Dieci idee per fare delle belle gite fuori porta nei dintorni di Mosca

Ecco i migliori luoghi da visitare in giornata, partendo su un treno pendolari dalla capitale russa

Viaggiare su un elektrichka (treno pendolari) è un ottimo modo per scoprire la vita di tutti i giorni dei russi. Si può dire addio agli ingorghi nel traffico: tutti questi posti vicino a Mosca si possono vedere in una giornata di viaggio. E non c’è affatto bisogno di avere la macchina.

  1. Peredelkino, il villaggio degli scrittori
La casa memoriale di Peredelkino

Questo villaggio leggendario, che si trova a soli 20 minuti dal centro della città, è sempre stato l’epicentro degli scrittori sovietici, che amavano passare qui le loro estati. Boris Pasternak (qui un tour multimediale nella sua dacia) considerava la sua raccolta di poesie del 1941, Peredelkino, una delle opere migliori che avesse mai scritto, e qui nella sua casa di campagna portò a termine il suo celebre romanzo, Il dottor Zivago. Visitate le case-museo di Kornej Chukovskj e Bulat Okudzhava per cercare un po’ di ispirazione. E c’è, giusto accanto al villaggio, lo splendido Mescherskij park.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Kievskij fino a Peredelkino. Il tragitto impiega 20 minuti.

  1. Monino, museo allaria aperta dellaviazione
Il Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari

Sapete come fecero gli esseri umani, un secolo fa, a conquistare i cieli? Qui, nel piccolo centro di Monino (20 minuti a est di Mosca), si possono vedere i primi dirigibili militari russi, uno dei primi aerei, l’Ilijà Muromets del 1913, un Wright Flyer americano del 1903 e un Blériot XI francese del 1908. Il Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari, situato in una ex base aerea, è uno dei più importanti del mondo. Qui si possono vedere ben 170 apparecchi, soprattutto sovietici e russi. Tra questi figurano i velivoli supersonici Tu-144, che potevano raggiungere la velocità di 1.200 miglia all’ora e lo Yak-38, un cacciabombardiere turbogetto a decollo verticale della Marina. Date un’occhiata al sito del museo. 

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Jaroslavskij fino a Monino. Il tragitto impiega circa un’ora e mezzo.

  1. Il mare di Mosca: spiaggia e barbecue
La spiaggia con il

Avete voglia di un bel bagno fresco? Date un’occhiata al bacino idrico di Ivankovskoe, a 120 chilometri a nord di Mosca. Gli abitanti del luogo lo chiamano “il mare di Mosca” (Moskovskoe More): è così grande che, quando ci si avvicina in treno, non si riesce nemmeno a vedere la sponda dall’altro lato. Proprio vicino alla ferrovia ci sono numerosi centri ricreativi, con spiagge sabbiose, hotel e aree sportive e per fare picnic. Sull’altra sponda (che si trova alla stazione ferroviaria successiva) ci sono luoghi più “selvatici”, dove la gente ama andare a pescare.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Leningradskij fino a Zavidovo. Il tragitto impiega due ore.

  1. La cittàdelle stelle, dove comincia lavventura nello spazio
La città delle stelle

Volete provare ad agganciare al volo un’astronave? Oppure assaggiare il piatto tipico di un cosmonauta? Visitate Zvjozdnij gorodok (“La città delle stelle”, 24 chilometri a est di Mosca. Dall’inizio degli anni Sessanta, l’area ha ospitato il Centro di addestramento cosmonauti “Jurij Gagarin”. E ora si possono visitare i luoghi in cui i cosmonauti, sia russi che stranieri, si sono esercitati prima di partire per lo spazio. È anche possibile prenotare un tour guidato sul sito del centro.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Jaroslavskij fino a Tsiolkovskaja. Tempo del tragitto: un’ora.

  1. Istra, il Monastero Nuova Gerusalemme
Il Monastero Nuova Gerusalemme

La capitale russa è famosa per le sue chiese stupende e per i monasteri. Questo, però, è con ogni probabilità quello più interessante. Si trova nella città di Istra, 40 chilometri a nord di Mosca: il Monastero Nuova Gerusalemme (con la Cattedrale della Resurrezione, al cui restauro ha lavorato anche un pool di italiani) fu fondato nel 1656 dal patriarca russo ortodosso Nikon, che riteneva che il luogo somigliasse alla Terra Santa. Il fiume Istra dovrebbe rappresentare, a livello simbolico, il fiume Giordano e gli edifici sarebbero nientemeno che Gerusalemme. C’è anche un bellissimo museo, che mette in rilievo l’arte, l’architettura storica e l’eredità religiosa del Medioriente.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Rizhskij fino a Istra o Novoierusalimskaja. Tempo del tragitto: un’ora e mezzo.

  1. Mozhaisk, cittàdel romanticismo gotico
Mozhaisk

Mozhaisk (144 chilometri a est di Mosca) è una delle città più interessanti della regione. Il suo Cremlino venne costruito nel dodicesimo secolo ma, purtroppo, è andato distrutto. Quando si entra in città, si rimarrà incantati dalla nuova Cattedrale di San Nicola, costruita nel diciannovesimo secolo nello stile del romanticismo gotico. Sulla sinistra si potrà vedere la vecchia Cattedrale di San Nicola, di dimensioni più modeste. Non lontano da Mozhaisk c’è il campo di battaglia, celebre, di Borodino, dove gli eserciti di Russia e Francia combatterono il 7 settembre 1812. Qui si trova il più antico museo dedicato alla battaglia. 

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Belorusskij fino a Mozhaisk. Tempo del tragitto: due ore. 

  1. Dubosekovo, il monumento ai Difensori della patria
Il monumento ai Difensori della patria di Dubosekovo

Quando ci si avvicina al piccolo villaggio di Bubosekovo, a 150 chilometri a ovest di Mosca, si incontreranno dei campi erbosi, con sei statue monumentali alte circa dieci metri. Rappresentano i 28 uomini di Panfilov (la Divisione di fanteria sotto il comando di Ivan Panfilov) che diedero la vita il 16 novembre del 1941 in un tentativo di bloccare un distaccamento corazzato tedesco diretto a Mosca. Le sei figure rappresentano un gruppo armato e vigile di tre persone, un altro gruppo di due soldati e infine uno solo, che fa la sentinella. Il villaggio in sé non ha nulla di spettacolare per quanto riguarda musei e architetture, tuttavia è uno dei posti più interessanti della regione.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Rizhskij fino a Dubosekovo. Tempo del tragitto, due ore e mezzo.

  1. Jakhroma, il centro sportivo della regione di Mosca
Il centro sportivo della regione di Mosca Jakhroma

Se vi interessa fare un po’ di attività, dovete andare a Jakhroma, a 48 chilometri a nord di Mosca. La cittadina è circondata da cinque parchi sportivi: Jakhroma, Volen, Sosochanj, Stepanovo, Tjagochevo, dove i visitatori possono sciare e andare con lo snowboard in inverno, mentre d’estate possono fare lunghi giri in bicicletta o addestrarsi con percorsi estremi. Se non siete degli appassionati di sport, andate in città per vedere il Canale di Mosca, e il monumento della Seconda Guerra Mondiale sulle cime della Peremilovskaja.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Savelovskij fino a Jakhroma. Tempo del tragitto: un’ora. 

  1. Klin, la casa-memoriale di Petr Chaikovskij
La casa-memoriale di Petr Chaikovskij

Il musicista compose il suo “Schiaccianoci” in una casa di legno della vecchia città di Klin (a 70 chilometri di distanza da Mosca) dove anche d’estate si può sentire lo spirito del Natale. Visitate il Museo delle decorazioni natalizie, oltre che le chiese, i caffè e i monumenti su entrambi i lati del ventosissimo fiume Sestra. 

Cliccate qui per maggiori informazioni sulla casa museo di Chaikovskij.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Leningradskij fino a Klin. Tempo del tragitto, un’ora e mezzo.

  1. Tula, la terra natale del pan di zenzero russo
Il pan di zenzero di Tula

Pensate di amare questi dolcetti come gli abitanti di Tula? Qui è nato il celebre prjanik di Tula (pan di zenzero), con ripieno di frutta al suo interno. E, naturalmente, il samovar (il bollitore) con cui fare il tè da bere insieme al dolce. In verità Tula, che si trova a 193 chilometri di distanza dalla capitale, una volta era l’avamposto della Moscovia medievale. L’ambiente verdeggiante lo fece diventare un centro per la produzione di armi, e per questo nello stemma di Tula compaiono i fucili. Cosa c’è da fare qui? Visitare il Cremlino del sedicesimo secolo, che si trova nel centro storico, dare uno sguardo al museo delle armi e farsi un selfie con il gigantesco monumento al pan di zenzero. E non dimenticatevi di prendervi una sua copia (commestibile) da portare con voi.

Come arrivarci: dalla stazione ferroviaria Kurskaja fino a Tula. Tempo del tragitto: tra 2 e 3 ore. 

E se volete spingervi un po’ più lontano, ecco cinque cose insolite da fare nella Regione di Mosca.  

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond