Religione, oppio dei popoli: i manifesti di epoca sovietica contro Dio, la fede e i sacerdoti

Durante il periodo sovietico si cercò in tutti i modi di sostituire la religione con l’ateismo e la fede nel socialismo. Tra gli strumenti più utilizzati, i poster di propaganda

La salita al potere dei bolscevichi in Russia ha innescato una feroce guerra contro la religione: nel tentativo di "conquistare" i cuori e le menti del popolo, si cercò di sostituire la fede in Dio con la fede nel socialismo. Vi presentiamo i poster di propaganda più rappresentativi.

1/ La religione è veleno. Mettete in salvo i bambini

2/ La lotta contro la religione è una lotta per il socialismo

3/ Dio non esiste

4/ I popi aiutano il capitalismo e ostacolano gli operai. Toglietevi di mezzo!


5/ Contro le festività, lo spasso e l’alcolismo. Per il duro lavoro!


6/ Donne! State lontane dalla trappola della religione! Costruite il socialismo!


7/ Lo sanno tutti: quando c’è lavoro, preti e ubriaconi sono ugualmente dannosi


8/ Ecco il mio amato figlio, con il quale sono contento


9/ Non fatevi ingannare dai sacerdoti! Liberatevi dall’oppio della religione


10/ Girotondo


11/ La croce e il trattore


12/ Il prete spinge per tornare ai vecchi tempi. Ma non c’è nessuna possibilità

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie