Perché non date un bel nome russo al vostro bambino?

Legion Media
Stanchi dei soliti Giuseppe, Giovanni, Francesco, Rosa, Angela? Prendete spunto dalla Russia! Ecco cinque nomi tra i più diffusi, con qualche informazione storica e la spiegazione del loro significato. Per esempio, Vladimir significa “padrone del mondo”

Aleksàndr Aleksàndra (Sasha)

Nome piuttosto internazionale, con varianti simili in più lingue (in italiano, ovviamente, è Alessandro, Alessandra), ha origini greche ed è, senza dubbio, il nome più diffuso in Russia. Solo un esempio: tre imperatori della dinastia Romanov si chiamavano così.

Alessandro I, che regnò dal 1801 al 1825, sconfisse Napoleone nel 1812 e forse si finse morto per farsi monaco; Alessandro II abolì la servitù della gleba nel 1861 e scampò a cinque attentati, ma al sesto fu ucciso; Alessandro III, che fu sul trono dal 1881 al 1894, si interessò più che altro alla politica interna e riuscì a tener fuori la Russia dalle guerre per ben 13 anni.

Ma, monarchia a parte, Aleksandr (così si chiamava anche il poeta più grande, il sole della letteratura russa, Pushkin) guida la classifica del nome più diffuso in Russia fin dagli anni Cinquanta, stracciando la concorrenza. Sia la versione maschile che quella femminile si accorciano in “Sasha”.

Ivàn (Vanja)

Sebbene Alessandro abbia dimostrato di essere molto più popolare fin dal Dopoguerra, Ivan è un classico assoluto. Sorprendentemente, non ha nemmeno origini russe. Le sue radici risalgono all’antico nome ebraico Yokhanan (da cui, Giovanni). Tuttavia, Ivan divenne estremamente popolare dopo che il cristianesimo fu portato nell’antica Rus nel Medioevo.

Il folklore russo riflette questo nome glorioso in un modo piuttosto strano: il personaggio più popolare delle fiabe è Ivan Durak, che significa “Ivan lo Sciocco”. Semplice e franco, è considerato un deficiente totale, ma alla fine trionfa sui suoi nemici, sposando una bellissima principessa e trasformandosi in Ivan Tsarevich (“Ivan il Principe”). Ah, l’accento è sulla a: Ivàn. Si accorcia in “Vanja”.

Elèna (Lena)

Mentre le fiabe russe esigono che Ivan combatta per il suo status, per passare da sciocco a principe, Elena, proprio come la sua omonima di Troia, è l’incarnazione della bellezza femminile e per lei gli uomini sono disposti ad affrontare ogni sfida.

Secondo una ricerca di Yandex sui social network, Elena è il nome femminile più popolare in Russia, almeno in base al numero di profili delle varie Elena presenti in rete. Sul podio anche Olga e Natalja.

Sofìja (Sonja)

Con i nomi delle ragazze è più difficile determinare il vincitore: più nomi hanno gareggiato per il primo posto, a seconda del periodo storico. A partire dal 2015, ad esempio, il nome più popolare per le neonate è Sofija. Quindi, se in questo momento chiamate così vostra figlia, avrà molte coetanee della stessa età in Russia. La forma diminutiva di Sofija in russo è Sonja.

Le origini del nome sono greche e il significato rimanda al concetto di “saggezza”. Nella tradizione cristiana, Sofija è considerata la madre di Fede, Speranza e Amore. Per inciso, tutte queste parole esistono in russo come nomi femminili: Vera (“Fede”), Nadezhda (”Speranza”, forma breve: Nadja) e Ljubov (“Amore”, forma breve: Ljuba).

Vladìmir (Volodja, Vova) e altri antichi nomi slavi

Sì, come potremmo non menzionare Vladimir (abbreviato in Volodja o Vova)? Non per via di Putin (o di Lenin, se è per questo). La cosa interessante è che la maggior parte dei nomi russi sono stati presi dall’estero dopo la conversione al Cristianesimo della Rus nel 988. Tanto che è difficile trovare oggi veri nomi russi dell’epoca pagana. Vladimir è uno di questi (insieme a Svjatoslav, Jaroslav, Mstislav, e altri simili). Di solito li portavano solo i principi e sono composti da due parti.

Per esempio, Vladimir è “Vladyka Mira”, che significa “padrone del mondo”, e il principe che ha convertito al cristianesimo la Russia si chiamava proprio Vladimir; Vladimir I di Kiev. Svjatoslav significa “santa gloria”, Jaroslav si traduce come “gloria luminosa" e così via. Questi nomi non sono molto popolari al giorno d'oggi, ma dandoli a uno dei vostri figli, li farete sembrare più russi dei russi stessi.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie