Guida fotografica ai dieci luoghi più belli di Kaliningrad, la città russa incastonata nella Ue

Capoluogo dell’exclave della Russia nel territorio della ex Prussia Orientale, ha un’architettura molto particolare proprio per le sue origini tedesche

1 / Cattedrale di Königsberg

Prima che Kaliningrad diventasse russa nel 1945, la città aveva fatto parte del Regno di Prussia e, successivamente, della Germania e si chiamava Königsberg. Molti dei monumenti architettonici della città sono stati costruiti in questi tempi lontani. E la Cattedrale di Königsberg è senza dubbio il più significativo.

La cattedrale, in stile gotico del XIV secolo, fu completata nel 1380. Rimase intatta fino al 1944, quando subì i bombardamenti delle forze alleate. Le nuove autorità russe iniziarono a ricostruirla solo nel 1992.

All’interno della cattedrale c’è la tomba del celebre filosofo tedesco Immanuel Kant (1724-1804), che nacque e visse qui.

2 / Rybnaja Derevnja (“Villaggio dei pescatori”)

Rýbnaja Derévnja è una delle principali destinazioni turistiche di Kaliningrad. Sebbene sia stata costruita solo nel 2006, questa località è stata stilizzata per assomigliare a un quartiere di una vecchia città prussiana.

Questo centro di aggregazione ha una galleria, hotel, caffè e negozi. L’elemento simbolo è probabilmente l’imponente faro che si affaccia sul fiume Pregel. In cima al faro c’è una terrazza panoramica per i visitatori.

3 / Hotel Nesselbeck

Soggiornare in questo hotel a tre stelle, a forma di castello medievale, è un modo perfetto per vivere l’atmosfera insolita di questa città. Le camere qui sono in linea con l’aspetto medievale del castello. L’hotel ha anche un proprio birrificio che serve birre artigianali.

L’hotel ospita di tanto in tanto rievocazioni cavalleresche, e qui ha sede il Museo delle torture e delle punizioni medievali.

4 / Il complesso espositivo del World Ocean Museum

L’insieme architettonico di questo nuovo complesso espositivo comprende il Centro navale, il Centro espositivo e museale e un Centro educativo ed è stato progettato da uno studio di architettura di San Pietroburgo.

L’edificio ha una forma sferica in omaggio alla Terra. Il museo e i padiglioni del Centro navale hanno una forma cubica corrispondente all’unità di misura dell’Oceano.

5 / Kreuzkirche

Questa chiesa fu costruita tra il 1930 e il 1933 per la comunità evangelica di Königsberg. Nonostante i bombardamenti aerei subiti dalla città nella Seconda guerra mondiale, la chiesa non ha subito danni gravi. Dopo la fine della guerra, fu utilizzata come garage e, successivamente, come fabbrica di attrezzature per la pesca. Nel 1988, la chiesa ha ripreso la sua funzione di luogo di culto, tuttavia per i credenti ortodossi.

6 / Museo dell’ambra

Questo museo occupa una vecchia fortificazione ricostruita, originariamente commissionata da un feldmaresciallo prussiano durante le guerre napoleoniche (1803-1815). Tuttavia, il museo è stato aperto solo nel 1979. Attualmente ospita un’impressionante collezione di manufatti in ambra.

7 / Borsa di Königsberg

Questo imponente edificio fu aperto nel 1875 per ospitare la Borsa di Königsberg. L’edificio era originariamente decorato con figure allegoriche di Europa, America, Asia e Africa e aveva due figure di leoni poste ai gradini d’ingresso Venne progettato nello stile neorinascimentale dell’Italia settentrionale.

L’edificio fu danneggiato durante la guerra, ma non fu successivamente demolito, come molti altri edifici danneggiati di Kaliningrad, bensì ricostruito nel 1967. Da allora ha ospitato un centro culturale sovietico e, successivamente, russo.

8 / Porta di Brandeburgo

La Porta di Brandeburgo, nella parte sud-occidentale di Königsberg, fu costruita nel 1657 ed era originariamente in legno. Fu poi sostituita da una struttura in mattoni per ordine di Federico II di Prussia nel XVIII secolo.

Oggi, la Porta di Brandeburgo è l’unica “porta” della città ancora utilizzata per lo scopo originario (è quindi possibile guidare o passare a piedi al suo interno). 

9 / Chiesa della Sacra Famiglia

Questa chiesa neogotica in mattoni fu costruita in un quartiere residenziale meridionale di Königsberg tra il 1904 e il 1907. Progettata da un famoso architetto tedesco di nome Friedrich Heitmann, fu utilizzata dall’Armata Rossa come ospedale militare durante la Seconda Guerra Mondiale e, successivamente, divenne un deposito di fertilizzanti.

Dopo essere stata restaurata nei primi anni Ottanta, l’ex chiesa cattolica è stata trasformata in una sala da concerto per l’Orchestra Filarmonica di Kaliningrad.

10 / Porta del re

Può sembrare un piccolo castello, ma in realtà è una delle sei porte costruite intorno alla città. Originariamente chiamata Porta di Gumbinnen, la porta ricevette il suo nome attuale nel 1811, prendendolo da quello della strada su cui si trovava: Königstrasse (“König” in tedesco significa “re”). La strada si chiamava così, perché i re prussiani tenevano qui la rivista delle truppe durante le parate militari.

Oggi la porta ospita un centro culturale dedicato alla Grande Ambasceria di Pietro il Grande, il lungo viaggio del primo imperatore russo in Europa.


Guida fotografica ai dieci luoghi più belli di Kazan, la capitale del Tatarstan 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie