Le migliori battute russe sul freddo e sull’inverno

Getty Images
Si sa che in Russia il gelo non scherza, e allora cosa c’è di meglio, per scaldarsi, di prendere un po’ in giro se stessi e gli altri?

Nella serie televisiva americana “The Event”, trasmessa nel 2010-2011, c’è una scena che ha fatto ridere istericamente ogni russo che l’ha vista. Un personaggio menziona un’arma segreta nascosta vicino alla città russa di Murmansk (aggiungendo che dovrebbero indagare) e una donna controbatte: “Ma sai quanto freddo fa nella Siberia occidentale in questo periodo dell’anno? 10 °F!”

Primo, Murmansk non è nella Siberia occidentale; è nella parte europea della Russia sopra il Circolo polare artico. Secondo, 10 °F equivale a -12,2 ° C, che non è affatto freddo per i russi. Potrebbe essere il momento di indossare un maglione caldo, ma non è certo un disastro nazionale. In questo momento, a dicembre, la temperatura esterna al nostro ufficio di Mosca è di circa -15 °C, e stiamo benone. Ce ne lagniamo un po’, ma è normale. 

L’inverno russo è qualcosa a cui siamo abituati, e ci piace scherzare su questo costante gelo infernale che domina le nostre vite per circa cinque mesi all’anno. Del resto, quando non puoi cambiare le cose, non ti resa che riderci su. 

Ecco alcune delle migliori barzellette russe sul freddo.

***

+ 20 °C - I greci indossano i maglioni (se riescono a trovarli).

+ 15 °C - Gli hawaiani accendono le stufette (se le hanno).

+ 10 °C - Gli americani rabbrividiscono, mentre i russi piantano i cetrioli.

+ 5 °C - Vedi il fumo che esce dalla bocca quando respiri. Le auto italiane non partono. I norvegesi fanno un bagno. I russi guidano con i finestrini abbassati.

0 °C - L’acqua gela in America; in Russia si addensa.

-5 °C - Le auto francesi non partono.

-10 °C - Programmi una vacanza in Australia.

-15 °C - Il tuo gatto insiste per dormire nel tuo letto. I norvegesi indossano i maglioni.

-18 °C - I padroni di casa di New York accendono il fuoco. I russi fanno il loro ultimo picnic.

-20 °C - Le auto americane non partono. La gente in Alaska inizia a indossare le maniche lunghe.

-25 °C - Le auto tedesche non partono. Gli hawaiani muoiono

-30 °C - I politici iniziano a pensare ai senzatetto. Il tuo gatto preferisce dormire in pigiama.

-35 °C - È troppo freddo per pensare. Le auto giapponesi non partono.

-40 °C - Pianifichi una vasca idromassaggio lunga due settimane. Le auto svedesi non partono.

-42 °C - Il trasporto pubblico si ferma in Europa. I russi mangiano il gelato per strada.

-45 °C - Tutti i greci muoiono. I politici finalmente iniziano a fare qualcosa per i senzatetto.

-50 °C - Le palpebre iniziano a rimanere attaccate quando si sbattono. In Alaska, le persone chiudono la finestra del bagno.

-60 °C ° - Gli orsi polari vanno verso sud.

-70 °C - L’inferno si congela.

-73 °C - La protezione civile finlandese evacua Babbo Natale dalla Lapponia. I russi indossano il colbacco.

-80 °C - Gli avvocati si mettono le mani in tasca.

-114 °C - L’alcol etilico inizia a congelare. I russi si lamentano.

-273 °C - Zero assoluto; le particelle subatomiche cessano il loro movimento. I russi indossano gli stivali.

-295 °C - Il 90% del pianeta è morto. La squadra di calcio russa vince il campionato del mondo.

***

In realtà, i russi soffrono di freddo proprio come chiunque altro, e abbiamo anche scritto un articolo su questo argomento. Inoltre, nelle regioni più settentrionali, come Murmansk, è anche peggio perché in inverno bisogna sopravvivere alla notte polare e non si vede la luce per più di un mese. Questo ha ispirato questa barzelletta (con un po’ di esagerazione): 

– Che cosa ha detto al sospettato il detective della polizia di Murmansk?

– “Dov’eri nella notte tra settembre e marzo?”

*** 

Un’altra popolare battuta è sull’atteggiamento degli stranieri nei confronti del clima russo: 

Uno studente africano che studia in Russia scrive una lettera ai suoi parenti: “Durante l’inverno verde è stato più o meno ok, ma quando è iniziato l’inverno bianco, le cose si sono fatte davvero dure…” 

Alcune barzellette sembrano grida di aiuto. Sentite questa: 

Per tutto l’inverno in Russia non vediamo l’ora che arrivi la primavera; e quando arriva la primavera non vediamo l’ora che l’inverno arrivi davvero. 

O questa: 

Una volta, un ragazzo della Chukotka [una regione molto fredda dell’Estremo Oriente] comprò un frigorifero.

- A che ti serve? Fa già abbastanza freddo!

- È per me; non per il cibo! Ci entrerò per riscaldarmi: è solo -4 °C nel frigo e -40 °C all’esterno! 

O questa… 

È un peccato che nessun nemico straniero voglia invadere Mosca. Queste magnifiche gelate andranno sprecate… 

Per non morire congelati, le persone tendono a essere molto fantasiose.

*** 

Inverno. Un incontro aziendale in un ufficio russo. Circa il 95% dei lavoratori si è ammalato e non è venuto. Il capo dice:

- E ora il signor Ivanov, ci dirà come riesce a rimanere in salute!

- È semplice: non esco mai per fumare. Mi faccio solo qualche sigaretta di nascosto sulle scale.

*** 

E, come tutte le nazioni del nord, i russi amano prendersi gioco dei meridionali amanti del caldo e dei Paesi dove tutto si blocca non appena cade qualche centimetro di neve.

Ma non temete. L’inverno russo non è poi così male! Basta seguire questi semplici consigli di sopravvivenza e fare questo quiz. 

 

Il Generale Inverno: quanto ha davvero aiutato i russi nella storia? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie