Questo ragazzo americano ha visitato 70 regioni della Russia e vi dà qualche consiglio di viaggio

In totale i soggetti federali del Paese più grande del mondo sono 85, quindi lui è stato quasi ovunque. E ci spiega come godersi l’esperienza ed evitare guai

Dustin Pfundheller, un dentista di 33 anni della Florida, è una delle persone che ha viaggiato di più al mondo: ha già visitato oltre 200 Paesi (inclusi tutti i 193 Stati membri delle Nazioni Unite). È anche riuscito a girare la Russia 6 volte tra il 2013 e il 2019, coprendo 70 soggetti federali (sugli 85 totali) e oltre 100 città. Ecco alcuni dei suoi segreti per viaggiare nel Paese più grande del mondo.

Vuoi vedere la vera Russia? Vai in provincia!

La maggior parte dei turisti stranieri visitano solo Mosca, San Pietroburgo e, alcuni, il Lago Bajkal, ma Dustin insiste che la Russia offre posti molto più interessanti da vedere. È stato in 70 degli 85 soggetti federali del Paese, ad eccezione di quelle orientali più difficilmente raggiungibili, come la Kamchatka e la Chukotka. “La prima volta, sono stato solo Mosca e a San Pietroburgo, la volta successiva nella Russia orientale, e poi in Ossezia del Nord e in Cecenia; poi ho fatto diversi viaggi on the road, guidando per tutta la Russia un’auto presa a noleggio”, ha raccontato a Russia Beyond.

In totale, è stato in più di 100 città, compresi piccoli centri, e dice che gli sono piaciute tutte. Ecco un elenco dei suoi posti preferiti:

  • Kaliningrad (exclave occidentale),
  • Vladikavkaz (Caucaso),
  • Vladivostok (Estremo Oriente),
  • Novosibirsk (Siberia),
  • Volgograd (Sud).

“La maggior parte delle persone non si rende conto che viaggiare in Russia può essere molto economico. Per chi ha un budget limitato, ci sono ostelli in ogni città che costano pochissimo e il cibo è incredibilmente economico, e anche i costi per benzina e trasporti sono molto inferiori rispetto a gran parte delle altre mete”, afferma Dustin.

Alcune zone sono ad accesso regolamentato!

Le cose potrebbero diventare più difficili se provate a visitare aree ad accesso regolamentato, però. Alcuni luoghi e intere aree della Russia a volte richiedono un permesso speciale per accedervi, tra cui zone di confine, strategiche e gran parte dei territori incontaminati del Nord russo. Tra questi luoghi ci sono la penisola di Tajmyr, la regione della Chukotka; la maggior parte della Kamchatka e altro ancora. Ben 18 soggetti federali russi hanno posti del genere con limitazioni. Visitarli è possibile, ma bisogna richiedere con buon anticipo il lasciapassare necessario! Dustin non lo ha fatto e si è messo nei guai in Siberia…

LEGGI ANCHE: Come entrare nelle regioni ad accesso regolamentato, dove serve il permesso dell’Fsb? 

“Ho cercato di arrivare in Russia dalla Mongolia attraverso il confine vicino a un villaggio nella Repubblica di Tuvà su un’auto a noleggio. Ma poi ho capito che gli americani non potevano superare quel confine. Ho provato ad attraversare le montagne, ma non immaginavo di aver bisogno di un permesso per farlo. Non c’erano cartelli in inglese”, ha detto Dustin.

“Così sono finito in una base militare russa, e tutti gli uomini russi lì presenti non avevano mai incontrato un americano in carne e ossa prima. Ma sono stati carini con me, mi hanno dato da mangiare, hanno chiacchierato con me. E sì, mi hanno fatto molte domande e mi hanno preso le impronte digitali, perché ero finito in un posto dove serviva un permesso.” Gli fu detto che il confine era aperto solo a russi e mongoli e che doveva andare molto più lontano del previsto per il prossimo punto di confine che poteva attraversare legalmente: oltre 20 ore di viaggio invece delle tre previste.

Non parli russo? Nessun problema!

È vero che la maggior parte dei russi non parla inglese, soprattutto al di fuori delle grandi città. Ma questo ti impedisce forse di viaggiare senza una guida? No, dice Dustin. “A volte ho avuto difficoltà a trovare il mio ostello”, ricorda. “L’unica cosa che potevo fare era mostrare una foto di questo posto a un passante e lui / lei mi ha sempre accompagnato!”.

Nei caffè e nei ristoranti, ordinava i piatti che vedeva sui tavoli vicini, o semplicemente indicava le foto, se il menù le aveva. “I russi possono rendersi utili ed essere accoglienti, anche quando non parlano inglese”.

LEGGI ANCHE: Perché i russi parlano così male l’inglese? 

Conoscere la gente del posto lo ha aiutato molte volte durante le sue avventure. “Ho scoperto che ovunque la Russia era sicura e divertente da visitare. Non ci sono molti turisti americani che visitano luoghi come la Cecenia, ma ciò ha reso la visita ancora migliore”, ha detto, aggiungendo di non essere stato solo a Groznyj (la capitale della Cecenia), ma anche sulle montagne e nelle foreste. “La gente in Cecenia era entusiasta di incontrare un americano e mi hanno invitato a cena, così come altri russi mi hanno portato in giro per le loro città.”

“Mentre viaggiavo per le città russe più piccole, continuavo a fare amicizia con i russi e mi hanno ricordato così tanto la mia famiglia e lo Stato dove sono nato, il Wisconsin. Erano così simili! I miei cugini provengono da una piccola città e amano la caccia e la pesca. Adorano riparare la propria auto, fare viaggi on the road, fare cose folli e sciocche. Dopo aver viaggiato in tutto il mondo, ho scoperto che i più simili alle persone del Wisconsin sono i russi”, ha detto Dustin.


Ecco i posti migliori dove scattare foto memorabili a Mosca e San Pietroburgo 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie