Sette posti dove andare a Mosca per mangiare bene e spendere poco

Market Place
È possibile nella capitale russa riempirsi la pancia con gusto avendo un budget di 300 rubli (poco più di quattro euro)? Sì, se seguite i nostri consigli

1. Stolovaja №57

Nel centro di Mosca mangiare più a buon mercato che in questo posto è impossibile. La “Stolovaja №57” si trova nel leggendario centro commerciale Gum sulla Piazza Rossa. In verità, qui c’è sempre un gran numero di persone che vuole mettere qualcosa sotto i denti, quindi siate pronti ad aspettare un po’.

“La Stolovaja [il termine indica una mensa self service economica] è in stile sovietico. Il personale lavora con grembiuli e cappelli bianchi. Sui tavoli ci sono sempre vasetti con fiori freschi. Si può scegliere tra insalate, kompot, mors, panini e pirozhkì. Non avrete che l’imbarazzo della scelta”, ha detto Nadezhda.

Qui si può provare il borshch per appena 95 rubli (1,32 euro). Per le polpette ve la caverete con 180 rubli (2,51 euro), per un contorno con 60-75 (0,84-1,05 euro), così come per un’insalata; la vatrushka con il tvorog o le amarene costa 35 rubli (0,49 euro), il tè 60 (0,84 euro), il kompot e il mors 50 (0,70 euro).

Indirizzo: Piazza Rossa 3, terza galleria, terzo piano
Sito internet

2. #Farsh

#Farsh (#Фарш in cirillico; “macinato”) è una catena progettata dal famoso ristoratore russo Arkadij Novikov, che ha locali anche a Londra e a Dubai. Nella sola Mosca sono ben 15 le sedi di questi ristoranti di carne, che servono gli amati hamburger, le ali di pollo, le patatine fritte.

“Tutte le polpette sono solo di macinato di bovino russo ad alto grado di marezzatura, mentre i panini sono impastati con l’aggiunta di purè di patate”, spiega Dmitrij. Per 280 rubli (3,90 euro) si può provare un classico cheeseburger. Con poco di più (350 rubli; 4,88 euro) il “Tjotja iz Barselony” (“La zia di Barcellona”), un hamburger con peperoni e salsa messicana.

Indirizzi: vedi mappa sul sito
Sito internet

3. Bez zabot

Avreste mai immaginato che a Mosca si potesse ordinare una pasta con pollo e funghi per 100 rubli (1,39 euro)? Si può farlo al caffè Bez zabot (“Senza preoccupazioni”), che si trova in una delle vie centrali della città, la Mjasnitskaja.

“Il posto ricorda un po’ una stolovaja, ma qui ci sono ingredienti freschi, una grande scelta di piatti, tutti molto buoni, e un personale accogliente. Qui mi piacciono molto i pirogi e la ricca scelta di tè. Il locale rimane un po’ nascosto e non lo si nota subito, per questo non è troppo affollato”, racconta Ervann, che vive non lontano.

Indirizzo: Via Mjasnitskaja 24/7 edif. 1
Sito internet 

4 Market Place

È allo stesso tempo un ristorante e un mercato, ed è in ottima posizione, anche lui sulla via Mjasnitskaja. Design contemporaneo, cucina aperta, piatti da tutto il mondo e prezzi democratici attraggono molti clienti. Qui si può ordinare un riso in brodo con pollo per 209 rubli (2,91 euro) o un plov di Fergana di montone con i ceci per 239 rubli (3,33 euro). Inoltre i clienti apprezzano il caffè, in particolare il raf (un tipo di caffè inventato a Mosca e diffuso in Russia: un espresso doppio con zucchero vanigliato e panna liquida e con l’aggiunta di sciroppi) con scorza di arancia e rosmarino (139 rubli; 1,94 euro).

“Insalate, bibite, pasta. Cucinano tutto davanti ai tuoi occhi! Tutto è estremamente fresco. C’è la stufa sulla quale preparano una friabile pappa di grano saraceno e stufano le polpette. Tutti i piatti caldi vengono serviti in piccoli pentolini di ghisa. C’è una grande atmosfera e i prezzi sono risibili”, racconta Anna.

Indirizzo: Via Mjasnitskaja 13, edif. 3
Sito internet

5. Lepim i varim

Questo posto viene lodato persino dagli chef di Mosca, per cui se volete mangiare i pelmeni, andate senza dubbio qui. Nel menù ce ne sono circa dieci tipi. Vengono preparati nella cucina aperta e si può vedere il processo in corso.

“È un ottimo locale economico, dove si può provare un gran numero di varietà del più tipico piatto russo. Per 5 dollari [4,27 euro] si possono provare pelmeni classici con il ripieno di carne suina e bovina fatti a mano”, ci mette a parte delle sue impressioni il grande amante di pelmeni Dmitrij.

“Nel menù ci sono anche opzioni più ricercate: pelmeni con granchi della Kamchatka, con macinato di alce, cinghiale e così via. E, cosa importante, i proprietari non si sono dimenticati che i pelmeni senza quella bevanda da 40 gradi non vanno bene. Nel menù ci sono un sacco di liquori a base di vodka con pane Borodinskij, con cren o con zenzero”, aggiunge Dmitrij.

Indirizzo: Vicolo Stoleshnikov 9, edif. 1
Sito internet

6. Vaj me!

I fondatori di questa catena di tavole calde, hanno deciso di mostrare ai moscoviti che la cucina georgiana si può preparare velocemente e si adatta perfettamente al formato fast food.

Il famoso pirog-barchetta con formaggio suluguni e tuorlo d’uovo, il kachapuri alla agiara, qui costa 220 rubli (3,07 euro), l’odzhakhuri con il maiale (arrosto; con patate, pomodori e spezie) 190 rubli (2,65 euro); una porzione di quattro khinkali 180 rubli (2,51 euro), la zuppa kharchò 150 rubli (2,09 euro).

“Hanno ottimi pkhali di spinaci e c’è persino il kachapuri alla agiara senza glutine. Un pranzo completo costa sui 300-400 rubli [4,18-5,58 euro]”, racconta Anna.

Indirizzi: Via Mjasnitskaja 11
Vicolo Pjatnitskij 8, edif. 1
Leningradskoe shosse 16/A edif. 4
Via Novoslobodskaja 26 edif. 1
Sito internet

7. Pardes

Si tratta di un locale kosher ed è molto comodo mangiare qui prima o dopo una visita al Museo ebraico, che ha sede vicino alla fermata della metro Marina Roshcha.

“Al Pardes ho mangiato la più buona shakshuka (210 rubli; 3,93 euro) della mia vita”, afferma Dmitrij.
I felafel qui costano 250 rubli (3,49 euro), i sabikh 200 (2,79 euro), la limonata casalinga 70 (0,98 euro). E si può pranzare “in questo micro caffè dai pochi tavoli”, come lo ha definito Dmitrij, senza la fretta e il rumore della metropoli.

Indirizzo: Via Obraztsova 19, edif. 9
Sito internet

Viaggiate low cost? Ecco le nostre dritte per una grande avventura in Russia, spendendo poco 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie