Dieci stelle sovietiche a Mosca: collezionatele tutte

Operai al lavoro per restaurare la stella d'oro nel padiglione centrale del parco VDNKh di Mosca

Operai al lavoro per restaurare la stella d'oro nel padiglione centrale del parco VDNKh di Mosca

Dmitrij Serebryakov/TASS
Nonostante il grande rinnovamento architettonico e urbanistico, nella capitale russa restano molti segni del passato comunista. La stella (rossa o dorata o gialla) è forse il più onnipresente. Eccola su alcuni monumenti da non perdere durante le vostre passeggiate

Le torri del Cremlino

Sebbene il Cremlino sia stato costruito come un’antica residenza per principi e zar, molte persone associano le sue mura con il potere sovietico che ha da qui ha comandato per oltre 70 anni. E succede proprio per le stelle rosse.

Prima della rivoluzione del 1917, le quattro torri del Cremlino di Mosca erano decorate con aquile bicipiti, il simbolo dell’Impero russo (e della Russia contemporanea), ma nel 1935 i rapaci furono sostituiti con stelle a cinque punte. Anche se non lo direste da lontano, le stelle più grandi, quelle sulle Torri Spasskaja e Nikolskaja, sono lunghe 3,75 metri. In Russia c’è chi vorrebbe toglierle per rimettere le aquile.

UniversitàStatale di Mosca

La guglia e la stella della principale università della Russia raggiungono in totale un’altezza di circa 60 metri. Leggenda metropolitana vuole che questa stella sia attualmente utilizzata dal servizio segreto russo come punto di osservazione (quindi potrebbe esserci una webcam ad alta definizione inserita). Insomma, la versione moscovita dell’occhio di Sauron del “Signore degli Anelli”.

Palazzo di Piazza Kudrinskaja

Ecco un’altra delle Sette sorelle di Stalin, sormontata da una guglia e una stella di 30 metri totali. Tutte le stelle di questi grattacieli sono popolari tra i rooftopper, che non hanno paura delle grandi altezze né di essere arrestati.

Radisson Royal (Ex Hotel Ucraina)

Questo edificio fu costruito dopo la morte di Stalin e rimane il più alto hotel in Europa (206 metri). C’è anche un ristorante con una splendida vista all’interno. Il suo primo nome fu Ukraina (Ucraina) in onore della madrepatria dell’allora leader sovietico, Nikita Khrushchev. Nel 2010 è stato ricostruito e aperto con il nuovo nome di Radisson Royal. C’è un molo per le barche Radisson proprio accanto, un ottimo modo per vedere Mosca dall’acqua qualunque sia il tempo.

Hilton Moscow Leningradskaja Hotel

Un altro hotel tra le sette sorelle di Stalin, l’ex Hotel Leningradskaja, è situato vicino alla stazione ferroviaria Leningradskij e porta lo stesso nome. Questo edificio è relativamente basso, visto che raggiunge solo i 136 metri. Tutte le Sette sorelle di Stalin hanno stelle in cima tranne una: l’edificio del Ministero degli Affari Esteri, dove la guglia, peraltro recentemente sostituita, si rivelò troppo fragile per reggere una stella.

Edificio sul Longofiume Kotelnicheskaja

Questo è un altro grattacielo con una splendida vista sul fiume Moscova e sul Cremlino. L’insolita stella in cima a questo edificio ora è dipinta di giallo, mentre le altre sono in oro o bronzo. Durante la fase calda del conflitto armato nell’est dell’Ucraina, nell’agosto del 2014, un gruppo di rooftopper (russi e ucraini) ha dipinto la stella di blu e giallo, i colori della bandiera nazionale ucraina. L’azione è stata denunciata come vandalismo e un membro del gruppo è stato condannato agli arresti domiciliari per quasi 3 anni.

Torre del Ministero dellIndustria Pesante (Piazza Porte Rosse)

Questo edificio di 136 metri si trova nel punto più alto della Circonvallazione dei Giardini a Mosca e sembra visivamente più alto di quanto non sia in realtà. È interessante notare che è possibile passare dall’edificio principale alle ali sinistra e destra solo attraverso i corridoi sotterranei.

Teatro dellesercito russo

Osservando questo edificio costruito negli anni Trenta, non indovinerete mai perché l’abbiamo incluso nella lista.

Ma se poteste osservare la pianta dell’edificio dall’alto, a volo d’uccello, vedreste che questo ex teatro dell’Armata Rossa è stato costruito sotto forma di stella, il principale simbolo dell’esercito sovietico.

Ciascuno dei raggi della stella indica la direzione dei principali snodi di trasporto di Mosca, mentre la quinta guarda al centro della città. Leggenda vuole che i piloti nazisti lo usassero come una comoda bussola mentre bombardavano la capitale sovietica durante la Seconda guerra mondiale.

Padiglione principale del VDNKh

L’intero parco VDNKh è un inno all’era sovietica. Il padiglione principale del VDNKh, che si trova a soli cinque minuti a piedi dall’ingresso principale, è un vero esempio del cosiddetto stile architettonico dell’Impero sovietico. La stella che si trova su di esso a un’altezza di 90 metri è stata inaugurata dopo la ristrutturazione.

Arena olimpica Druzhbà

Questa arena multifunzionale fa parte del complesso sportivo Luzhniki, costruito per le Olimpiadi del 1980. A forma di stella marina, è in realtà una replica del Palazzetto dello Sport di Roma. Se venite a Mosca per i Mondiali di calcio, il miglior punto di vista su questo monumento è dal Ponte Luzhnetskij.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond