Dieci prodotti da acquistare nel negozio di alimentari russi della vostra città

Legion Media
Al giorno d'oggi si possono trovare negozietti russi anche all’estero e nei centri abitati più piccoli. Probabilmente vi sentirete un po' confusi davanti a così tanti prodotti per voi insoliti: per questo abbiamo pensato a una semplice guida per scegliere insieme le prelibatezze che vale la pena provare, anche lontano dalla Russia!

1/ Semi di girasole

Per molti russi i semi di girasole tostati non hanno nulla da inviare a patatine, pop corn e salatini. Non a caso la Russia è leader mondiale non solo nella produzione, ma anche nell’importazione di semi di girasole. Li avete mai assaggiati? Masticarli in luoghi pubblici non rappresenta forse il massimo dell’eleganza, ma fidatevi, una volta iniziato, è impossibile smettere! C’è addirittura chi sostiene che masticare semi di girasole sia molto rilassante e che rappresenti una sorta di meditazione. Siete d’accordo anche voi?

2/ Vareniki

I vareniki ricordano dei grandi tortelloni. Ma qual è la differenza tra vareniki e pelmeny? Di solito i pelmeny sono farciti con un ripieno crudo (carne o pesce), mentre i vareniki hanno un ripieno già cotto. Le versioni più popolari prevedono un cuore di ciliegie, tvorog, patate o funghi. Un altro trucchetto per distinguerli sta nel fatto che i vareniki di solito hanno una forma a semicerchio. Esattamente come i loro “cugini” perlmeny, sono buonissimi se conditi con smetana. Provate alcune semplici ricette.

3/ Gelato Plombir

Se vi piace il gelato, dovete assolutamente provare il leggendario Plombir russo! I macchinari per la sua produzione erano stati importati dalla Francia, e paradossalmente questo tipo di gelato ha ottenuto maggior popolarità in Urss che nella patria di Napoleone. Può essere accompagnato da croccanti cialde, oppure coperto da uno strato di cioccolato. In alternativa, provatelo con una cascata di bacche o un cucchiaio di marmellata. In questo pezzo vi avevamo raccontato quali erano i gelati sovietici più diffusi.

4/ Kvas

Come vi avevamo raccontato in questo pezzo, in Russia esiste una bevanda leggermente alcolica, amata dai russi almeno tanto quanto la vodka. Stiamo parlando del kvas, una bibita a bassissimo contenuto alcolico, preparata con pane di segale. Il kvas classico ha la stessa consistenza di un sidro ed è composto da pane di segale o pane fermentato, acqua fresca ed erbe. Altre versioni preferiscono aggiungere bacche, cereali o barbabietole. Questa fresca bevanda può essere bevuta da sola, soprattutto con il caldo estivo, o può essere utilizzata come base per le zuppe, ad esempio per l’okroshka.

5/ Cioccolato

Nel XIX secolo la Russia ha registrato una grossa produzione di cioccolato. Alcune fabbriche nate prima della Rivoluzione sono attive ancora oggi e producono caramelle e cioccolatini che hanno conquistato i cuori e i palati di intere generazioni di bambini. Davanti a tanta prelibatezza c’è l’imbarazzo della scelta. Potete provare “L’orsetto goffo” o le marmellatine. Ecco i bonbon più diffusi.

6/ Tvorog

Il tvorog, un formaggio fresco molto usato in Russia, simile alla ricotta, non è né dolce né salato. È semplicemente delizioso! Viene usato per preparare torte al formaggio e syrniki, ma è buonissimo anche da solo, accompagnato da un paio di cucchiai di marmellata o panna acida. Ecco alcune semplici ricette a base di tvorog.

7/ Caviale

Una delle principali prelibatezze della cucina russa si trova facilmente nei negozi di alimentari russi all’estero. Il caviale rosso e quello nero sono il simbolo delle feste di Capodanno. Se volete mangiarlo come fanno i russi, spalmatelo su una fetta di pane nero con un po’ di burro. Delizioso anche da gustare da solo… a cucchiaiate!

8/ Sottaceti

I russi vantano una lunga tradizione nell’arte di conservare le verdure sottaceto. Dai pomodori ai cetrioli, si tratta di autentiche prelibatezze, spesso servite con un bicchierino di vodka. Da provare!

9/ Halvà

Questo dolce tipico del Medio Oriente è giunto in Russia all’inizio del XX secolo e in poco tempo si è guadagnato un posto d’onore tra i dolci tipici russi. Questa versione, il più delle volte prodotta con semi di girasole, è leggermente diversa rispetto a quella originale, a base di semi di sesamo. L’halvà viene spesso venduto a peso ma lo potete trovare anche confezionato.

10/ Soda russa

Oggi sugli scaffali dei supermercati russi si trova ogni tipo di bibita. Ma in epoca sovietica la gente si dissetava con bevande totalmente diverse, molte delle quali godono di grande popolarità ancora oggi. Vi consigliamo di provare i famosi drink analcolici sovietici chiamati Baikal e Sayany. Per saperne di più cliccate qui.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie