Gli otto viadotti più belli della Russia (FOTO)

Ferroviari, automobilistici o pedonali permettono di oltrepassare vallate montane o fiumi impetuosi, e ce ne sono di antichi in pietra davvero fotogenici

1 / Viadotto a Kaluga

Questo è il viadotto (in russo si dice viadùk) in pietra più antico della Russia: costruito nel 1785! Ed è realizzato nello stile del classicismo russo. Nel XIX secolo, sul viadotto apparvero le grate di ferro battuto, che ancora oggi ne adornano la struttura. Bianco invece questo ponte lo è diventato solo ai nostri tempi. Il viadotto di Kaluga è incluso nell’elenco dei siti protetti come patrimonio culturale del Paese.

2 / Viadotto Mokrinskij nella Repubblica di Ciuvascia

Questa insolita costruzione si trova nel villaggio ciuvascio di Mokry (da cui prende il nome). Costruito all’inizio del XX secolo, il viadotto era un collegamento ferroviario tra le stazioni di Mokry e Achaks sulla linea Mosca-Kazan. Il ponte era un oggetto strategicamente importante: dal 1935 a sua difesa si trovava qui un presidio militare, e durante la Grande Guerra Patriottica (come viene chiamata in Russia la Seconda guerra mondiale) vi passavano convogli carichi di materiali bellici per il fronte. Nel 1986 il viadotto fu chiuso e le rotaie vennero smantellate, deviando il traffico su un nuovo ponte vicino. Questo posto è stato poi scelto dai fan del rope jumping estremo.

3 / Ponte di massi nella Regione di Tver

Nella tenuta di Vasiljóvo, vicino alla città di Torzhok, c’è un ponte del tutto insolito, lungo cento metri, risalente alla fine del XVIII secolo. È costruito con massi di varie dimensioni, a secco, senza malta legante. E se ne sta in piedi ancora oggi! La vicina usadba in legno, invece, non è sopravvissuta.

4 / Ponte Nikolskij nella Regione di Cheljabinsk

Questo viadotto sul fiume Sim è uno dei ponti più belli della zona degli Urali! Costruito negli anni Trenta, fu il primo ponte ad arco in cemento nell’Urss. Il viadotto è rivestito di pietra e si adatta quindi perfettamente al paesaggio montano degli Urali.

5 / Viadotti di Krasnoufimsk nella Regione di Sverdlovsk

Una tratta molto pittoresca della ferrovia tra Krasnoufimsk (Regione di Sverdlovsk) e la stazione di Chad (Territorio di Perm) attraversa sette viadotti uno dopo l’altro. Tutti furono costruiti all’inizio del secolo scorso per collegare queste stazioni ferroviarie sui Monti Urali. Solo due dei viadotti storici sono in funzione ancora oggi, il resto è rimasto come monumento architettonico, mentre la ferrovia passa su nuove infrastrutture, non meno impressionanti.

6 / Viadotto Vereshchaginskij a Sochi

Il ponte automobilistico sulla valle del fiume Vereshchaginka collega due distretti della località turistica di Sochi, Tsentralnyj e Khostinskij. Fu costruito negli anni Trenta ed è riconosciuto e protetto come sito del patrimonio culturale del Paese. È interessante notare che il fiume non c’è più: è stato intubato e nel suo letto sono stati costruiti edifici residenziali.

7 / Viadotto Matsestinskij a Sochi

Un altro viadotto della città di Sochi corre sul fiume Matsesta. Anche questo fu costruito negli anni Trenta per il traffico automobilistico e offre incredibili viste sul Mar Nero. Che bellezza!

8 / Viadotto Andronikov a Mosca

Un piccolo ponte ferroviario (lungo poco più di cento metri) sul fiume Jauza fu costruito nel 1865 vicino al Monastero del Salvatore e di Andronico. Il pittoresco viadotto è stato immortalato in molti film sovietici; un buon motivo per rivedersi “Quando volano le cicogne” e “Pokrovskie vorota”


I dieci ponti più belli e impressionanti della Russia 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie