Dieci piatti ai quali i russi non sanno rinunciare

Semplici e sostanziosi, scaldano la pancia (e i cuori) nelle fredde serate invernali, e risvegliano una certa nostalgia dal sapore sovietico...

I piatti amati dai bambini di epoca sovietica continuano a scaldare ancora oggi il cuore (e le pance) dei russi. Sono sostanziosi, semplici e gustosi. Quali sono i piatti che risvegliano la nostalgia e ai quali i russi proprio non riescono a rinunciare? 

1 / Grenki, o pane con marmellata e uova

Prendete due fette di pane, spalmate un cucchiaio di marmellata in mezzo e friggetele con dell’uovo. Se agli occhi di uno straniero la ricetta dei “grenki” può suonare davvero strana, in epoca sovietica rappresentava uno degli spuntini più amati dai bambini. 

Qui vi avevamo presentato la ricetta a base di pane nero.

2 / Makaroni po-flotskij

Ecco un piatto “popolare” che meriterebbe un premio! Molti italiani potrebbero rimanere a bocca aperta davanti a questa inusuale ricetta, diffusa in epoca sovietica e servita ancora oggi sulle tavole russe. 

Si tratta di carne macinata o in lattina, fritta e accompagnata da un piatto di makaroni. Niente salsa di pomodoro né formaggio. Riempie lo stomaco velocemente ed è facile da preparare; inoltre gli ingredienti sono facili da trasportare e forse sono queste le principali ragioni che hanno reso i makaroni po-flotski molto popolari soprattutto nell’esercito.

Se siete curiosi di provare questa ricetta, cliccate qui

3 / Patate fritte con salsiccia o funghi

Cosa c'è di più delizioso che tornare a casa dopo il lavoro e trovare un piatto di patate fritte con cipolle e salsiccia? I russi di solito tagliano le patate a fettine e le friggono in padella; al posto della salsiccia si possono utilizzare i funghi. Un piatto facilissimo e saporito… Ma se ci tenete alla linea, evitate di prepararlo con frequenza! 

4 / Pelmeni 

Ancora oggi, nelle fredde serate invernali, molte famiglie russe si riuniscono attorno alla tavola a preparare i pelmeni. Ne preparano in grandi quantità, così da poterli congelare e averli pronti per ogni occasione. Poi basterà farli bollire qualche minuto e condirli con abbondante smetana. 

Qui la guida definitiva alla preparazione dei pelmeni siberiani perfetti

5 / Syrniki 

Gustosi, nutrienti e soprattutto facili da preparare: sono i syrniki, le frittelline russe ideali per iniziare la giornata. Vengono preparati in pochi minuti con tvorog (o ricotta), uova, zucchero e farina. Anche in questo caso, non dimenticate di aggiungere la panna acida! 

Qui la ricetta completa 

6 / Waffle ripieni di latte condensato

Ecco un dessert molto amato fin dall’epoca sovietica: la preparazione dell’impasto non è difficile… la vera sfida inizia nel momento in cui lo si deve chiudere attorno al ripieno di latte condensato! Il risultato? Una bomba di gusto! 

Provate la ricetta! 

7 / Pane di segale con burro e sale

Il pane ha sempre avuto un posto speciale nel cuore dei russi e il pane di segale, specialmente il "Borodinskij", è ancora oggi molto popolare. Provatelo con un po’ di burro e un pizzico di sale! 

Cliccate qui per saperne di più

8 / Oladyj 

Simili ai pancakes, ma ancor più cremosi e saporiti, sono un must delle ricette che ogni nonna prepara ai propri nipoti. Provateli con confetture di frutta, panna acida o latte condensato! Trovate la ricetta qui

9 / Zuppa di formaggio fuso

Negli anni sovietici esisteva un popolare formaggino chiamato Druzhba (amicizia) e molti piatti venivano preparati con questo prodotto, tra cui questa zuppa vegetariana. Per cucinare, bastavano solo alcune verdure, formaggio fuso e crostini di pane secco. La gente prepara questa zuppa ancora oggi.

Qui la ricetta. 

10 / Frittelle di zucca

Le frittelle con zucca fresca grattugiata o zucchine ricordano le giornate estive trascorse nella dacia russa. La ricetta è semplice: zucca, cipolla, farina e uova… e non dimenticate di aggiungere la panna acida! 

Qui la ricetta (in inglese). 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie