Quattro ricette russe a base di formaggino

Boris Kavashkin/TASS; Legion Media
Druzhba è il formaggio spalmabile russo più famoso di tutti i tempi. Sbizzarritevi nella preparazione di zuppe e insalate dal sapore sovietico

Negli anni Trenta del Novecento la leadership sovietica si rese conto che sul mercato non vi era formaggio a buon mercato. E così nel 1934 a Mosca fu allestito un caseificio che produceva il famoso Syrok N.1.

Qualche anno dopo venne alla luce il famosissimo formaggio Druzhba, prodotto ancora oggi, e successivamente lo Yantar.

Questi formaggini erano disponibili in diversi gusti: al pepe, all’arancia e addirittura al gusto di caffè, limone e cioccolato.

Ma il formaggio più venduto è stato senza ombra di dubbio il Druzhba, che ha dato origine a moltissime ricette, come zuppe, insalate e cracker a base di formaggio.

Zuppa di formaggio fuso

La si potrebbe definire una zuppa di verdure al sapore di formaggio. Per cucinarla è necessario tagliare finemente carote e cipolle e friggerle leggermente in olio vegetale o burro.

Sbucciate le patate e tagliatele finemente, fatele bollire per qualche minuto e poi abbassate la fiamma. Quindi nella pentola con le patate aggiungete il formaggino (per 2 litri d’acqua saranno necessari 2 formaggini dal peso di circa 90 grammi ciascuno) e lasciatelo sciogliere.

Lasciate cuocere per cinque minuti, aggiungete le verdure e della pastina per la zuppa (vermicelli o spaghettini). Pepate e salate a piacere.

Servite la zuppa con cracker e un ramoscello di prezzemolo.

Insalata di fegato di merluzzo

Fate bollire due carote sbucciate di medie dimensioni e 3 uova.

Tagliate le carote finemente (oppure grattuggiatele) e sistematele sul fondo di una pirofila. Aggiungete uno strato di maionese. Prendete il formaggino che avrete precedentemente lasciato indurire nel congelatore e grattuggiatelo.

Quindi stendete un altro strato di carote, il fegato di merluzzo tritato (200-240 gr) e gli albumi sodi grattuggiati. Aggiungete sale e pepe e un nuovo strato di maionese.

Scolate un paio di cetrioli sottaceto e tagliateli finemente per aggiungere un ultimo strato alla vostra insalata.

In alternativa all’insalata a strati, potete prendere il fegato di merluzzo, le uova sode e il formaggino e macinare il tutto. Quindi aggiungete sale, pepe, maionese... et voilà!

Cracker al formaggino

Congelate due formaggini dal peso di 90 gr ciascuno. Quindi grattuggiateli, aggiungete un uovo, 80 gr di burro fuso, un pizzico di sale, 1 cucchiaino di zucchero e mescolate.

Aggiungete 150 gr di farina, 1 cucchiaio e mezzo di lievito in polvere. Mescolate bene. Avvolgete l’impasto con della pellicola trasparente e mettetelo in congelatore per circa 15 minuti.

A questo punto stendete la pasta e dividetela in due parti uguali, con le quali andrete a formare due rotolo. Tagliate i rotoli in piccoli cerchi, cospargeteli con semi di sesamo e sistemateli su della carta da forno.

Cucinate i vostri cracker in forno per 20 minuti a 180 °C.

Zapekanka di patate con formaggio fuso e pancetta

In Russia la gente nutre una particolare passione per la Zapekanka, una specie di sformato che può essere realizzato con vari ingredienti.

Sbucciate le patate e tagliatele a fettine di 5 mm di spessore.

Aggiungete alle patate dell’aglio tritato, sale e spezie. Mescolate bene. Aggiungete della pancetta tagliata a cubetti (o bacon) e il formaggino. Ora sistemate il composto all’interno di una pirofila precedentemente oliata.

A parte mescolate 50 gr di smetana con della maionese, che dovrete versare sulla parte superiore del vostro composto. Quindi aggiungete del formaggio grattuggiato. Cuocete in forno a 200 °C per 40-50 minuti.

In questo pezzo vi abbiamo svelato i dieci formaggi locali che in Russia vi faranno dimenticare le sanzioni!

 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie