Gli otto migliori podcast per saperne di più sulla Russia

Irina Baranova
Vi permetteranno di capire meglio il Paese più grande del mondo e di esercitare il vostro russo

1 / И так было [“I tak i bylo”; “E così fu”]

“Nel reparto cioccolato della fabbrica di dolciumi Krasnyj Oktjabr, a causa della negligenza e della irresponsabilità nei confronti della produzione, il cioccolato è caduto a terra e coloro che passavano per il reparto hanno finito per calpestarlo. Il cioccolato caduto sul pavimento è stato poi classificato come rifiuto sanitario e utilizzato nei lotti sussidiari della fabbrica, per l’alimentazione animale”. Con la lettura di questo vecchio articolo del 1949 inizia una delle puntate di “I tak i bylo” (“И так было”; traducibile come “E così fu”), un progetto congiunto della Biblioteca Nekrasov e della Scuola di Studi Culturali della Scuola Superiore di Economia di Mosca.

Come parte del progetto, gli studenti leggono le notizie più strane e insolite dai vecchi giornali sovietici degli anni Trenta e Quaranta, che si tratti della vendita di “vini medicinali” nelle farmacie, di un concorso per la migliore cravatta o dell’hobby di massa per l’allevamento di piccioni. Gli studenti discutono poi di come la notizia viene percepita al giorno d’oggi e di come questi eventi abbiano influito sulla vita dei cittadini sovietici.

Durata media delle puntate: 20 minuti

Dove ascoltare il podcast: Apple Podcast, VK, Yandex.Music, applicazione Android, sito ufficiale del progetto.

2 / Жуть [“Zhut”; “Orrore”]

Musica strumentale rilassante, una voce maschile tranquilla, intelligibile, leggermente rassicurante e… le storie più raccapriccianti da diverse parti della Russia! Da agghiaccianti fantasmi a San Pietroburgo alla fine del XIX secolo a un ufo che sarebbe atterrato a Voronezh nel 1989…

Dall’estate del 2019, il podcaster Grigorij Prorokov raccoglie e racconta le leggende metropolitane che hanno fatto inorridire i russi. Sempre alla ricerca di storie, studia vecchi ritagli di giornale, libri e forum. Molto spesso si tratta di racconti pesantemente abbelliti da persone facilmente impressionabili, ma spesso sono associati a luoghi o eventi reali, ad esempio la vicenda del Passo Djatlov o le zone di anomalia magnetica in Jakuzia.

Durata media delle puntate: 15 minuti

Dove ascoltare il podcast:  Sul sito ufficiale dei podcast.

3 / Русский шаффл [Russkij shaffl; “Shuffle russo”]

Una discussione allegra sui premi musicali e sui brani di famosi artisti pop e rap russi, e la ricerca di rare pepite musicali sui social network sono le componenti principali di uno dei podcast più popolari sulla musica russa.

Oleg Kurmikh, giornalista, critico musicale e autore del progetto “Istoria russkoj pop-muzyki” (“Storia della musica pop russa”), insieme al suo amico Artur Kulakov racconta come è cambiata la musica russa negli anni Dieci del Duemila, come il Tik-Tok russo dia vita a nuovi artisti, e quali sono le principali tendenze della musica pop moderna.

Durata media delle puntate: 40 minuti

Dove ascoltare il podcast: Apple Podcast, Google Podcast, Yandex.Music, SoundCloud.

4 / Как это по-русски [“Kak eto po-russkij”; “Com’è questo in russo?”]

Come bisogna rivolgersi a una donna in Russia per non offenderla? Da dove vengono i “draznilki” russi, piccole filastrocche a presa di giro? In che modo l’emergere del coronavirus cambia la lingua russa e cosa si nasconde nei nomi delle stazioni della metropolitana di Mosca?

A queste e ad altre domande altrettanto interessanti sulla lingua russa rispondono gli autori di questo podcast, che è un progetto dell’agenzia di stampa Ria Novosti. In modo informativo e divertente, con esempi e registrazioni di parole interessanti, i giornalisti raccontano come gli eventi storici abbiano cambiato la lingua russa e spiegano anche da dove provengono nuove parole ed espressioni e perché scompaiono.

Durata media delle puntate: 10 minuti.

Dove ascoltare il podcast: Sito web del progetto, Apple Podcast, Castbox, Soundstream.

5 / Поручик Киже [“Poruchik Kizhe”; “Tenente Kizhe”]

Questo è un podcast sulla storia della Russia da un punto di vista della vita quotidiana. Come venivano sepolti i governanti russi, come erano i servizi igienici nell’antica Russia e cosa si poteva acquistare in un tipico mercato della Russia zarista del XIX secolo? Questi e altri dettagli sulle esperienze di vari segmenti della popolazione sono raccontati dallo storico (e autore di “Russia Beyond”!) Georgij Manaev.

L’autore e gli ascoltatori del podcast sono più interessati a com’era il passato per le persone che lo hanno vissuto: di cosa avevano paura i pionieri dell’America russa e per cosa stavano lottando, che tipo di persona era Pietro il Grande nella vita di tutti i giorni, come viaggiavano nella Russia zarista e con quali mezzi di trasporto? Insomma, tutto ciò che, di regola, gli insegnanti a scuola e nelle università dimenticano di raccontare.

Durata media delle puntate: 30 minuti

Dove ascoltare il podcast: Yandex.Music, Patreon, Google Podcasts

6 / Пачка сигарет [“Pachka sigaret”; “Pacchetto di sigarette”]

“Ma se hai un pacchetto di sigarette in tasca, allora non va tutto così male oggi”. Ogni episodio del podcast sul leader del leggendario gruppo rock sovietico “Kinó”, Viktor Tsoj, inizia invariabilmente con questo estratto della sua celebre canzone “Pachka sigaret”.

Il podcast è composto da sei episodi. In essi la giornalista di MBH Media Darja Danilova cerca di scoprire come Tsoj sia riuscito a diventare una leggenda e a unire diverse generazioni di russi dopo la sua morte. Darja parla di come la Russia dette addio a Viktor Tsoj, dei luoghi che Tsoj amava, della vita dei suoi sosia e dei suoi fan che ancora appendono cartelli stradali con il suo nome sulle case, creano monumenti e ancora trovano e pubblicano registrazioni inedite dei “Kino”.

Durata media delle puntate: 35 minuti

Dove ascoltare il podcast: Apple podcasts, Soundcloud 

7 / Тоже Россия [“Tozhe Rossija”; “Anche questa è Russia”]

“Alla banja russa, mentre fai la sauna, dicono sempre: ‘Il marito è generoso, ma l’amante appassionato!’ […] Si siedono tutti sulle tavole nudi, bevono vodka, poi si danno le spalle e si frustano a vicenda in quel modo…”. La banja russa è uno degli argomenti di questo podcast che si apre sempre con una sigla con il canto dei grilli.

LEGGI ANCHE: Il manuale della banja: la guida completa per farla come un russo 

Il podcast racconta l’eredità russa e le tradizioni uniche che persistono nella provincia russa fino a oggi. Perché le piccole città in Russia sono sempre tristi? In quali spiriti credono gli abitanti dei villaggi del Nord? L’antropologo Dmitrij Oparin e la giornalista Maria Semendjaeva parlano di questo e di molte altre cose con esperti invitati di volta in volta.

Durata media delle puntate: 1 ora.

Dove ascoltare il podcast: Player FM

8 / Зеркало для героев [“Zerkalo dlja geroev”; “Specchio per eroi”]

Perché il film d’esordio “Tesnotá” diretto dal giovane regista Kantemir Balagov ha fatto arrabbiare l’attrice americana Uma Thurman? Questo podcast, che affronta domande come questa, è dedicato al cinema russo contemporaneo e ai suoi protagonisti di oggi, da Andrej Konchalovskij a Konstantin Bogomolov. Alcuni critici cinematografici russi ne discutono nel corso di una piacevole conversazione.

Durata media delle puntate: 45 minuti.

Dove ascoltare il podcast: Podcast Apple, Yandex.Music, Player FM.


LEGGI ANCHE: Volete imparare il russo e saperne di più sulla Russia? Ecco sette canali in italiano su YouTube 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie