio tra le città. Per esempio, un biglietto di sola andata per un treno veloce, il Sapsan, da Mosca verso la capitale culturale del Paese, San Pietroburgo (i ticket si possono acquistare con un massimo di 90 giorni di anticipo; quindi abbiamo guardato tariffe per metà novembre 2018), può partire da 2.835 rubli (31,20 euro) in classe “base”. Per risparmiare ulteriormente si può viaggiare in platskart, su su treno ordinario, facendo salire le ore di viaggio da meno di quattro a più di nove, ma facendo scendere la tariffa fino a 841 rubli (11 euro). Per volare a Sochi vi basteranno (a marzo 2019), andata e ritorno 85 euro (con Red Wings o Ural Airlines). Certo, se volete andare molto lontano i prezzi cresceranno, un volo diretto per marzo di sola andata da Mosca alla Kamchatka non costa meno di 189 euro (con Aeroflot; per risparmiare si può volare con S7, facendo scalo a Novosibirsk), e per Vladivostok non meno di 167 euro (Aeroflot).

Pernottamento

Forse una delle cose più frustranti è prenotare una sistemazione adeguata. Nel senso che mancano spesso un situazioni mediane. Ci sono centinaia di ostelli a basso costo, ma piuttosto spartani (le opzioni economiche partono da meno di dieci euro a notte). Ma se volete immergervi nella vita del centro di Mosca e trovarvi un bell’hotel, preparatevi a separarvi da almeno 85 euro. Per esempio, per un hotel decente non lontano dalla Galleria Tretjakov.

Se poi spendere e volete vivere come le celebrità, il Four Seasons Hotel di Mosca è una scelta più che eccellente. Questo è probabilmente l’hotel di lusso più costoso della città e il più vicino al Cremlino: preparatevi a sborsare almeno 450 euro per una notte.

Cibo

Come per gli hotel, il costo della ristorazione è questione di scelte. Prendere un caffè o un cappuccino potrebbe costare nella capitale 120-400 rubli (1,60-5,20 euro), il pranzo in una trattoria di medie qualità 400-600 rubli (5,20-7,80 euro), e una cena elegante in un buon ristorante, ovunque tra 700 e 2.500 rubli (9,15-32,60 euro) a persona, a seconda dei gusti. Pranzare al famoso ristorante White Rabbit, considerato tra i 50 migliori ristoranti del mondo, significherà spendere almeno 35 euro a testa.

Visite e divertimenti

La vacanza è il momento giusto per divertirsi, e in Russia ci sono molte cose da fare: immergersi nella storia e nella cultura del Paese, visitare musei e assistere a balletti, godersi la vivace vita notturna in uno dei tanti club e bar nelle città visitate.

Volete andare al famoso teatro Bolshoj? Un biglietto per l’opera o il balletto potrebbe costare dai 3.500 ai 15.000 rubli (45-195 euro). Volete visitare musei e gallerie? La tariffa d’ingresso può variare da 100 rubli (1,30 euro) nei musei più piccoli a 700 rubli (9,15 euro) in quelli più grandi, ma in media spenderete tra 400 e 500 rubli (5,20-6,50 euro).

L’ingresso al Museo di Belle Arti Pushkin, ad esempio, è di 400 rubli (5,20 euro) e il biglietto per il complesso museale principale dell’Ermitage di San Pietroburgo è di 700 rubli (9,15 euro). Questo non tenendo conto di visite guidate o audioguide: i cui prezzi sono variabili ma di solito si aggirano su 200-300 rubli (2,60-3,90 euro) per noleggiare un’audioguida e 400 rubli (5,20 euro) per unirsi a un gruppo con una guida.

Anche crociere fluviali e tour in autobus panoramici possono avere prezzi variabili, ma quelli abbastanza convenienti possono essere trovati per una somma non superiore a 400 rubli (5,20 euro) per le crociere (qui i nostri consigli per scegliere le migliori), e 1.500-2000 rubli (19-26 euro) per il bus.
Sono disponibili anche guide private che possono portarvi in giro per circa 500-700 rubli (6,50-9,10 euro) all’ora, sia a Mosca che a San Pietroburgo.

Bar e locali notturni, ora. Se avete voglia di rilassarvi dopo un’intensa giornata trascorsa a visitare la città, potete trovare numerosi locali dove divertirvi (i prezzi partono da circa 200 rubli, 2,60 euro, per un drink). In alcuni posti l’entrata potrebbe essere gratuita, mentre nei locali più alla moda potrebbe costare sui 500 rubli (6,50 euro). Durante i concerti e gli eventi speciali la tariffa può essere più alta.

Souvenir

Acquistare una matrioska o un colbacco non vi lascerà a corto di soldi, così come altri souvenir tradizionali, a meno che non desideriate qualcosa di veramente esclusivo come un’autentica tiara russa, il kokoshnik. In questo caso alcuni capolavori artigianali potrebbero costarvi oltre 2.000 euro.

Uno scialle originale di Orenburg costa tra 1.300 e 4.200 rubli (17-55 euro) a seconda delle dimensioni, mentre sulla strada troverete scialli di bassa qualità a costi molto più contenuti. Anche un paio di veri scarponi siberiani in pelliccia di renna non costano poco: almeno 260 euro. Se siete in cerca di qualche souvenir russo più originale, date un’occhiata qui. Se invece non siete disposti a spendere una fortuna, a Mosca andate a farvi un giro al mercato di Izmailovo.

Media dei costi totali

È difficile dire quanto una persona dovrebbe prevedere di spendere per un viaggio in Russia, perché dipende da troppi fattori. Di sicuro possiamo dirvi quanto spendono in media i turisti, secondo il Centro di analisi del governo della Federazione russa: 144.000 rubli (1.872 euro) per sette-otto giorni in Russia.

Date un’occhiata ai nostri consigli per spendere il meno possibile nel Paese più grande del mondo 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie