Cinque cose dell’antica Russia che dovremmo far tornare di moda

Dominio pubblico, Cameron Crowe/20th Century Fox, 1989
Strumenti musicali, esclusivi accessori di abbigliamento, cibi dietetici: con questi oggetti tradizionali potremmo forse migliorare la vita contemporanea

1. Filatoio ad alette

Perché usarlo ora: Per fare qualcosa di più utile che perdere tempo sui social network

In Russia, ci si aspettava che le donne sposate possedessero una filatoio ad alette, che era un regalo di nozze comune. La filatura del lino era una delle occupazioni principali per le donne, specialmente durante l’inverno. Il filatoio, con la sua ruota che girava, simboleggiava anche la connessione che le donne avevano con il mondo celeste, e il loro ruolo nel dare la vita (il parto era considerato la funzione primaria di ogni donna nella società tradizionale).

Oggi un bel filatoio sarebbe una bella alternativa alla compulsiva consultazione di Instagram. È un buon passatempo per le lunghe notti invernali e fornisce alla famiglia biancheria ecologica e fatta a mano.

Inoltre, è un fantastico elemento di design per interni in stile new age: i filatoi tradizionali erano sempre meravigliosamente intagliati e decorati. Inoltre, gli antichi slavi credevano che una ruota girevole fosse un amuleto contro gli spiriti maligni.

2. Barma

Perché usarlo ora: Darsi delle arie e farsi notare non è mai stato così facile

Il barma (o barmy) era un tipo di complessa collana (o coprispalle) fatta di stoffa e decorata con lastre d’oro, ricami e pietre preziose. Si tratta di una versione russa del loros, la sciarpa cerimoniale usata nei costumi bizantini imperiali.

I barma russi risalgono al XII secolo. Erano parte del “Bolshoj narjad”, una collezione formale di abiti super-eleganti indossati dagli zar russi durante le incoronazioni e gli eventi ufficiali di alto profilo, come gli incontri con gli ambasciatori stranieri. I barma facevano anche parte dei costumi da parata dei principi russi e della nobiltà di alto rango. Passarono di moda all’inizio del XVIII secolo, insieme a tutti i vecchi abiti russi banditi da Pietro il Grande

Un barma era sempre il modo più semplice per definire la ricchezza di una persona: molto meglio di qualsiasi idea del cavolo di valutazione sociale. La qualità della stoffa, le dimensioni delle pietre e i santi raffigurati nel ricamo, tutto ciò contribuiva a capire lo status del portatore. Inoltre, forniva calore in inverno ed era un buon modo per tenere al sicuro i propri soldi.

Oggi sarebbe un ottimo accessorio per i ricchi. Invece di comprare costosi orologi, scarpe e gioielli, si potrebbe semplicemente investire tutto in un unico buon barma.

3. Verigi

Perché usarlo ora: È perfetto per i fissati del fitness

I verigi (“catene” nell’antico russo) non erano semplicemente catene, ma un set di oggetti pesanti, almeno dieci chili, che venivano portati indosso dalle persone pie per esercitare l’umiltà. Una sorta di cilicio alla russa.

Il set poteva includere un cappello di ferro, suole delle scarpe in ferro, icone di rame o ferro, che gli asceti ortodossi indossavano sui corpi nudi. La base dei verigi comprendeva un ciondolo di metallo pesante appeso a grosse catene. Il suo scopo era di calmare il desiderio sessuale, drenare il potere fisico e definire lo status della persona che li indossava: solo i monaci che avevano preso speciali voti potevano indossare i verigi con il permesso dei vertici ecclesiastici.

Mantenersi in forma è molto popolare oggi, ma pochi di noi hanno il tempo per andare regolarmente in palestra. Indossando i verigi, sarete costantemente in esercizio e allenerete diversi gruppi di muscoli, a seconda che camminiate, stiate seduti o svolgiate semplici faccende domestiche!

È possibile aumentare lentamente il peso dei verigi: per esempio iniziare con semplici catene, quindi aggiungere suole di ferro, un cappello di ferro e, infine, un’icona; ma può anche essere il ritratto della vostra icona pop preferita! Un’immagine in ghisa di Bruno Mars sarebbe il momento clou di ogni festa.

Per le persone ansiose, dipendenti dal sesso o dalle droghe, i verigi potrebbero essere una buona soluzione: entro la fine della giornata, sarete completamente esausti. Inoltre, con i verigi, non avrete bisogno di fare selfie in palestra per dimostrare che state facendo esercizio: i verigi sono visibili anche sotto i vestiti.

4. Gusli

Perché usarlo ora: Per distinguersi, con uno strumento musicale dall’aspetto unico, nella folla di noiose band indie

Tra la balalaika, la fisarmonica e simili, il gusli è l’unico strumento musicale russo ormai quasi dimenticato. È uno strumento a corde; una versione slava della cetra. Uno strumento contemporaneo simile è l’autoharp.

I gusli furono banditi in Russia durante i primi secoli del cristianesimo. Erano associati alla cultura degli skomorokh, giullari e pagliacci che cantavano canzoni salaci e pagane, detestate dalla chiesa, perché erano troppo allegre e frivole.

Abbiamo disperatamente bisogno di un gusli come strumento musicale comodo e rumoroso. È meno ingombrante della chitarra e molto più facile da suonare: ha una scala diatonica, quindi potete pizzicare tutte le corde che volete. Potete facilmente trasporre la maggior parte delle canzoni contemporanee al gusli. Inoltre, lo strumento produce un timbro distintamente etnico, forte e accattivante. Coldplay e Taylor Swift, scansatevi!

5. Pastilà

Perché usarla ora: Sarà il vostro prossimo superfood preferito!

La pastilà è composta da mele acide, miele e melassa. Questa antica prelibatezza è conosciuta nelle terre russe fin dal XIV secolo. È un dolce totalmente russo. Per prepararlo, le mele vanno stufate al forno, ammorbidite e poi adagiate sulle assi per asciugarle al sole. La pastilà deve poi essere arrotolata in strisce sottili.

Ogni anno, i paesi della campagna e dei sobborghi russi sono pieni di mele e, dato che il sidro non è mai stato così popolare nel Paese, la gente ci fa il pastilà. Ha numerosi vantaggi: è facile da immagazzinare, si conserva a lungo ed e leggero. È completamente eco-compatibile e a basso contenuto calorico, quindi ha tutti i requisiti di un super-cibo sano.

La pastilà può essere preparata usando i bianchi d’uovo, ma per i vegetariani è disponibile la versione senza. Durante il periodo sovietico, era prodotta solo nella sua forma bianca, era eccessivamente dolce e consisteva principalmente di zucchero lavorato. Fortunatamente, oggi la vecchia tradizione russa è stata rinnovata e il dolce ha riacquistato la sua fama sul mercato russo. La pastilà è ora un considerata tipica di Kolomna, una città a un centinaio di chilometri da Mosca. Ecco la ricetta. 

Quattro sport tradizionali russi che dovete provare al più presto 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie