Cosa succede quando le stelle di Hollywood prendono la metro di Mosca?

Getty Images, АР
Arnold Schwarzenegger, Tom Hardy e tante altre star sono scese nella ferrovia sotterranea più bella del mondo, godendosi lo spettacolo e beccandosi molte foto da parte dei moscoviti

1 / Arnold Schwarzenegger

Il celebre attore di Hollywood, poi anche governatore della California, arrivò in Russia su invito personale dell’allora presidente Dmitrij Medvedev nell’ottobre 2010 per partecipare al forum “Global Innovation Partnership”.

Terminator scese in metropolitana accompagnato dagli ambasciatori degli Stati Uniti e dell’Austria (Paese in cui è nato), nella stazione di Okhotnyj Rjad. Da lì raggiunse a piedi la stazione collegata di Teatralnaja, prendendo un treno fino alla stazione Novokuznetskaja (una sola fermata di distanza). I moscoviti accompagnarono Schwarzenegger riprendendolo e fotografandolo con ogni tipo di camera, creando una certa calca.

Dopo il breve viaggio in metro, Schwarzenegger scrisse sul suo profilo Twitter:

“A quanto pare, la gente di Mosca ama il suo trasporto pubblico.”

In seguito, Arnold è venuto a Mosca diverse altre volte, ma la metropolitana non l’ha più presa.

LEGGI ANCHE: Cinque cose che hanno fatto innamorare della Russia Arnold Schwarzenegger 

2 / Javier Bardem

L’attore spagnolo Javier Bardem è volato a Mosca nel 2011 con Penélope Cruz alla première del film “Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare”. Tuttavia, in metropolitana, l’attore, a differenza di Schwarzenegger, ci finì per caso: Bardem era in ritardo per una lezione di recitazione programmata con degli studenti di alcuni istituti di arte drammatica, a causa degli ingorghi, e decise di utilizzare la metropolitana.

Non fece commenti sul suo viaggio sui trasporti pubblici della capitale russa e non ha suscitò molta curiosità tra i moscoviti: molti passanti, vedendolo come un semplice turista e senza guardia del corpo, pensarono che non potesse essere davvero lui!

3 / Pierre Richard

L’attore francese Pierre Richard è arrivato a Mosca nel febbraio 2016 per la première del suo spettacolo autobiografico “Pierre Richard III”. Voleva studiare le stazioni della metropolitana di Mosca. Gli fu concesso un tour notturno, a metropolitana chiusa, nel corso del quale esaminò le stazioni Baumanskaja e Ploshchad Revoljutsii. Inoltre, l’attore salì nella cabina del macchinista del primo treno elettrico, il tipo “A”, che ha trasportato i passeggeri dal 1935 al 1975.

“È assolutamente ovvio che i moscoviti trattano la metropolitana con grande amore, soprattutto quando vedi come tutto è pulito e ben fatto qui, e come viene mantenuto. Questa non è una stazione della metropolitana, questo è un museo. A Mosca, puoi anche non andare nei musei, e goderti la bellezza proprio nella metropolitana”, disse Richard in un’intervista alla Tass.

4 / Tom Hardy

Per la prima volta, l’attore di Hollywood ha visitato la Russia nel 2012. Allora Hardy era arrivato per le riprese del documentario di Discovery Channel “Driven To Extremes”, dedicato alla strada più fredda del pianeta: quella tra Jakutsk e Oymyakon. Durante il viaggio, il coraggioso attore ha anche nuotato in un fiume ghiacciato!

LEGGI ANCHE: L’attore Tom Hardy stregato dalla Siberia 

Sei anni dopo, nel 2018, Tom Hardy è arrivato a Mosca per presentare il suo nuovo film “Venom” (regia di Ruben Fleischer). L’attore ha posato per i fotografi sullo sfondo del nuovo Parco Zaryadye, e ha ammesso in una conferenza stampa di essere siberiano al 22%, e poi è andato alla stazione della metropolitana di Ploshchad Revoljutsii per toccare il naso della statua di un cane della guardia di frontiera, cosa che, secondo la leggenda, porta fortuna

5 / Hideo Kojima

Il celebre autore di videogiochi, sceneggiatore e scrittore giapponese Hideo Kojima è arrivato alla mostra Comic Con Russia 2019 di Mosca con la première del suo gioco “Death Stranding”. Il fine settimana di Hideo a Mosca è stato più che completo: ha visitato la Piazza Rossa, il centro televisivo di Ostankino, ha mangiato borsch nel caffè Pushkin e ha visitato il museo Bunker 42 sulla Guerra Fredda.

Inoltre, il game designer, su sua richiesta, ha voluto che gli fosse organizzato un tour della metropolitana di Mosca. Kojima ha visitato diverse stazioni, fotografando ognuna e pubblicando il tutto sul suo Instagram.

 


Perché nella metro di Mosca i treni passano così spesso? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie