Cena con vista Cremlino: i 5 migliori ristoranti del centro di Mosca

Per gentile concessione del ristorante Peshi
Una visita turistica alla Piazza Rossa può far venire un certo languorino: e allora perché non approfittarne per andare a mangiare nei nuovi locali situati a due passi da lì? Dal caviale al beluga, passando per la versione più tradizionale del borshch, qui potrete assaggiare le migliori prelibatezze della capitale, a prezzi relativamente accessibili

Voskhod

Ulitsa Varvarka 6, Parco Zaryadye

Il nuovo parco Zaryadye, inaugurato pochi giorni fa, si è già trasformato in uno dei luoghi più frequentati di Mosca. Questo enorme parco, realizzato a pochissimi metri dal Cremlino dove una volta sorgeva uno storico hotel, offre moltissime opzioni gastronomiche. Fra queste c’è anche il nuovo risorante Voskhod, aperto da poco. Così come si può intuire ammirando l’arredamento interno, il nome di questo locale vuole suggerire il concetto dell’esplorazione spaziale.

La cucina esalta il comune spazio culturale delle antiche repubbliche sovietiche, e la geopolitica si siede a tavola evidenziando questi legami storici e culturali. Per coloro che già conoscono la cucina russa, i piatti offerti nel menu saranno già noti: si va dal manti al borsh, passando per i draniki. Ricette rivisitate però in chiave rigorosamente moderna.

Questo ristorante offre inoltre l’opportunità unica di godersi una cena... con vista Cremlino! Il verde del parco, poi, regala una scenografia naturale davvero rilassante.

Saratov

Ulitsa Ilinka 4

Situato tra il Cremlino e il nuovo Parco Zaryadye, vicino allo storico Gostinij Dvor, Saratov è il ristorante ideale per gli amanti della cucina tradizionale. La vera Saratov non è altro che un’antica città russa affacciata sul fiume Volga, famosa per la sua storia legata al commercio. Non è un caso infatti che il menu di questo ristorante offra vari piatti tradizionali preparati sulla base di antiche ricette.

Non perdetevi allora il classico borshch russo (se volete scoprire la ricetta di questa deliziosa zuppa, cliccate qui). Per quanto riguarda le insalate, invece, si consiglia di assaggiare l’aringa in pelliccia, un classico di capodanno, buonissimo però tutto l’anno!

Il prezzo medio è di 700-1.500 rubli a testa (10-21 euro circa).

Wine & Crab

Ulitsa Nikolskaya 19/21

Questo ristorante è stato aperto dai famosi fratelli Ivan e Sergej Berezutskij e offre numerose varietà di granchio (tutte provenienti da acque russe), da cui prende il nome il locale. Così come hanno raccontato gli stessi fratelli Berezutskij, hanno percorso in lungo e in largo l’Estremo oriente per trovare e portare a Mosca nuove e sconosciute varietà di questo crostaceo.

Oltre al delizioso granchio della Kamchakta, qui si può assaporare il granchio azzurro, il granchio “spinoso” e anche il cosiddetto “granchio peloso”.

Ogni lunedì ci si può godere un’elegante festa che comprende un chilo e mezzo di granchi di diverse varietà e una bottiglia di Sensation Prosecco al prezzo di 6.150 rubli (circa 88 euro).

Se invece si preferisce ordinare alla carta, lo scontrino medio si aggira sui 700-1.500 rubli a testa (10-21 euro circa): un prezzo davvero ragionevole per la qualità del cibo proposto.

Peshi

Ulitsa Okhotnyk Ryad 2

Questo ristorante offre un’interessante combinazione di piatti di pesce di alta qualità che si possono assaporare davanti a una suggestiva vista del Museo di Storia della Piazza Rossa.

Le ostriche, i ricci di mare e i granchi serviti su queste tavole arrivano da ogni parte del mondo, anche dalle coste della Crimea e dell’Estremo oriente.

Lo scontrino medio si aggira sui 3.500-5.000 rubli a testa (50-70 euro circa).

Beluga

Ulitsa Mokhovaya 15/1, edificio 1

Il Beluga è stato definito il miglior ristorante di tutta la Russia nel 2017 dalla rivista GQ. Inaugurato a gennaio all’interno del secondo piano del lussuoso Hotel National, deve il proprio nome al famoso pesce beluga, un tipo di storione molto grande. Come si può facilmente dedurre, il piatto forte del menu è per l’appunto questo tipo di pesce, servito insieme a squisite varietà di caviale e vodka. Nel listino si possono incontrare fino a 20 diversi tipi di caviale! Proposti con curiosi e interessanti abbinamenti.

Da provare, la zuppa di granchio e il blanquette di anatra con bacche di bosco. La lunga lista di champagna sicuramente accontenterà i gusti di tutti. Il prezzo medio si aggira intorno ai 2.500-3.500 rubli a testa (35-50 euro circa).

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale