Treni, in campo l'alta velocità modello Italia

Le infrastrutture ferroviarie russe necessitano di ammodernizzarsi e i Mondiali di calcio del 2018 daranno una spinta in questa direzione (Foto: Flickr / Vokabre)

Le infrastrutture ferroviarie russe necessitano di ammodernizzarsi e i Mondiali di calcio del 2018 daranno una spinta in questa direzione (Foto: Flickr / Vokabre)

Il commento sugli ultimi investimenti delle ferrovie russe firmato da Aleksandr Misharin, vice presidente di Rzd

Le linee ferroviarie ad alta velocità hanno dimostrato di saper assecondare le esigenze di mobilità della società contemporanea. Non a caso, per il 2025 saranno costruite linee di questo tipo per un totale 40mila chilometri.

Buona parte del progetto sarà realizzato grazie a una partnership tra pubblico e privato. In tal caso lo Stato gioca un ruolo molto importante, visto che è egli stesso uno dei principali beneficiari. Inoltre, la realizzazione di linee ad alta velocità può essere un potente stimolo allo sviluppo dell'economia, in particolar modo attraverso le tecnologie di localizzazione e produzione: dai punti di scambio fino alla fabbricazione di componenti mobili.

A tal proposito, i nostri colleghi italiani hanno una grande esperienza in materia. Siamo al lavoro su tre progetti principali: il primo è Mosca-Ekaterinburg, che dovrebbe collegare i territori di 11 soggetti federali (1.536 chilometri); il secondo è Centro-Sud, il più grande per estensione (1.629 chilometri), che unisce 8 soggetti federali. Infine, c'è la linea Mosca-San Pietroburgo, sulla quale transiteranno ogni anno fino a dieci milioni di passeggeri, attraversando il territorio di sei diversi soggetti federali.

Tra i benefici principali per il nostro Paese c'è sicuramente una considerevole diminuzione dei tempi di percorrenza, che permetterà ai passeggeri di risparmiare soldi e riposare di più. Inoltre, ci sarà la possibilità di lavorare in zone più distanti rispetto a casa. Tutto ciò faciliterà la crescita e del mercato del lavoro e del livello dell'attività economica.

Ad esempio, oggi per andare e tornare da Mosca in treno i cittadini di Tula impiegano cinque ore. Con la costruzione della linea ad alta velocità basterà un'ora e mezza. E non dimentichiamo i benefici per gli abitanti della capitale: oggi spendono più di due ore al giorno per andare e tornare dal luogo di lavoro.

Un miglioramento dei trasporti che inciderà in maniera rilevante anche sulle condizioni di vita materiale dei cittadini. I quali avranno molto più tempo per dedicarsi alle proprie passioni e alla propria famiglia.

L'autore è primo vice presidente della società Ferrovie Russe e direttore generale della società Linee ad alta velocità

L'intervento è stato pubblicato nell'edizione cartacea di "Russia Oggi" del 25 aprile 2013

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond