Pokémon mania: a Mosca Pushkin e Gagarin sostituiscono i mostriciattoli

I "gemelli virtuali" dei grandi personaggi della storia russa adesso affollano le strade della capitale.

I "gemelli virtuali" dei grandi personaggi della storia russa adesso affollano le strade della capitale.

: Donat Sorokin/TASS
Cavalcando il successo del celebre videogioco, il Comune della capitale russa ha presentato una app analoga, disponibile a partire da agosto, che invita gli utenti a “cacciare” i grandi personaggi storici del Paese, sulla base di un percorso che ricostruisce la loro biografia. L’obiettivo? Stimolare l’interesse per la cultura. Dove si nasconderanno Ivan il Terribile e Pietro il Grande?

Anche la Russia, come il resto del mondo, è stata contagiata dalla Pokémon Go mania. Ma di fronte a questa tendenza il Comune della capitale russa ha deciso di non restare a guardare. E di lanciare una propria “controffensiva”. Tramite il sito internet del Municipio è infatti stata presentata l’app "Esplora Mosca. Foto”: un programma analogo a quello dei Pokémon, dove gli utenti però, al posto di rincorrere mostriciattoli, dovranno inseguire i grandi personaggi della storia russa.

Gemelli virtuali di Ivan il Terribile, di Pietro il Grande, di Yurij Gagarin e di Aleksandr Pushkin affollano già le strade della capitale. E se al momento si trovano in punti ben determinati della città (Tsoj, per esempio, “attende” i giocatori vicino al muro a lui dedicato sulla Arbat), dopo il lancio dell’applicazione questi personaggi inizieranno a "vagare" per Mosca.

Inoltre a differenza dei Pokémon, zar, scrittori e astronauti non si presenteranno in città in maniera casuale, bensì seguendo il proprio percorso biografico. "Possiamo facilmente collegare i personaggi a diversi indirizzi legati alla loro storia”, si legge sul sito del Municipio. Attraverso questo gioco, i funzionari sperano di far crescere l’interesse degli utenti nei confronti della storia di Mosca.Fonte: L'interfaccia della app. Fonte: ufficio stampa

L’invasione dei Pokémon

Cacciare con uno smartphone Pushkin o Tsoj sarà possibile a partire dalla fine di agosto. Intanto lo spazio virtuale di Mosca è completamente invaso dai Pokémon. E ora trovarli sarà più facile: gli sviluppatori della Moscow Coding School sono andati in aiuto dei “cacciatori” creando una mappa di Mosca che indica tutti i Pokémon presenti nel centro della città e il tempo preciso della loro permanenza in quel luogo. Gli sviluppatori promettono che presto l’attività della app si diffonderà per tutta Mosca.

Secondo i dati degli operatori mobili, nella sola capitale russa sono almeno 180mila le persone che già giocano a Pokémon Go, nonostante la app non sia ancora stata ufficialmente lanciata in Russia: gli utenti scaricano l'applicazione tramite l'App Store di altri Paesi oppure la installano tramite siti terzi.

Di recente il portavoce del Presidente, Dmitrij Peskov, si è pronunciato sull’eventualità di cacciare i Pokémon al Cremlino e l’impresa di pulizie Qlean ha iniziato a pubblicizzare i propri servizi con lo slogan "Controllate se c’è traccia di un Pokémon in casa vostra”. Mentre la più grande banca del Paese, Sberbank, ha preparato per i fan del gioco una speciale offerta: un’assicurazione per un importo massimo di 50.000 rubli (circa 773 dollari) in caso di lesioni durante le ricerche.

 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta