Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulle dacie russe

Legion Media
Barbecue, relax, amici, natura... La dacia russa è tutto questo, e molto altro ancora!

Cosa significa il termine “dacia”?
Letteralmente, “dacia” significa “una cosa che è stata regalata”. Questa parola si è diffusa nel XVII secolo e dervia dal verbo “davat” (dare). Inizialmente le dacie erano consegnate agli “Streltsy” (unità militari dell'Impero russo in forza dal XVI secolo agli inizi del XVIII secolo) dallo zar, come ricompensa per i loro servizi. Si tratta di un’usanza introdotta da Pietro il Grande, fondatore della moderna Russia. All’inizio del XVIII secolo le dacie hanno iniziato ad assumere grande popolarità soprattutto per le vacanze estive.
Una dacia poteva variare per forme e dimensioni: veniva chiamata dacia, ad esempio, sia la grande residenza Massandra, dacia di Iosif Stalin, sia le piccole casette in legno della campagna russa.

Perché le dacie sono così “sacre” per i russi?
La dacia offre l’opportunità di prendersi una meritata pausa dal caos della città. Qui, in campagna, i russi coltivano frutta e verdura e si godono l’aria fresca.
Perché gli stranieri preferiscono la dacia russa a un’isola deserta?
Potrà sembrarvi assurdo, ma non lo è: gli stranieri sembrano avere una vera passione per le vacanze in dacia. Questo loro amore deriva dal fatto che si tratta di un luogo un po’ esotico, ideale per riunirsi con un gruppo di amici e offre uno stile di vita più rilassante.

Cosa fanno i russi in dacia?
Se pensate che la dacia sia sinonimo di ozio e relax... beh, vi sbagliate!
Come prima cosa bisogna tener presente che in molti casi queste casette di campagna non hanno il riscaldamento, quindi vengono utilizzate prevalentemente d’estate. Con l’arrivo della bella stagione, i russi si dirigono in massa verso la propria dacia... ma ad attenderli non ci sarà il relax della campagna, bensì montagne di polvere da togliere, stanze da pulire, piccoli lavoretti in casa da fare, l’orto da sistemare...
Quando finalmente si termina con le pulizie, si passa al giardinaggio. Certo, i russi di oggi non sono così tanto ossessionati dalla semina di frutta e verdura, ma ogni babushka ha il proprio orticello dove coltiva fragole e pomodori.
Se volete saperne di più su cosa fanno i russi in dacia, cliccate qui
Cos’altro si può trovare in una dacia russa?
Il barbecue è ovviamente essenziale! Se siete fortunati, poi, potreste trovare anche una banya.
Cosa si mangia nella dacia russa?
Sono almeno cinque i piatti immancabili sulla tavola di una dacia: il più tradizionale è lo shashlyk, gli spiedini di carne, cucinati in stile barbecue. Ecco tre interessanti ricette per cucinare gli spiedini alla russa.
In tavola viene spesso servita la zuppa di pesce “ukha”, la zuppa di barbabietole “svekolnik”, e poi marmellata fatta in casa e bibite rinfrescanti come il kvas.
E allora, cosa state aspettando per prendervi una pausa dalla città?

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie