Voli, scalo lungo a Mosca: come uscire dall'aeroporto con un visto di transito

Getty Images
Se state viaggiando in un paese terzo attraverso la Russia e avete parecchie ore di attesa tra un volo e l’altro, potrete uscire dal terminal e visitare il centro di Mosca. In questo articolo vi spieghiamo come fare

Immaginate di essere in viaggio verso il Giappone o la Thailandia e di avere un lungo scalo in un aeroporto della capitale russa. Non sarebbe meraviglioso poter uscire in città e concedersi una passeggiata in centro, anche se solo di poche ore? Sicuramente sì! Vi spieghiamo come fare.  

Il visto

I cittadini di alcuni paesi (ad esempio argentini, cileni, cubani, brasiliani) possono entrare in Russia per un massimo di 90 giorni senza necessità di richiedere il visto. I cittadini di Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan, Moldavia, Armenia, Azerbaigian e alcuni altri territori sono autorizzati non solo a visitare la Russia senza visto, ma anche a cercare lavoro senza richiedere il documento d’ingresso. Queste situazioni, però, non sono valide per gli italiani, che sono tenuti a ottenere un visto. In questa guida vi abbiamo spiegato come richiederlo. 

Come prima cosa, quindi, verificate qual è il regime dei visti valido per il vostro paese. Potete scoprirlo cliccando qui. 

Visti di transito

Se il vostro paese non è nella lista di quelli esenti dal regime dei visti, non disperate! Un’alternativa per godersi Mosca tra un volo e l’altro c’è: vi basterà richiedere un visto di transito! 

Il visto di transito può essere di 1 o 2 ingressi e deve essere richiesto nei seguenti casi: 

  • se il vostro collegamento vi costringe a uscire dall'area internazionale dell'aeroporto (ad esempio, nel caso in cui il volo successivo parta da un aeroporto diverso)
  • se lo scalo ha una durata superiore alle 24 ore
  • se desiderate uscire dall'aeroporto per visitare la città per qualche ora

In ogni caso, prima della partenza vi consigliamo di contattare la vostra compagnia aerea per avere maggiori informazioni.

Il visto di transito dovrà essere richiesto in anticipo nel vostro paese di origine e non è possibile ottenerlo direttamente in aeroporto. A differenza delle altre tipologie di visti, quello di transito non richiedere una lettera di invito. 

Se si viaggia in aereo verso un paese terzo attraverso la Russia, il visto di transito sarà valido per un massimo di 72 ore (3 giorni). Se invece il transito avviene in treno o in auto, il visto può essere valido fino a 10 giorni. 

Potete trovare maggiori informazioni su come richiedere un visto di transito qui. 

Tenete presente che se decidete di richiedere un visto di transito per visitare Mosca durante il vostro scalo, dovrete calcolare bene le ore a vostra disposizione: una volta atterrati, per uscire dall’aeroporto dovrete passare attraverso il controllo passaporti: a seconda del numero di passeggeri atterrati in quel momento, il tempo di attesa in fila può variare dai 15-30 minuti a 1 ora. 

Dopo aver superato il controllo passaporti, calcolate un’altra ora circa per raggiungere il centro. In questi articoli vi abbiamo spiegato come raggiungere il centro di Mosca dall’aeroporto Sheremetyevo, dall’aeroporto di Vnukovo e dall’aeroporto Domodedovo.

Le distanze nella capitale russa sono molto grandi, quindi studiate bene il tragitto che volete percorrere e i tempi necessari per tornare successivamente all’aeroporto. 

Se volete concedervi qualche visita culturale, per risparmiare tempo vi conviene acquistare i biglietti dei musei in anticipo su internet; qui vi abbiamo spiegato come acquistare i biglietti per entrare al Cremlino; qui invece potete scoprire come acquistare un biglietto per il teatro Bolshoj. 

Allora, siete pronti per partire? Prima di fare la valigia, scoprite tutto quello che c’è da sapere su Mosca! 

E nel caso in cui il vostro volo venga cancellato o sia in pesante ritardo, scoprite qui come fare per ottenere delle compensazioni

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie