Tra rap jakuto e pop ciuvascio: sette hit musicali nelle lingue locali della Russia

Nel Paese più grande del mondo, con le sue tante popolazioni, ci sono un sacco di band e di cantanti che hanno successo esibendosi non in russo

1 / Il rap della Jakuzia

Oltre al russo, gli abitanti nativi della repubblica siberiana della Jacuzia, il posto in assoluto più freddo del Paese, parlano l’idioma locale, lo jakuto, una lingua turca. La giovane cantante Uljana Sergucheva, conosciuta con il nome d’arte di Kyunnej, vi farà venire voglia di ballare con la sua allegra canzone “Cheeke” (“bravo”, in jakuto). Canta: “Da quel momento ballerai al ritmo Cheeke. Da quel momento il tuo cuore batterà in questa atmosfera.”  Autrice e canzone sono stati per la musica jakuta in Russia quello che PSY e il Gangnam Style sono stati per quella sudcoreana a livello globale. Dopo che il video è uscito, nel luglio del 2017, il divertente ragazzo con i baffi verdi è diventato molto popolare in Jakuzia, e ha anche recitato in un film locale!

2 / Il folk della Mordovia

La Mordovia è una repubblica nel centro della Russia, la cui capitale, Saransk (650 km a est di Mosca), è stata una delle città che ha ospitato la Coppa del Mondo di calcio 2018. La regione è abitata dai mordvini, che hanno una loro lingua (uralica), divisa in due dialetti, erza e moksha, ormai poco parlata (circa mezzo milione di locutori). La band Merema (“Leggenda”) viaggia attraverso la regione alla ricerca di interessanti manufatti popolari e antichi costumi nazionali. Raccolgono anche vecchie musiche rituali, come la canzone di nozze “Uscite, amici, uscite!”. Uno degli obiettivi dei Merema è quello di far rivivere la lingua e le tradizioni popolari locali.

3 / L’hip hop dal Tatarstan

Irina Smelaja, soprannominata Tatarka, è nata a Naberezhnye Chelny, in Tatarstan. È una musicista popolare non solo in Tatarstan ma in tutta la Russia. Irina canta rap in entrambe le lingue, russa e tatara, ed è sposata con Ilya Prusikin, leader del gruppo Little Big. Il suo video di debutto “Altyn” (“Oro”) è stato incluso nella lista dei 100 migliori video del 2016. Di cosa parla questa canzone? Hype, Instagram, montagne di like e ragazze “d’oro”.

4 / Il pop della Ciuvascia

Kristian Illarionov, una giovane cantante di Cheboksary (la capitale della Repubblica di Ciuvascia, 670 km a est di Mosca), canta questa deliziosa canzone in ciuvascio. Forse non avete mai sentito parlare di questa lingua altaica proto-bulgara, ma il video vi piacerà sicuramente. In esso, Kristian balla con ciminiere e una vecchia auto sovietica sullo sfondo. La canzone si chiama “Manpa kana”  (“Solo con me”) ed è dedicata agli eterni temi romantici, comprensibili anche senza traduzione.

5 / Il rock della Baschiria

La band Burelar (“Lupi”) suona musica rock in lingua baschira (turco uralica). Sono molto popolari nella Repubblica della Baschiria, detta anche Baskortostan, dove potete ascoltare la loro musica in molti festival musicali locali. La band ama i formati innovativi, dalle riprese su smartphone agli spettacoli con un’orchestra sinfonica.

6 / Il rap della Carelia

Andrej Gorshkov è un artista del Teatro nazionale della Carelia ed è un careliano etnico. Fin da bambino, parla sia la lingua russa che quella careliana (per i linguisti, un dialetto del finlandese), e ora è un famoso musicista rap in questa regione del nord della Russia. I suoi testi parlano della bellezza della natura, della fresca aria careliana e della sensazione di casa che ti dà la regione dei sessantamila laghi. Questa canzone è davvero toccante.

7 / L’R&B dell’Adighezia

Adler Kotsba ha iniziato a scrivere canzoni al liceo e dice di essersi interessato alla musica dopo aver ascoltato il rapper americano 50 Cent. È famoso in Russia per la sua canzone romantica “Zapakh moej zhenshchiny” (“L’odore della mia donna”). Insieme a Batyr Dolev, un cantante della repubblica caucasica dell’Adighezia, esegue questa canzone sulla loro patria, cantata in russo e in adighè.

Le venti migliori canzoni russe del 2018 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie