Chernobyl, dieci film e serie tv da guardare dopo quella prodotta da HBO

John Moore/20th Century Fox,2013
Alcune di queste pellicole vi forniranno un quadro completo di ciò che accadde in quel catastrofico giorno del 1986. Altre, invece, vi impressioneranno per le drammatiche storie raccontate

Chernobyl: Zona di esclusione (2014) 

Questa serie tv si presenta come un mix folle di diversi generi, a cavallo tra fantasy, thriller, road-movie, drammatico e melodramma. La serie è ambientata al giorno d’oggi e segue le vicende di tre moscoviti che si mettono sulle tracce di un ladro che ha rubato tutti i loro averi ed è sorprendentemente fuggito a... Pripyat! Per salvare le proprie vite, il gruppo di amici si ritrova a combattere mostri, pericolosi sconosciuti e morti che camminano. A un certo punto viaggiano addirittura nel tempo per cercare di cambiare il corso della storia! 

Inseparable (2013)

In questa mini-serie ucraina, l’orrore non è accompagnato dalla presenza di mostri o zombie, ma dalle catastrofiche conseguenze del disastro di Chernobyl. La storia segue le vicende di una coppia di adolescenti innamorati, Pasha e Alya, che si incontrano a Pripyat proprio alla vigilia della catastrofe. Ovviamente non hanno idea dell’incubo al quale stanno andando incontro… “Inseparable” è stato accolto positivamente sia dalla critica, sia dal pubblico. 

Chernobyl Diaries - La mutazione (2012) 

Non aspettatevi un dramma potente o un’analisi scrupolosa così come avvenuto per la serie prodotta da HBO. Questo film, infatti, sembra avere un unico obiettivo: intrattenere e spaventare con una serie di urli, sangue, mostri e orribili esperimenti militari.

Si tratta di un tipico film da popcorn, piuttosto mediocre, se vogliamo, ma ottimo se si vuole guardare qualcosa di non troppo impegnativo. 

Die Hard - Un buon giorno per morire (2013) 

La prima domanda che viene in mente è: che cosa ha in comune John McClane con il disastro di Chernobyl? Molto, in realtà.

Il poliziotto di New York John McClane e il figlio con cui non ha rapporti devono mettere da parte le proprie differenze e collaborare per condurre un informatore russo al sicuro e per ostacolare un disastroso crimine a Chernobyl. 

Land of Oblivion (2011) 

La storia di questo film franco-ucraino è ambientata a Pripyat, dove Anya e Piotr stanno festeggiando il loro matrimonio. All'improvviso si avverte l'eco di un'esplosione e le conseguenti piogge acide costringono le autorità a sfollare tutti gli abitanti della zona. Piotr viene arruolato per partecipare alle operazioni di soccorso... Alcune scene sono state girate nella zona di esclusione di Chernobyl, sotto la stretta sorveglianza del Ministero ucraino per le situazioni di emergenza.       

Innocente Sabato (2011) 

Il film ricostruisce il primo giorno a Pripyat dopo la tragedia della centrale nucleare. Valery Kabysh scopre la catastrofe, ma la verità viene nascosta ai cittadini per evitare che si scateni il panico. Valery afferra quindi la sua ragazza e i suoi amici e corre attraverso la tranquilla e silenziosa città per sfuggire all’orrore…

Nonostante i riconoscimenti ottenuti in alcuni festival internazionali, il pubblico non sembra del tutto soddisfatto del film. C’è chi parla di "dialoghi assolutamente incomprensibili" e di "un totale pasticcio narrativo". La recitazione, invece, è stata molto apprezzata. 

Universal Soldier: Regeneration (2010) 

Interpretato da Jean-Claude Van Damme e da Dolph Lundgren, il film è il terzo capitolo della saga iniziata nel 1992 con "I nuovi eroi", proseguita nel 1999 con "Universal Soldier - The Return".

All'uscita dal Museo nazionale ucraino "Chernobyl", i due figli del primo ministro vengono rapiti da un gruppo di ribelli. Durante la sparatoria, uno solo dei ribelli sopravvive e porta i due ragazzi a Chernobyl. Con il proseguire della storia, vi è il rischio che esploda una bomba proprio a Chernobyl, con conseguenze devastanti.

Aurora (2006)

Impossibile non piangere con questo film! Durante l'incidente di Chernobyl una bambina riceve una dose enorme di radiazioni. L’unica possibilità di sopravvivere è quella di raggiungere gli Stati Uniti per un trattamento molto costoso. E quando ogni speranza sembra ormai persa, Aurora incontra casualmente il famoso ballerino Nik Astakhov, che le salva letteralmente la vita.   

Wolves in the Zone (1990) 

Quando si parla di Chernobyl a livello cinematografico, si tende a immaginare un film catastrofico o almeno un horror. Ma i registi sovietici sono riusciti a ricostruire il disastro nucleare come fosse un giallo. Girato nel 1990, “Wolves in the Zone” racconta come la zona colpita dal disastro sia diventata terra di nessuno, presa d’assalto da saccheggiatori a caccia di oggetti abbandonati e gioielli. L'unico che può fermare questo caos è l'ex capo della polizia Rodionov.   

Chernobyl – Un grido dal mondo (1991) 

Questo film (coproduzione russa-britannica-americana) appartiene al genere "docudrama", con esterni girati sui luoghi del disastro. Può essere non a torto considerato il predecessore della serie firmata HBO. Fornisce  una cronologia dettagliata dei drammatici eventi, concentrandosi soprattutto sull'attività dei medici americani e inglesi che hanno assistito i feriti. Il film è basato sulle memorie di uno di questi medici, Robert Peter Gale, e ha come protagonisti John Voight e Jason Robards.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie