L’“Isba del monastero”, ecco la ricetta del delizioso dolce russo piramidale a base di ciliegie

Viktoria Drej
Una ciliegia tira l’altra, no? Chi le ama deve assolutamente cucinare questo dessert

Vareniki, torte, marmellate… ci sono decine di ricette russe tradizionali a base di ciliegie, ed ero assolutamente sicura di conoscere e di aver provato ogni possibile alimento che le contiene. Questo fino a quando non mi sono imbattuta nella ricetta della “Monastyrskaja izbà”: l’“Isba del monastero”, che mi si è rivelata come una delle torte più originali mai realizzate con le ciliegie.

La storia delle origini di questa torta è piuttosto vaga, ma l’unica cosa di cui sono completamente sicura è che non proviene dalle cucine di un monastero, contrariamente a quanto dice il suo nome. Ci sono così tanti ingredienti “ricchi” nella torta, come burro, smetana, zucchero e cioccolato, che sono tutti contrari all’ascetismo monastico. Tuttavia, le persone chiamano questa torta “Isba del monastero”, per diversi motivi. La sua insolita forma a piramide ricorda davvero una tradizionale casa di tronchi. Inoltre, alcuni credono che inizialmente, invece del ripieno di ciliegie, si usassero prugne, che simboleggiano i monaci.

A ogni modo, la torta è diventata molto popolare e amata sui tavoli di tante famiglie russe, non solo per il suo sapore delizioso, ma anche per la sua forma e il suo aspetto. L’Isba del monastero è impressionante perché non è fatta, come di solito le torte russe, a strati, ma con dei “tubi” di pasta, una specie di cannoli dolci, con ripieno di ciliegia. Anche la pasta frolla è originale: uno degli ingredienti principali è la panna acida, che rende l’impasto di base più tenero. Un altro protagonista assoluto in questo spettacolo per le papille gustative è la tradizionale crema russa agrodolce a base di smetana, che si può trovare anche in altri dessert simbolo della cucina russa, come il Medovik (torta al miele) e lo Smetannik (dessert alla smetana). L’unico inconveniente dell’“Isba del monastero” è la quantità di tempo necessaria per realizzarla. Possono infatti servire diverse ore, ma quando la assaggerete, capirete che ne è valsa la pena.

Ingredienti per l’impasto:

  • Burro – 130 g
  • Farina – 350 g
  • Smetana – 130 g 
  • Zucchero – 100 g
  • Lievito per dolci –1 cucchiaino 
  • Sale – 1 pizzico

Ingredienti per la crema:

  • Smetana – 300 g
  • Panna – 150 g
  • Zucchero a velo

Ingredienti per il ripieno e la guarnizione:

  • Ciliegie – 500 g
  • Cioccolato fondente per la decorazione – 50 g

Preparazione:

1. Per la pasta frolla, mescolate il burro ammorbidito con la smetana in una grande ciotola, fino a che il composto non è liscio. Aggiungete lo zucchero e lavorate nuovamente con una frusta.

2. Aggiungete la farina setacciata, il lievito e un pizzico di sale e impastate con una spatola e poi con le mani.

3. Dovreste ottenere un composto abbastanza denso ma ancora liscio che non si attacca alle mani. Arrotondate la pasta in una palla e lasciatela riposare in frigorifero per circa un’ora.

4. Nel frattempo, preparate il ripieno: togliete i noccioli dalle ciliegie. Se usate ciliegie scongelate, assicuratevi di scolarle leggermente per eliminare il succo in eccesso.

5. Ora riprendete l’impasto e dividetelo in 15 pezzi rotondi uguali.

6. Prendete un pezzo alla volta e spianatelo in modo da ottenere una specie di rettangolo di circa 20 cm di lunghezza e 8 cm di larghezza. Mettete 8-10 ciliegie in una sola riga proprio nel mezzo della striscia.

7. Pizzicate delicatamente i lati della pasta per saldare al suo interno il ripieno. Ripetete l’operazione con il resto delle palline di pasta e assicuratevi che tutti i tubi abbiano le stesse dimensioni e lunghezza.

8. Ora, stendete i tubi con la giuntura rivolta verso l’alto su una teglia coperta da un foglio di carta da forno.

9. Cuocere a 180 °C per 20-25 minuti fino a quando non diventano leggermente dorati. Va benissimo se il ripieno di ciliegia “sanguina” leggermente durante la cottura. Bisogna poi aspettare che i tubi si raffreddino completamente.

10. Per preparare la crema, sbattete la smetana, la panna da montare e lo zucchero a velo.

11. Ora, arriva la parte più intrigante: c’è da assemblare la torta. Su un piatto grande posizionate i primi 5 tubi e copriteli generosamente di crema. Posizionateci sopra i successivi 4 tubi e ricoprite di nuovo di crema. Quindi, 3 tubi e la crema; 2 tubi e la crema; e infine posizionate l’ultimo tubo in cima e finite coprendo tutta la torta con la crema.

12. Avvolgete delicatamente tutti i lati della vostra dolce “isba” con una pellicola e lasciatela in frigo per almeno 5 ore, o meglio per un’intera nottata.

13. La mattina successiva, rimuovete con cura l’involucro di plastica dalla torta e decoratela con cioccolato fondente finemente tritato al coltello o grattugiato. Preparate un bel caffè e godetevi un generoso pezzo del vostro capolavoro dolce a base di ciliegie. Prijatnogo appetita!

Non potete immaginare quanto sia delizioso mangiare un Formicaio! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie