Mosca apre le piste di pattinaggio per la stagione 2020/21, con restrizioni anti contagio (FOTO)

Vjacheslav Prokofiev/TASS
I moscoviti stanno iniziando a entrare nello spirito natalizio, e certo non possono farlo senza i pattini ai piedi. Ma quest’anno servirà un po’ di prudenza in più

Quest’anno le piste di pattinaggio sul ghiaccio (in russo “katók”) a Mosca sono state aperte più tardi del solito e con alcune restrizioni, a causa della pandemia di Covid-19. Tuttavia, i cittadini e gli ospiti della città non rimarranno senza il loro intrattenimento invernale preferito.

Nella stagione 2020/2021 saranno operative circa 1.500 piste di pattinaggio, comprese quelle celebri del Gorky Park e del VdnKh (“Esposizione delle conquiste dell’economia nazionale”), oltre a piste più piccole in zone più lontane dal centro città. Hanno tutte design e decorazioni differenti.

Una delle più grandi piste di Mosca, quella del VdnKh, quest’anno è decorata con temi antartici, in onore del bicentenario della scoperta dell’Antartide. I pinguini sono ovunque!

La pista del Gorky Park, chiamata “Navigator”, invece, ricrea delle “meraviglie” della Russia: il faro di Murmansk, il Monte Elbrus, il Ponte Zolotoj di Vladivostok, lo Stadio Fisht di Sochi e il castello “Nido di rondine” in Crimea. E ci sono infiniti chioschi per riscaldarsi dopo aver pattinato!

L’accogliente pista di pattinaggio sul ghiaccio di fronte al Gum, sulla Piazza Rossa, intratterrà gli ospiti con le canzoni di famosi film e cartoni animati sovietici.

L’acquisto dei biglietti per le piste quest’anno è possibile solo online; per evitare assembramenti le normali casse non saranno operative.

Le persone che visitano le piste di pattinaggio gratuite dovranno invece ottenere via internet un codice QR. Se ci sono troppe persone sul ghiaccio, l’amministrazione chiuderà temporaneamente l’ingresso.

Le piste di pattinaggio di Mosca restano aperte dalle 10 alle 22 nei giorni feriali e fino alle 23 nei fine settimana.

Tutto viene costantemente sanificato. All’interno degli spogliatoi, gli ospiti devono indossare mascherina e guanti.

All’ingresso viene rilevata la temperatura corporea e alle persone con la febbre non è permesso di accedere alla pista. Mentre si pattina, le mascherine possono essere tolte.


Perché i russi sono così bravi a pattinare sul ghiaccio? E perché i sovietici lo erano di più? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie