Artigianato, storia e natura: benvenuti a Vologda

Anna Sorokina
Questa regione vanta un antico patrimonio artistico e culturale. Dagli affreschi di Ferapontovo alla cittadina medievale di Vitegra, i dieci luoghi che meritano di essere visitati

Un paesaggio da sogno e una storia che merita di essere rivissuta: situata a 450 km da Mosca, la città di Vologda e la regione circostante offrono luoghi di interesse antichi e affascinanti. Russia Beyond ha selezionato per voi i posti che vale la pena visitare.

Il Cremlino

Il Cremlino in pietra bianca situato nel centro di Vologda è stato fondato nella metà del XVI secolo ed è ovviamente uno dei luoghi più visitati al giorno d’oggi. Qui si trova l’antica casa vescovile (dove era custodito il tesoro locale), la Cattedrale della Resurrezione e la torre campanaria di Santa Sofia, la prima chiesa in pietra della città, costruita da Ivan il Terribile.

Non lontano dalla Piazza del Cremlino ci si imbatte in una casa museo dedicata a Varlam Shalamov, autore de “I racconti di Kolyma”: è proprio qui infatti che lo scrittore, sopravvissuto ai gulag, è nato e ha vissuto fino al 1924.

Un altro luogo nella Piazza del Cremlino che merita una visita è il Museo del Merletto: il merletto di Vologda, infatti, è famoso in tutto il mondo. E qui sono esposti abiti antichi, risalenti all’inizio del Novecento, oltre a pizzi e ricami per festività antiche e moderne.

Il Centro d’artigianato

Dalla ceramica al legno, passando per il ricamo: la regione di Vologda è particolarmente rinomata per il prezioso artigianato locale. Gli artigiani della città sono soliti realizzare anche delle recinzioni intagliate davvero sorprendenti. E uno di questi edifici oggi ospita il Centro di artigianato popolare “Reznoj Palisad”.

Il monastero Kirillo-Belozerskij

Fondato alla fine del XIV secolo, il monastero Kirillo-Belozerskij (130 km a nord di Vologda) è uno dei monasteri più grandi d’Europa e vanta delle mura lunghe più di un due chilometri. La cittadella si trova nei pressi del lago Siverskoe: luoghi che furono visitati varie volte da Ivan il Terribile, il quale trascorse qui il resto dei suoi giorni.

In epoca sovietica il monastero fu trasformato in museo e oggi qui si cerca non solo di preservare i luoghi che hanno ospitato la storia, ma anche di valorizzare gli edifici circostanti.

Ferapontovo

Il villaggio di Ferapontovo, a circa 120 km a nord di Vologda, offre una suggestiva vista panoramica del lago Borodava. Una volta giunti fino a qui, non potete perdervi gli straordinari affreschi conservati all’interno del monastero, realizzati nel 1502 da Dionisio, allievo di Andrej Rublyov, insieme ai suoi figli. Questi antichi affreschi sono ancora oggi protetti dal rigido clima di questa zona e negli anni hanno conservato i colori originali.

Per saperne di più sulle perle di Ferapontovo, guardate questo video:

Tenete presente poi che il monastero di Ferapontovo è circondato da laghi e boschi che riflettono l’unicità e il lirismo della natura russa.

Velikij Ustyug

Velikij Ustyug è una città situata a 400 km a nordest di Vologda, nei secoli passati uno dei centri principali della Russia settentrionale. Dal 1999 Velikij Ustyug è stata trasformata nella residenza di Ded Moroz, il Babbo Natale russo. E oggi Votchina (questo il nome della residenza di Ded Moroz) è diventata una delle principali attrazioni turistiche di questa regione. Ogni anno la cassetta delle lettere di Babbo Natale riceve milioni di letterine scritte dai bambini di tutto il Paese. I bimbi (ma anche gli adulti... perché no?) che desiderano scrivere a Ded Moroz, lo possono fare indirizzando la lettera a:

Posta di Ded Moroz

Veliki Ustiug, Regione di Vologda

Russia 162390

Belozersk

Situata vicino ad antichi insediamenti slavi, la cittadina di Belozersk (150 km a nord di Vologda) è stata fondata nei pressi del Lago Beloe (bianco, in russo). Qui nel XV secolo venne costruita una fortezza (il cremlino) e alcune affascinanti cattedrali. L’ubicazione remota di questa cittadina ha fatto sì che molti di questi edifici di epoca medievale siano arrivati in perfetto stato di conservazione fino a noi.

Oltre all’importanza storica di questo cremlino, le alte mura della fortezza offrono un’impressionante vista sulla città.

Cherepovets

Il centro industriale della regione di Vologda, Cherepovets, a 130 km a ovest di Vologda, si trova nei pressi del fiume Sheksna. La cittadina, dove vivono 300.000 persone, è conosciuta anche come la casa di Severstal, una delle imprese più grandi del Paese. Ovviamente qui non ci sono solo fabbriche, ma anche numerosi luoghi di interesse che vale la pena visitare, come alcuni interessanti esempi di architettura del XVIII e XIX secolo. Da non perdere, poi, la Cattedrale della Resurrezione, la Cappella di San Nicola e la Cappella di San Filippo Arapskij, di recente restauro.

Totma

Ogni anno il 26 luglio la piccola città di Totma (180 km a nord-est di Vologda) celebra il Giorno dell’America Russa, in concomitanza con Fort Ross, un insediamento russo situato in California, nell’attuale Contea di Sonoma. Perché? Fort Ross è stato fondato da Ivan Kuskov, originario di Totma, il quale nel 1808 decise di intraprendere un viaggio verso le coste dell’America occidentale. Dopo numerose spedizioni, Kuskov fondò Fort Ross e in questa colonia vennero aperte scuole per famiglie russe e per nativi americani. Ivan Kuskov sposò una donna del posto che si convertì alla religione ortodossa e con la quale fece ritorno a Totma nel 1823. Nel 1990 la casa dove Kuskov trascorse gli ultimi mesi della sua vita venne trasformata in una succursale del Complesso del Museo Totma, dove sono conservati documenti legati all’esplorazione in California.

Ustiuzhna 

La città di Ustiuzhna, situata sulle rive del fiume Mologa, è conosciuta per essere uno dei più antichi centri metallurgici del Paese. Il centro storico è stato conservato bene e l’edificio più rinomato è la Chiesa dell’Icona della Vergine di Kazan, nel cimitero principale della città. Costruita alla fine del XVII secolo grazie alla donazione di un famoso commerciante, Grigorij Stroganov, questa chiesa è abbellita da preziose decorazioni. Da vedere anche la Cattedrale della Natività, risalente al XVII secolo.

Vitegra

La cittadina medievale di Vitegra (300 km a nord-est di Vologda) è uno dei luoghi più gettonati dai turisti in Russia. Qui infatti si possono osservare alcune costruzioni in legno che sono dei veri e propri gioielli.

Nel centro cittadino sono conservati ancora oggi dei graziosi palazzi in mattoni risalenti all’inizio del XX secolo che ospitavano gli uffici del governo locale, case di commercianti, scuole e chiese.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più