Kvas per combattere il caldo

Kvas, bevanda nazionale russa (Foto: Lori / Legion Media)

Kvas, bevanda nazionale russa (Foto: Lori / Legion Media)

Bevanda nazionale dopo la vodka, disseta i russi fin dai tempi più antichi: ecco la ricetta per un gustoso drink a base di pane fermentato

Se pensate che sia la vodka la bevanda nazionale russa, forse state incappando in errore. C’è infatti un’altra bevanda, leggermente alcolica, un po’ frizzante, di un colore marrone dorato, altrettanto amata dai russi e apprezzata fin dai tempi più antichi: stiamo parlando del kvas.

Il kvas classico ha la stessa consistenza di un sidro leggermente alcolico ed è composto da pane di segale o pane fermentato, acqua fresca ed erbe. Altre versioni preferiscono aggiungere bacche, cereali o barbabietole. Questa fresca bevanda può essere bevuta da sola, soprattutto con il caldo estivo, o può essere utilizzata come base per le zuppe, ad esempio per l’okroshka.

In estate, lungo le strade del Paese si possono trovare moltissimi chioschi che vendono kvas ai passanti. Anche se la bevanda al giorno d’oggi viene prodotta e venduta praticamente in tutti i supermercati, per un fatturato di un milione di dollari ogni anno.

Occorrente:

Una garza o uno strofinaccio pulito

Una bottiglia di vetro con tappi richiudibili

Ingredienti

4 litri di acqua bollente e 45 ml di acqua tiepida

Una radice di zenzero fresco, pelata e tagliata a rondelle sottili

Scorza di limone fresca, tagliata a dadini

50 grammi di uvetta

125 ml di zucchero

750 grammi di segale secco, pane di segale o pane nero, tagliato a piccoli pezzi

Una bustina di lievito secco attivo

Preparazione:

1. Portate l’acqua a ebollizione in una larga pentola con coperchio

2. Disponete i pezzi di pane su una teglia e cucinateli per circa 30 minuti a una temperatura di 180 gradi finché diventano duri. Se il pane è già croccante, lasciateli in forno solo per 15 minuti

3. Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungete i pezzi di pane e mescolateli per amalgamare il tutto. Coprite la pentola e lasciatela da parte per cinque ore

4. Filtrate il composto di pane e acqua con lo strofinaccio o con la garza, utilizzando il dorso di un cucchiaio di legno per premere il pane rimasto affinché rilasci sapore. Eliminate il pane in eccesso

5. Aggiungete il lievito all’acqua tiepida e lasciatelo riposare per un paio di minuti

6. Aggiungete lo zucchero, la scorza di limone e lo zenzero al composto. Copritelo con un panno e lasciatelo riposare per un’intera notte

7. Filtrate il liquido attraverso un setaccio, scartando lo zenzero e la scorza di limone. E versate il composto in bottiglie di vetro. Lasciate un po’ di spazio vuoto per il processo di fermentazione. Aggiungete una manciata di uvetta, e chiudete la bottiglia con il tappo

8. Fate riposare la bevanda per 2-3 ore e poi mettetela in frigorifero prima di servirla

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta