È Tyumen la città dove si vive meglio in Russia

Bridge over the Tura River, Tyumen', city, capital of Tyumen' Oblast, Russia, in western Siberian Russia

Bridge over the Tura River, Tyumen', city, capital of Tyumen' Oblast, Russia, in western Siberian Russia

Allexander Makarov/Global Look Press
Capitale di una regione ricca di petrolio, guida la classifica stilata dalla rivista Russian Repoter, che non prende però in considerazione Mosca e San Pietroburgo, troppo "diverse" rispetto agli altri centri abitati del Paese. Seguono Krasnodar e Rostov sul Don

Il fiume Tura a Tymen. Fonte: Allexander Makarov/Global Look PressIl fiume Tura a Tymen. Fonte: Allexander Makarov/Global Look Press

È Tyumen la città migliore dove vivere in Russia. La classifica, stilata dalla rivista Russian Reporter, indica la città siberiana, situata a duemila chilometri da Mosca, come il posto ideale, o quasi, nella Federazione. Seguono Krasnodar (nella Russia europea meridionale, a 1.300 chilometri dalla capitale) e Rostov Sul Don, a 760 chilometri a sud di Mosca.

Non è un caso che nell’elenco non risultino Mosca e San Pietroburgo: le due metropoli non sono state inserite nello studio poiché presentano “caratteristiche molto diverse” rispetto a qualsiasi altro centro abitato del Paese. La ricerca, applicata a centri con una popolazione superiore ai 600.000 abitanti, è stata condotta valutando i vari aspetti della qualità della vita e i risultati di un sondaggio realizzato sul sito SuperJob.

Tyumen

Il ponte sul fiume Tura a Tymen. Fonte: Allexander Makarov/Global Look PressIl ponte sul fiume Tura a Tymen. Fonte: Allexander Makarov/Global Look Press

Capitale di una regione ricca di petrolio, Tyumen vanta un bilancio municipale sempre piuttosto florido. Russian Repoter fa comunque presente che la città ha scalato la classifica spinta dai tanti voti raccolti sul sito SuperJob. La rivista premia poi i risultati conseguiti dall’amministrazione comunale a livello economico e sociale.

Krasnodar

Vista su Krasnodar. Fonte: Vitalij Timkiv/TASSVista su Krasnodar. Fonte: Vitalij Timkiv/TASS

Questa città della Russia meridionale, situata a 1.300 chilometri da Mosca, ha guidato la classifica di Russian Repoter per cinque anni consecutivi. Dal punto di vista statistico, Krasnodar si contraddistingue per la dinamicità in termini di tempistiche edilizie e gli abitanti sottolineano la facilità nel reperire beni e servizi. Questa città è inoltre leader in termini di apertura nei confronti degli investimenti stranieri.

Rostov Sul Don

La città affacciata sul fiume Don. Fonte: Viktor Pogontsev/Global Look PressLa città affacciata sul fiume Don. Fonte: Viktor Pogontsev/Global Look Press

Porta meridionale della Russia, situata a 760 chilometri da Mosca, centro amministrativo, economico e dei trasporti, è considerata una città particolarmente flessibile, capace di adattarsi ai cambiamenti senza perdere la propria posizione nella parte alta del rating.

Ekaterinburg

Vista su Ekaterinburg. Fonte: Georgij Rozov/Global Look PressVista su Ekaterinburg. Fonte: Georgij Rozov/Global Look Press

La capitale degli Urali (1.800 chilometri a est di Mosca) vanta un buon livello di salari medi e guida il Paese in termini di commercio al dettaglio. Città aperta e dinamica, dal 2013 è guidata dal sindaco Evgenij Rojzman, considerato un uomo “risoluto e controverso, che non teme i conflitti con le autorità federali”.

Kazan

Kazan vista dall’alto. Fonte: Sergej Fomine/Global Look PressKazan vista dall’alto. Fonte: Sergej Fomine/Global Look Press

Stando a quello dicono gli abitanti di questa città situata a 800 chilometri da Mosca, Kazan è il luogo migliore per una serie di fattori socio-economici: l’accessibilità agli asili e alle scuole, le prospettive lavorative, gli spazi per il tempo libero. Secondo alcune stime preliminari, si prevede che Kazan durante la Confederations Cup della Fifa ospiterà dalle 80.000 alle 150.000 persone.

Ti potrebbero interessare anche:

Investimenti stranieri: la Russia registra un nuovo record

Mosca al settimo posto tra le città più attraenti al mondo per i retailer

Il boom degli agriturismi: anche in Russia il turismo è sostenibile

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale