Dieci bellissimi terminal fluviali sovietici (FOTO)

N.Loginov/Sputnik
Le crociere fluviali erano estremamente popolari in URSS: si partiva a bordo di giganti imbarcazioni, con ristoranti e intrattenimento a bordo, e visite guidate nelle città. Il tutto a un prezzo più che ragionevole

In epoca sovietica venivano organizzate varie crociere fluviali e marittime dall'Artico russo al Mar Nero, passando per gli Urali e i fiumi siberiani, senza dimenticare l’Estremo Oriente. I viaggi duravano da un paio di giorni a diverse settimane. E a questo scopo, in tutto il paese, furono costruiti bellissimi e moderni terminal fluviali e marittimi, che diventarono essi stessi ulteriori attrazioni delle loro rispettive città!

1 / Il terminal fluviale Nord di Mosca

Il terminal fluviale Nord della capitale (Severnyj rechnoj vokzal), uno dei primi edifici costruiti in stile impero stalinista, è sempre stato la porta principale per i viaggiatori diretti verso i fiumi Volga e Don, e verso il Mar Nero e Caspio. Da lontano, sembra un'enorme nave, coronata da una guglia di 27 metri. Il terminal era circondato da un bel parco con monumenti e caffetterie in stile marinaro. Ed è ancora oggi in funzione! Scopritelo qui

2 / Il porto fluviale di Volgograd

Le crociere lungo il fiume Volga toccavano diverse città antiche come Yaroslavl, Kostroma, Nizhnij Novgorod, Kazan, Samara, fino a Volgograd o Astrakhan, nel sud del paese. Un viaggio da Mosca a Volgograd richiede più di una settimana, ma la vista del fiume e delle città che scorrono all’orizzonte fanno sì che non ci si annoi mai! 

3 / Il terminal fluviale di Nizhnij Novgorod

Se lo si osserva dall’alto, il terminal di Nizhnij Novgorod assomiglia a una nave. Costruito nel 1964 sulla confluenza dei fiumi Oka e Volga, durante il periodo sovietico è stato uno dei terminal fluviali più affollati: ospitava centinaia di turisti ogni giorno. Oltre alle crociere, si potevano fare brevi gite in barca lungo il fiume.

4 / Il terminal fluviale di Tver

Proprio come a Mosca, anche il terminal fluviale di Tver è stato costruito in stile impero stalinista. Gli architetti sovietici progettarono il terminal nel 1938 e lo collocarono in mezzo ad alcuni edifici del XIX secolo. Situato vicino al centro della città, non solo era un grande attracco fluviale (poteva accogliere fino a 500 passeggeri alla volta), ma è divenuto negli anni un'attrazione molto popolare. 

5 / Il porto fluviale di Uglich

Uglich è il porto più vicino a Mosca (distano l’una dall’altra circa 250 km) ed è la città più visitata del famoso circuito turistico dell'Anello d'Oro. Quasi tutte le navi che da Mosca risalgono il fiume Volga fanno scalo qui. Questa antica città, cuore dell'architettura tradizionale russa, ospita più di 1.000 imbarcazioni ogni anno! 

6 / Il porto fluviale di Krasnojarsk

In Siberia è possibile viaggiare lungo il fiume Enisej. In epoca sovietica, furono costruite decine di terminal fluviali per i battelli e le piccole imbarcazioni. Uno dei più grandi attracchi si trovava nella città siberiana di Krasnojarsk e assomiglia al terminal di Mosca. Nel 1958, questo edificio vinse la medaglia d'argento all'esposizione mondiale di Bruxelles. 

7 / Il terminal fluviale di Salekhard

Anche la città situata esattamente sul Circolo Polare Artico, patria dei mammut e dell'aurora boreale, aveva il proprio terminal fluviale per i passeggeri. La stagione di navigazione era piuttosto breve, tuttavia i viaggiatori potevano visitare Omsk, Surgut, Nizhnevartovsk e altre grandi città siberiane. 

8 / Il terminal fluviale di Omsk

Al suo interno il terminal ospitava uffici di prenotazione, una sala d’attesa, ma anche bar e negozi. Quella che vedete in foto è la vista dall’alto del principale ristorante del terminal fluviale di Omsk. Nella sala erano addirittura state sistemate delle palme! 

9 / Il terminal fluviale di Khabarovsk

In epoca Sovietica, Khabarovsk offriva un punto d’attracco centrale per le barche fluviali che viaggiavano in Estremo Oriente, e da lì partivano anche i battelli che risalivano il fiume Amur. Oltre ai turisti locali, accoglieva anche molte persone provenienti dal Giappone e dalla Cina. 

10 / Il terminal marittimo di Sochi

Anche se questo terminal non è un porto fluviale in senso stretto, ospita barche che risalgono il fiume Sochi. La sua enorme guglia è il punto di riferimento più riconoscibile della località affacciata sul Mar Nero. La visita a questo edificio era inclusa nei tour guidati per i turisti sovietici e stranieri che si recavano a Sochi. Costruito nel 1955, è ancora oggi un luogo molto frequentato dai vacanzieri, soprattutto di sera.

LEGGI ANCHE: I cinque fiumi più stupefacenti della Russia 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie