Ecco come saranno le divise neutrali dei russi alle Olimpiadi

Reuters
La Russia non potrà partecipare con la sua bandiera e il suo inno ai Giochi invernali che si apriranno il 9 febbraio, ma i suoi atleti gareggeranno con una bella uniforme minimalista

Solo una manciata di atleti russi potrà partecipare alle Olimpiadi invernali che si terranno a Pyeongchang, in Corea del Sud, dal 9 al 25 febbraio prossimi.

Non succederà come a Los Angeles 1984, quando, per via del boicottaggio, nessun russo era presente. Ma a causa dell’affaire doping, i russi dovranno gareggiare sotto bandiera neutrale.

Quindi, in caso di vittoria, la medaglia non sarà considerata come vinta dalla Russia, e non risuonerà l’inno nazionale.

Cosa che aveva provocato, al momento della decisione del Cio, molta delusione tra i tifosi, ma anche alcune reazioni molto ironiche. Tuttavia, per gli amanti degli abiti sportivi, c’è una notizia interessante: gli sportivi indosseranno una speciale uniforme neutrale, elegante e minimalista. 

Ma come sarà questa divisa senza nazione? La società russa Zasport è stata incaricata di disegnare delle uniformi che non dovevano recare alcun simbolo riconducibile alla Federazione Russa; niente tricolore bianco rosso e blu, né aquile bicipiti, ecc. Le giacche, le tute, le felpe e le magliette avranno solo un logo: “OAR” - “Olympic Athlete of Russia”.

I colori principali della collezione sono il grigio, il rosso e il bianco. Se volete vedere che aspetto avrebbe avuto l’uniforme olimpica russa, che aveva anche un po’ di Made in Italy, prima del divieto, cliccate qui.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più
Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie