Il lato oscuro della convivenza con una babushka russa

Legion Media
Cosa puoi davvero aspettarti quando affitti una stanza nella casa di una anziana in Russia?

In un certo senso, una babushka russa rappresenta la padrona di casa ideale. È orgogliosa dei suoi valenki (i tipici stivali di feltro russi), con tanto di decorazioni ai lati. Cucina piatti in porzioni abbondanti. Passa le sue giornate a lavorare a maglia pullover seduta con le amiche intorno a un samovar, mentre prende tè e pasticcini (spesso le tradizionali “noci” con il latte condensato bollito) in allegria. Allo sguardo straniero, non abituato a questo tipo di cose, potrebbe sembrare che non passi giorno senza che non cucini cose deliziose.

Ma la verità è che la babushka, proprio come chiunque al mondo, esiste in taglie e forme diverse. Per evitare di rimanere delusi, è importante essere preparati e conoscere anche i tratti meno noti della babushka moderna. 

Lapparenza: potrebbe non indossare il tipico foulard da babushka

Molte di loro hanno volti austeri e indossano abiti che lo sono altrettanto. Ma con altre bisogna essere pronti anche a vedere leggings leopardati, quelli in vendita al mercatino locale. A volte, l’unico indizio in grado di dire che una donna è una babushka è il cardigan cucito a mano d’ordinanza. Molte di loro, poi, si consumano ricordando i giorni della loro giovinezza e ripensano di continuo a quanto erano belle. Questo spiega tutte le loro fotografie incorniciate degli anni Sessanta, spesso sistemate tra immagini di santi ortodossi e quelle dei loro nipoti.

Hobby. Con ogni probabilità, non scoprirete i segreti della loro ricetta del borshch e non imparerete nemmeno a cucire maglioni.

Se incontrate una babushka nella fase artritica della sua vita, gli aghi da cucitura saranno ormai già stati abbandonati nell’armadio a prender polvere. Al contrario, i suoi giorni saranno riempiti da infinite ore davanti alla televisione, in particolare a Canale 1. Sarà felice di guardarla insieme a voi, comunque.

Conversazioni. Potrà sorprendervi, ma la babushka potrebbe benissimo non essere tanto interessata alla vostra famiglia, né a sapere se volete sposarvi e avere figli, e nemmeno a conoscere l’esatta pronuncia del vostro nome.

La vostra babushka potrebbe essere una babushka patriottica. In quel caso, con ogni probabilità, passerà i suoi giorni a guardare la televisione, sempre pronta a lamentarsi per cose che vede al telegiornale. Per molte di loro il mondo ormai si trova in un terribile stato e questo le addolora molto. Tuttavia, nonostante le basse pensioni statali e i conti da pagare sempre più alti, le babushki della Russia di oggi godono verosimilmente di una qualità della vita migliore rispetto al passato. Per cui sarà meglio evitare di cominciare una discussione su temi politici. 

Il cibo. Nessuno si aspetta che una babushka balli attorno alla pechka (il forno; la stufa) in un appartamento sovietico. Tuttavia potreste rimanere sorpresi nello scoprire che non tutte le babushki pensano che siate troppo magri. O, fatto ancora più strano, scoprire che non a tutte piace cucinare.

Contrariamente alle aspettative più diffuse, potrebbe benissimo succedere che non veniate condotti a tavola per banchettare con insalate russe, manzo alla Stroganoff e pirozhki. La dieta della babushka, così come la sua pensione, è con ogni probabilità modesta. In generale, sarà più semplice che troviate il suo frigorifero riempito di medicine anziché di cibo. Per cui, non sorprendetevi se la vostra prima cena sarà un po’ di bliny scongelati e riempiti di marmellata. Succede. 

Conoscenze. Una babushka può essere anche piena di consigli su come tenere una casa, appresi nel corso di tutta una vita, o di saggi suggerimenti sulla salute. Ma potrebbe anche non esserlo. Tuttavia, teme molto l’idea di ammalarsi e, per questo, sarà sempre disposta a discutere di malanni vari con voi.

Anche se per ore guarda alla televisione trasmissioni sulla salute, sarà sempre pronta a dare consigli medici che chiaramente non poggiano su nessun fondamento della ricerca moderna. Per esempio, potrebbe suggerirvi di prestare attenzione alla cura dei vostri capelli. E dirvi che i capelli bagnati provocano l’asma. Addirittura, può capitare che da un lato si annoti (sempre dalle trasmissioni televisive) quali sono le verdure più ricche di vitamina C, e dall’altro pranzi soltanto a pane e tvorog (un tipo di formaggio simile alla ricotta). 

Probabilmente non ve lo aspettate, ma ci sarà una lunga lista di regole. Da un lato potrà anche essere dolce e adorabile ma, allo stesso tempo, anche molto rigida sugli orari in cui andare a dormire. Spesso, va detto, molte nonne russe hanno delle regole che sembrano inutili e sono frustranti.

Per esempio, assicuratevi di sapere quale saponetta venga usata per le diverse parti del corpo. Non sedetevi mai sul letto tenendo addosso i vestiti da usare fuori casa. Preparatevi a stare in casa girando al buio perché i prezzi dell’elettricità sono alti. E potreste essere anche essere sgridati perché nell’oscurità state piegati e sforzate gli occhi. Se il vostro cappotto non incontra le sue preferenze, vi avvolgerà in un altro, antiquato, risalente agli anni Settanta che aveva messo via nel suo armadio. Per una babushka, indossare ogni giorno un paio di calze diverso è cosa quasi impossibile da comprendere.

Sebbene molte di loro siano avide e invitino gli studenti stranieri nei loro appartamenti solo per guadagnare qualche rublo extra, di sicuro non tutto il male viene per nuocere. Esistono forse altri padrone di casa che si impegnano così tanto per ridurre il tasso di asma del mondo? Ma ci sono anche cose positive. Vi sentirete sempre protetti dai nemici, quando vivete presso una babushka. E per ogni cosa che farete, vi dovrete prima fare la domanda: “Cosa ne penserà la mia babushka?”. Ma in fondo non importa quale tipo di babushka incontrerete: di sicuro avrete una conoscenza speciale dell’anima russa.

In Russia ci sono anche babushki moderni! E c’èpersino una start up, Nonna a tempo, che trasforma gli anziani in baby sitter. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie