I dieci ponti più belli e impressionanti della Russia

: Anton Denisov/RIA Novosti
Alcuni sono antichi, altri modernissimi. Ce ne sono di pedonali e di quelli dove passano i treni della Transiberiana. Molti li avete visti sulle banconote russe, ma è giunta l’ora di attraversarli

1. Il più famoso ponte mobile

Il Ponte del Palazzo sulla Neva a San Pietroburgo. Fonte: Global Look PressIl Ponte del Palazzo sulla Neva a San Pietroburgo. Fonte: Global Look Press

La prima cosa che viene in mente se parliamo di ponti russi, sono i ponti mobili sulla Neva a San Pietroburgo. Il Ponte del Palazzo connette il centro cittadino con l’Isola Vasilevskij ed è uno dei luoghi più amati dai turisti, che attendono fino a notte fonda per vederlo aprirsi e lasciar passare le imbarcazioni. Il ponte fu eretto nel 1916 ed è lungo 250 metri

2. Il ponte più lungo di Russia

Il nuovo ponte sul fiume Kama, in Tatarstan. Fonte: Global Look PressIl nuovo ponte sul fiume Kama, in Tatarstan. Fonte: Global Look Press

La Kama è il più grande affluente del Volga e un’importante via fluviale. Prima della costruzione di questo ponte era possibile attraversare il fiume solo d’inverno, quando il ghiaccio era ben formato, e solo con mezzi sotto le 5 tonnellate. Costruito tra il 1992 e il 2002, non ha avuto nessuna intitolazione. Si trova vicino al villaggio di Sorochi Gory, in Tatarstan, lungo la statale R239 che collega Kazan con il confine kazako. Al momento è il più lungo ponte in Russia, con una lunghezza totale di quasi 14 chilometri, di cui 1,6 sulla Kama.

3. Il ponte strallato più alto d’Europa

Il ponte “zhivopisnyj”, (pittoresco) sulla Moscova a Mosca. Fonte: Anton Denisov/RIA NovostiIl ponte “zhivopisnyj”, (pittoresco) sulla Moscova a Mosca. Fonte: Anton Denisov/RIA Novosti

Questo ponte sulla Moscova collega il grande corso intitolato al Maresciallo Zhukov con la più popolare area verde di Mosca, Serebrjanij Bor. Lungo un chilometro e mezzo, i 105 metri d’altezza dell’arcata principale ne fanno il ponte strallato più alto d’Europa. E non è tutto. Il ponte si è guadagnato l’appellativo di zhivopisnyj, “pittoresco”. È stato inaugurato nel 2007 e prevedeva una piattaforma di osservazione e un ristorante nella capsula sulla sommità dell’arcata.  Ma mettere in funzione il sistema di scarico si è rivelato molto complicato, così la capsula sarà trasformata in sala dove tenere cerimonie di matrimonio, non appena sarà installato uno speciale ascensore.

4. Il ponte più lungo dell’Asia

Il Ponte Kommunalnij di Kranojarsk, sul fiume Enisej. Fonte: Freidberg/RIA NovostiIl Ponte Kommunalnij di Kranojarsk, sul fiume Enisej. Fonte: Freidberg/RIA Novosti

Il Ponte Kommunalnij  di Kranojarsk, sul fiume Enisej, venne inaugurato ai tempi di Nikita Chrushchёv, nel 1961. Per molti anni, coi suoi 2,3 chilometri  fu il più lungo dell’Asia, primato toltogli nel 1982 dal Ponte Mahatma Gandhi sul Gange, in India (5,75 chilometri).

In ogni caso il ponte è mozzafiato, specie se lo vedete da sotto, passando sul lungofiume, ed è immortalato sul retro delle banconote (progressivamente sostituite dalla moneta di equivalente valore) da 10 rubli. Questo ponte è anche unico per le sue arcate di cemento armato da 1.560 tonnellate.

5. Il ponte più rosso

Il ponte Drago Rosso a Chanty-Mansijsk. Fonte: Legion MediaIl ponte Drago Rosso a Chanty-Mansijsk. Fonte: Legion Media

Su un altro grande fiume siberiano, l’Irtysh, sorge il magnifico ponte che si è conquistato il soprannome di Drago Rosso, per il colore sgargiante delle sue travi metalliche. Inaugurato nel 2004, si trova a Chanty-Mansijsk, lungo l’infinita (circa 2.300 chilometri) statale che collega Perm, negli Urali settentrionali, a Tomsk, in Siberia. Non c’è nient’altro di simile in Russia.

6. Il ponte più bello

Il ponte sul fiume Oka, affluente del Volga. Fonte: Legion MediaIl ponte sul fiume Oka, affluente del Volga. Fonte: Legion Media

Questa struttura, che attraversa il fiume Oka, un altro affluente del Volga, ha ottenuto il primo posto in una votazione pubblica sul ponte più bello del Paese, promossa nel 2013, sul suo sito web, dall’Agenzia delle strade federali. Una targa commemora il successo. Il secondo posto lo ottenne proprio il Ponte Drago Rosso, di cui sopra.

È lungo 1,4 chilometri ed è stato inaugurato nel 2009 a Murom, nella regione di Vladimir. Ha anche un’altra interessante caratteristica. Quando il vento spira forte sui suoi cavi, sembra che il ponte canti.

7. Il ponte più russo

Il Ponte d’Oro di Vladivostok. Fonte: Aleksej Kudenko/RIA NovostiIl Ponte d’Oro di Vladivostok. Fonte: Aleksej Kudenko/RIA Novosti

La replica del Golden Gate di San Francisco, il Ponte d’Oro di Vladivostok, è stato inaugurato nel 2012 in occasione di una riunione dell’Apec, la Cooperazione Economica Asiatico-Pacifica, ma ha già fatto in tempo a diventare il simbolo della città. Progettato da Norman Foster è una delle opere di archistar più interessanti della Russia.

Attraversa il Corno d’oro e poco lontano ha un fratello, il pittoresco Russkij most, “Ponte russo”, che collega la terraferma all’Isola Russkij, nel Mar del Giappone, e con i suoi 3.100 metri è, al giorno d’oggi, il ponte strallato più lungo del mondo, mentre coi suoi 324 metri d’altezza, è il secondo più alto del globo (dopo il Viadotto Millau in Francia: 343 metri). Di notte è illuminato con il tricolore russo. Sarà raffigurato sulla nuova banconota da 2.000 rubli.

8. La più lunga passerella pedonale sospesa

La passerella pedonale sospesa più lunga del mondo sul fiume Mzymta. Fonte: Mikhail Mokrushin/RIA NovostiLa passerella pedonale sospesa più lunga del mondo sul fiume Mzymta. Fonte: Mikhail Mokrushin/RIA Novosti

Fa spavento non solo attraversarla, ma anche guardarla dal basso. Passa sul fiume Mzymta e permette di visitare la Gola di Akhshtyr. Inaugurata per le Olimpiadi di Sochi del 2014, come parte del parco sciistico AJ Hackett, è la passerella pedonale sospesa più lunga del mondo, con i suoi 439 metri.

Si trova sulla strada per il complesso sciistico di Krasnaja Poljana e quindi è difficile non notarla. Si può saltare col bungee jumping per 207 metri.

9. Il ponte con il trucco

Il Ponte del Millennio a Kazan. Fonte: Global Look PressIl Ponte del Millennio a Kazan. Fonte: Global Look Press

Il Ponte del Millennio fu costruito nel 2005 per celebrare il giubileo della città di Kazan, capitale del Tatarstan e attraversa la Kazanka, affluente del Volga. È lungo 835 metri ed è in realtà un ponte a trave, che però combina elementi di un ponte strallato, anche se i cavi qui hanno una funzione principalmente estetica, perché le campate non sono così grandi da necessitare cavi per essere sorrette. È ora uno dei monumenti più visitati di Kazan e la notte si illumina una grande M, che sta per Millennio.

10. Il ponte più acclamato

Il ponte di Khabarovsk sul fiume Amur. Fonte: Vitalij Belousov/RIA NovostiIl ponte di Khabarovsk sul fiume Amur. Fonte: Vitalij Belousov/RIA Novosti

Il ponte di Khabarovsk sul fiume Amur, è anche conosciuto come la Meraviglia dell’Amur, ed è uno dei più antichi di questo nostro elenco. Il progetto vinse la medaglia d’oro all’Expo universale di Parigi del 1900 e il ponte venne inaugurato nel 1916, rimanendo per diversi anni il più lungo (2,6 chilometri) di Asia, Europa e Africa e sopravvivendo alla rivoluzione e alle guerre. Alla fine degli anni Novanta il ponte, che è riprodotto sulle banconote da 5.000 rubli, è stato ricostruito (i lavori sono proseguiti fino al 2009) e ora è lungo circa 4 chilometri e viene attraversato sia dalla strada che dalla ferrovia Transiberiana. Nel vicino Museo del Ponte dell’Amur si può vedere una delle antiche campate e molto altro.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale