I biscotti Suvorov: come il generalissimo ha ispirato una delizia della pasticceria russa

Viktoria Drej
Li preparerete al ritmo militare e li mangerete altrettanto velocemente, perché sono squisiti

Il libro di cucina sovietica di mia nonna è un vero tesoro pieno di nostalgici pasticcini dell’Urss. E quando ho consultato le pagine del capitolo con le ricette a base di pasta frolla, la mia attenzione è stata immediatamente attirata dai “Biscotti Suvorov”.

Aleksandr Suvorov (1730-1800) fu uno dei più grandi leader militari della Russia, uno dei tre che non perse neppure una sola battaglia. Il suo nome è ancora motivo di orgoglio per la storia militare russa. Ma cosa può mai avere in comune con dei biscotti?

Nessuno sa per certo quando e chi ha inventato la ricetta dei biscotti Suvorov, ma c’è una bella leggenda sulla sua origine diffusa dal famoso storico culinario russo, William Pokhlebkin. Dice così: i pasticceri francesi erano così ammirati dalla personalità di Suvorov che crearono una ricetta che avesse una certa cadenza militare: “100, 200, 300! Mescolare, impastare, formare, infornare!” Fondamentalmente, hanno fatto sì che fosse facile ricordare i numeri tondi degli ingredienti: 100 g. di zucchero, 200 g. di burro e 300 g. di farina. Quindi, semplicemente mescolandoli, hanno creato la classica pasta frolla.

Un’altra caratteristica dei “Suvorov” è che dovreste avere mani molto forti e maschili per preparare l’impasto. La consistenza è simile alla sabbia, quindi è necessario sforzarsi per rendere l’impasto liscio, altrimenti può andare in pezzi.

Comunque sia, i pasticceri sovietici hanno preso molto sul serio i biscotti di Suvorov e hanno perfino sviluppato una ricetta ufficiale standard dello Stato (GOST) che potete seguire per creare autentici biscotti di Suvorov. La ricetta sovietica differisce leggermente dalla versione di Pokhlebkin, ma contiene ancora quasi tutti gli stessi ingredienti e richiede lo stesso processo di preparazione.

La ricetta è molto semplice e bastano 20 minuti per preparare deliziosi biscotti burrosi perfetti per accompagnare una tazza di tè. Ci sono anche consigli e trucchi su come farli a casa anche senza mani forti a disposizione.

Ingredienti per l’impasto:

  • 300 g. di farina
  • 200 g. di burro
  • 100 g. di zucchero semolato
  • 2 albumi
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di zucchero vanigliato o estratto di vaniglia

Ingredienti per il ripieno:

  • dulce de leche o sgushjonka, o qualsiasi marmellata
  • 100 g. di cioccolato fondente

Preparazione:

In una grande ciotola sbattete il burro morbido con un mixer finché diventa bianco e soffice. Aggiungete lo zucchero con un pizzico di sale e la vaniglia e continuate a sbattere. Man mano che la miscela diventa più ariosa, e serve meno sforzo per impastare, aggiungete l’ingrediente segreto: l’albume d’uovo. Mescolate il tutto.

Per finire l’impasto, unite tutta la farina in una sola volta e mescolate accuratamente la miscela con una spatola. Quando incorporate la farina, lavorate l’impasto con ganci a spirale. L’impasto dei biscotti di pasta frolla è piuttosto consistente e denso, quindi prendetevi il vostro tempo per lavorarlo. Potete farlo anche con le mani, ma vi suggerisco di usare un mixer con ganci speciali: previene lo scioglimento del burro nell’impasto.

Mettete l’impasto in una sac à poche con un grande beccuccio a stella. Successivamente, fate una qualsiasi forma su una teglia coperta con un pezzo di carta da forno: io ho creato biscotti a forma di S.

Cuocete a 210 °C per 10-12 minuti fino a quando i biscotti saranno dorati sui bordi. Assicuratevi di non eccedere: usciti dal forno, i biscotti dovrebbero essere leggermente morbidi all’interno e diventare sodi e croccanti solo dopo il raffreddamento completo.

Potete lasciare i vostri biscotti così, o dare loro un ulteriore tocco di bontà. Per il ripieno, prendete qualsiasi marmellata di frutta o bacche, crema o caramello fatto in casa. Io ho usato il classico latte condensato dolce sovietico: la sgushjonka. Spalmate metà dei biscotti e ricopriteli con un altro biscotto della stessa dimensione.

Per la glassa, sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria. Aggiungete 1-2 cucchiai di latte caldo, se volete.

Immergete una metà di ogni biscotto nel cioccolato fuso e lasciate raffreddare e consolidare. Godetevi i vostri biscotti Suvorov con una tazza di tè o un bicchiere di latte freddo. Prijatnogo appetita!

Avreste mai pensato di cucinare degli squisiti biscotti con la salamoia dei cetrioli? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie