Il gusto del gelato sovietico

Il gelato in Russia viene mangiato in qualsiasi stagione, anche in inverno.

Il gelato in Russia viene mangiato in qualsiasi stagione, anche in inverno.

: Anna Kharzeeva
Amato fin dai tempi dell’Urss, il gelato ancora oggi viene mangiato con nostalgia da coloro che ricordano i gusti più tipici di quel periodo. La ricetta di quello alla crema

Molti forse non lo sanno, ma il gelato è molto popolare in Russia. Anche in inverno. Il gelato sovietico negli anni si è convertito quasi in un’icona. E molta gente ancora oggi lo ricorda con nostalgia. Conoscevo una donna che quando doveva prendere una decisione importante, usciva, andava a comprarsi un gelato e ragionava con calma mentre lo mangiava. 

Mia nonna mi raccontava che prima della Seconda guerra mondiale c’erano posti che vendevano gelato sfuso alla vaniglia, al cioccolato o ai frutti di bosco. Ma solo negli anni Cinquanta apparvero i primi gelati confezionati singolarmente. Fra i più famosi, “Eskimo” (ricoperto di cioccolato), “Stakanchik” (una coppetta al biscotto) e “Breket” (una specie di panino di gelato). 

Di seguito proponiamo la ricetta di gelato al caffè. 

Gelato 

Ingredienti

3 tazze di crema o latte

1/4 di tazza di zucchero

3 uova

1/4 di cucchiaino di vaniglia in polvere

Preparazione 

Mescolate i tuorli con zucchero e vaniglia. Diluite il composto con latte o crema calda e poi cucinatelo a fuoco lento, mescolando costantemente. Quando il composto ottiene una certa consistenza, toglietelo dal fuoco. Passate il composto attraverso un colino, lasciatelo raffreddare e inseritelo in una macchina per fare i gelati. Aggiungete ghiaccio tritato e sale (un chilo di sale per 6-7 chili di ghiaccio) nello scompartimento esterno del frigorifero. Chiudere e attivate il meccanismo. 

Il processo di congelamento dura circa 30-40 minuti. Quando il gelato sarà sufficientemente solido, lasciatelo riposare per un’ora. Servitelo con guarnizione a piacere. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più