I migliori ristoranti di Sochi: dove mangiare dopo una bella sciata

Ufficio stampa
Avete preferito le piste di Krasnaja Poljana a quelle delle Alpi? Ecco dove potrete appagare il gusto, facendo delle belle mangiate e bevendo buon vino

Red Fox

Questo è uno dei ristoranti più famosi di Krasnaja Poljana. Politici e celebrità russi adorano mangiare ai suoi tavoli. La cucina d’autore di uno dei migliori chef russi, Vladimir Mukhin, non vi lascerà indifferenti. 

Nel menù del Red Fox ci sono i successi del White Rabbit di Mosca, il ristorante che è classificato 23° posto nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo. I piatti sono a base di prodotti locali di stagione: pesce del Mar Nero, formaggio contadino, selvaggina, erbe e frutti di bosco provenienti dalle foreste della riserva naturalistica del Caucaso. Si possono anche ordinare frutti di mare vivi scegliendoli da un acquario pieno di acqua marina. 

Alla sera il fuoco di un caminetto illumina e riscalda l’atmosfera del ristorante, e gli ospiti sono tenuti a osservare un codice di abbigliamento elegante da sera. È meglio prenotare in anticipo. 

Conto medio: a partire da 3.000 rubli (42 euro)

Indirizzo: Sochi, Krasnaja Poljana, stazione sciistica di Roza Khutor, Lungomare Lavanda 3

Sito web

Khmeli Ice Suneli 

Khmeli Ice Suneli si trova sulla cima di una montagna, tra abeti e abeti rossi. Qui i commensali possono assaggiare la vera cucina di Sochi: khachapuri dell’Agiaria, suluguni con giovani pigne e confettura di mandarini abkhazi e kebab di pollo circasso. Tutto questo è una miscela di cucina caucasica e russa, interpretata da un giovane chef russo, Timur Agzamov. Il ristorante ha un’accogliente sala da pranzo decorata in stile alpino e realizzata in legno naturale, nonché una terrazza all’aperto.

“Un bel posto su un pendio. Sono rimasta incantata dagli alti soffitti del ristorante e dalla splendida vista dalla terrazza “, ha commentato Marina. 

Conto medio: 1.500 rubli (21 euro)

Indirizzo: Sochi, Krasnaja Poljana, JSC Gazprom, altezza: 1.660 metri, Prijut Pikhtovy

Sito web

Vysotà2320  

Dal nome (in russo significa “Altezza 2.320”) si capisce che il ristorante si trova sul punto più alto del Roza Khutor Resort, nella stazione a monte della funivia Caucaso Express. Le finestre del ristorante offrono la migliore vista sulla principale catena montuosa caucasica.

Provate il caviale di luccio su pane tostato e la mousse alla panna acida con rafano, oltre al formaggio suluguni fritto con la marmellata di feijoa. E non perdetevi il vin brulé. Si dice che lo chef in persona vada in montagna a raccogliere le erbe per la bevanda rinfrancante. 

Conto medio: a partire da 1.000 rubli (14 euro)

Indirizzo: Krasnaja Poljana, Roza Khutor, Vershina Roza Pik, Vysotà 2320, terza stazione del Caucaso Express.

Sito web

Grusha 

La pera circassa è il biglietto da visita della regione. Da qui il nome del ristorante (a 1.170 metri d’altezza): Grusha, “pera” in russo. Lo chef mette la pera in molti dei piatti, quindi se volete provare combinazioni di sapori inusuali, questo è il posto giusto. Pizza con pera, canederli con pera, sidro di pere, salsa di pere e dessert con pera in umido. Senza dubbio tutto può essere preparato con pera, qui. 

“Un buon posto dove bere birra, liquori e qualcosa di originale prima o dopo aver toccato le piste”, dice Aleksej. 

Conto medio: a partire da 1.500 rubli (21 euro)

Indirizzo: Sochi, Gornaja Olimpiiskaja derevnja, Roza Plato, via Medovaja 8/1

Sito web

Cjò? Kharchò!

È meglio andare al Cjò? Kharchò! in un grande gruppo chiassoso. Provate i piatti alla griglia con carne di agnello e vitello delle fattorie locali di Krasnodar e pesce e frutti di mare del Mar Nero, tutti preparati con condimenti aromatici. Qui sono popolari anche khinkali e khachapuri, realizzati seguendo ricette caserecce. E i prezzi sono molto ragionevoli. 

Conto medio: a partire da 1.500 rubli (21 euro)

Indirizzo: Sochi, Gornaja Olimpiiskaja derevnja, Roza Plato, Mzymta Dvor

Sito web

Trattoria Trikoni

Nella piccola Traktir (“trattoria”) Trikoni, insieme alla cucina europea, dovreste provare anche il salmone selvatico sugli antipasti di pane del villaggio, l’insalata tiepida Khitriy Lis (“volpe furba”), che la gente del posto elogia, e il borscht Krasnaja Poljana. Il menù di pesce è composto da prodotti locali: triglie, rapana e cozze provengono tutte dal Mar Nero. 

“È stata un’accogliente cena in famiglia, con musica di pianoforte sullo sfondo”, ha scritto Viktoria della sua esperienza. 

Conto medio: 1.000 rubli (14 euro)

Indirizzo: Sochi, Krasnaja Poljana, Via Michurina 1

Sito web

Sakhalin

A Roza Khutor potete fare un viaggio gastronomico fino all’altra estremità della Russia, e provare pesci e frutti di mare dell’Isola di Sakhalin e dintorni: granchi della Kamchatka, gamberetti di Sakhalin, capesante, sillago, salmone rosso, ricci di mare… 

“La prima cosa che abbiamo visto nel ristorante era una grande ghiacciaia con i frutti di mare”, ha scritto Natalja. La ghiacciaia contiene un sacco di gamberi, ostriche di Sakhalin, capesante dell’Estremo Oriente russo, chiocciole e ricci di mare. Gli ospiti possono gustare le prelibatezze del buffet di pesce crudo e provare il menù firmato dagli chef Vladimir Mukhin e Aleksander Vyakherv. Il ristorante ha una ricca lista di vini per accompagnare il pasto. 

Conto medio: a partire da 2.000 rubli (28 euro)

Indirizzo: Sochi, Krasnaja Poljana, stazione sciistica di Roza Khutor, Lungomare Lavanda 3

Sito web

Luciano

Anche i russi, sedendosi ai tavoli di questo ristorante, si sentono italiani. Luciano ha sede nel Palazzo del municipio della piazza centrale di Roza Khutor. Pizza, bruschette, pasta: tutti i piatti italiani tipici in un unico menù. E ottimi caffè e dessert, ovviamente.

Durante la stagione sciistica la gente beve qui il vin brulé prima di salire sugli impianti di risalita e pranza quando scende, dopo una bella sciata.

Conto medio: 2.000 rubli (28 euro)

Indirizzo: Sochi, Krasnaja Poljana, stazione sciistica di Roza Khutor, piazza Ratusha, via Olimpiiskaja 35

Sito web

Birrificio endemico 

Andate alla fabbrica di birra endemica di montagna per farvi un giro e una birra fatta in casa. Questo birrificio artigianale si trova in un villaggio di montagna chiamato Medoveevka, a un’altezza di 700 metri, tra la stazione sciistica di Krasnaja Poljana e la costa orientale del Mar Nero. Una delle cose da provare è la birra di montagna, che è simile alla pale ale americana, con un retrogusto e note di tè verde, o l’Indian red ale “Poljana”, una rossa con note di agrumi e un sapore di aghi di abete rosso. 

C’è un bus navetta da Chvizhels che percorre la strada di montagna. La corsa dura 15 minuti. 

Conto medio: 1.500 rubli (21 euro)

Indirizzo: Sochi, distretto Krasnopoljanskij, villaggio di Medoveevka, via Medoveevskaja 17

Sito web

Avete deciso di partire per Sochi? Leggete i nostri consigli di viaggio. Siete in vena di buoni ristoranti, ma non avete voglia di andare asciare? Eccovi allora cinque ristoranti di Mosca con una vista incredibile. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie