Cinque modi per godersi l’autunno a Mosca

Mikhail Tereshenko/TASS
La fredda stagione è ormai alle porte. E proprio quando fuori piove e soffiano forti raffiche di vento, arriva il momento di concedersi pomeriggi di shopping, di relax in una buona caffetteria o al cinema. I consigli di Russia Beyond sulle migliori attività da fare in questo nuovo autunno moscovita

1 Una bevanda calda

Non importa se è tardi: nella capitale russa una buona tazza di tè o caffè la si può incontrare a qualsiasi ora del giorno e della notte. Qui infatti sono moltissime le caffetterie aperte 24 ore su 24, come “Delyus Dushoy”, in via Pyatnitskaya. I suoi interni minimalisti e le pareti color rosa pallido lo hanno reso uno dei locali più amati della capitale. Il gusto del caffè classico e la qualità del servizio, poi, parlano da sé. Questa caffetteria si trova non lontano dal Cremlino e dal nuovo parco Zaryadye.

Tra i must da provare assolutamente nella catena di bar “Double B”, invece, ci sono il Raf al limone e lavanda e il Raf alla lavanda. Queste caffetterie si possono trovare un po’ ovunque. Qui non viene servito cibo ma la qualità del caffè e del servizio meritano sicuramente una visita. 

Se invece preferite provare qualcosa di più hot, fate un giro al “19 Bar & Atmosphere”, dove viene servito un infuso di gin e coriandolo davvero strepitoso. Da provare anche i cocktail del “45°/60°” e l’eccezionale vista panoramica del “White Rabbit”, inserito tra l’altro nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo. 

Per coloro che sognano l’aroma del vino caldo, fate un salto alla “Veranda 32.05” nel Giardino Hermitage, dove viene servito uno dei migliori vin brulè della città. Non dimenticate però che con l’arrivo del fresco si può trovare vin brulè con cannella e chiodi di garofano in moltissimi chioschi della città, anche vicino al lungofiume Krimskaya. 

2 Ammirare Mosca al riparo dalla pioggia

Tra le viste migliori che si possono avere di Mosca, sicuramente c’è quella offerta dal nuovo parco Zaryadye, vicino al Cremlino. Qui, tra il verde del parco e degli alberi, c’è una tettoia in vetro a forma di anfiteatro, dotata di controllo climatico, che copre una collina. Ciò significa che anche in inverno e in autunno questa zona resta un’isola di relax e tepore per coloro che vogliono godersi un attimo di riposo all’aria aperta. 

Nel quartiere finanziario Moscow City, poi, a 215 metri di altezza è stato inaugurato il museo interattivo dei grattacieli della capitale. Qui è possibile conoscere la storia degli edifici più alti della capitale. Esiste anche un bar, il Visotka, che offre un proprio cocktail originale, una vista dal 56esimo piano e una “realtà parallela”, ovvero un’installazione che mostra come sarebbe Mosca se i grattacieli fossero orizzontali. 

3 Tra cinema e musei

Lanciatevi alla scoperta delle esposizioni allestite al Museo Pushkin di Mosca, che organizza regolarmente meravigliose e interessanti mostre d’arte. Quest’autunno, fino al 12 novembre, saranno esposti i lavori dell’artista cinese Cai Guo-Qiang, oltre che di Gustav Klimt o Egon Schiele.

Nell’edificio principale della Galleria Tretyakov invece si possono ammirare le opere dei grandi ritrattisti e paesaggisti russi, oltre che i quadri delle avanguardie e dell’arte contemporanea presso la Nuova Galleria Tretyakov a Krimskij Val. Poco lontano da lì, nel museo Garage al parco Gorkij, si può conoscere il meglio dell’arte contemporanea mondiale, concedendosi poi una passeggiata tra i meravigliosi viali del parco. 

Se invece vi viene voglia di guardare un film, guardate le proiezioni in programma al cinema Pioner in Kutuzovskij Prospekt. Qui vengono spesso organizzati festival e retrospettive. 

4 A tavola con la cucina russa

Dal granchio della Kamchatka alla carpa in salsa agrodolce, dalle orecchie di maiale in gelatina al caviale con i funghi. Lanciatevi alla ricerca di queste prelibatezze nei ristoranti di Mosca che offrono la cucina russa rivisitata in chiave moderna. Qui ad esempio potete trovare i migliori ristoranti del centro storico.

Se invece preferite una cena più classica, provate il ristorante Pushkin e il Grand Café Dr. Zhivago, dove potrete capire cosa significa vivere e mangiare... come l’antica nobiltà russa!

Al Restoratsiya Odoyevsky invece i piatti russi tradizionali acquistano un nuovo significato e una nuova interpretazione: provate ad esempio il patè di fegato di coniglio con pasta e marmellata o i vareniki, un piatto tradizionale della cucina dell’est, preparato in questo ristorante in un modo davvero originale, con salmone bianco della Sibera e una salsa di agrumi.

Anche Kukhmisterskaya rispecchia lo stesso concetto culinario, con l’unica differenza che i clienti qui vengono principalmente per sperimentare la versione originale dei piatti della tradizione russa. Qui il pane viene cotto alla vecchia maniera, con pasta fermentata all’interno di un forno tradizionale, e la carne viene cotta molto lentamente per viarie ore (talvolta giorni!) in un forno russo. 

5 Shopping tra i migliori brand russi

All’interno dei grandi magazzini Gum in Piazza Rossa ha aperto da poco un negozio di vestiti che vende brand disegnati da stilisti russi. Date un’occhiata al negozio Sektsia, che vende brand di alto livello come Victoria Andreyanova, o brand come Outlaw Moscow, le famose ZDDZ e Sorry I'm Not, la collezioni minimal di Sergej Soroka.

Presto si unirà anche una collezione esclusiva di Gosha Rubchinskij. All’interno del Gum, quando avrete voglia di prendervi una pausa dallo shopping, potrete inoltre trovare numeri bar e caffetterie.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale