Editor’s choice: dove andare a Mosca per le migliori esperienze di cultura & lifestyle

Sergej Karpukhin/TASS
Il nostro specialista in questo campo vi dà i migliori consigli in tema di musei, teatri, ristoranti, shopping e divertimento con i bambini nella capitale russa

Ciao, sono Oleg! Devo avvertirvi subito: lavoro a Russia Beyond, dove mi occupo di cultura e lifestyle, e anche il mio tempo fuori dal lavoro è dedicato spesso a questi temi. Mio figlio, Fjodor, che ha sette anni, ovviamente impone alcuni correttivi al mio tempo libero, facendolo risultare non noioso per lui e più interessante anche per me!

Musei

Ci sono due posti nella capitale in cui mi sento a mio agio, anche se in quel momento non ci sono mostre temporanee che non ho mai visto prima: il Museo Pushkin e il Museo d’Arte Moderna “Garage”. E nonostante il fatto che il primo sia famoso per la collezione di impressionisti e grandi maestri, ti fa sentire a casa con la sua atmosfera accogliente: qui è raccolta un’incredibile collezione di calchi di antichi manufatti, dalle sculture a chiese intere, da tutto il mondo (a grandezza naturale!). Accendendo un po’ l’immaginazione puoi viaggiare da Mosca all’antico Egitto, alla Mesopotamia, nelle città degli Incas, ecc. In generale, c’è sempre qualcosa di interessante da fare qui.

Il “Garage” è in realtà l’unica istituzione pienamente impegnata con l’arte contemporanea, e inoltre si trova in un edificio raro per Mosca, creato dall’archistar Rem Koolhaas. Anche il ristorante al suo interno è eccellente: quasi come quello sul tetto del Centre Pompidou di Parigi, solo molto più accogliente e senza darsi troppe arie inutili.

Ristoranti

Passiamo al cibo. Viviamo nel centro di Mosca (per arrivare sulla Piazza Rossa ci mettiamo 20 minuti a piedi senza fretta) e raramente usciamo dai confini della metropoli. Pertanto, tutti i principali itinerari turistici ci scorrono a fianco, con tutte le conseguenze del caso. Ma ci sono anche posti “segreti” dove ci sarà sempre un tavolo libero e potremo gustare qualcosa di fantastico.

La zona di Chistye Prudy, per esempio, ne ha due: la “Trattoria Semplice” con ottima pizza e altro cibo italiano (che non ha nulla da invidiare a quello che potete mangiare in Italia) e il caffè “Filial”, con cucina fusion e dessert fantastici. E, soprattutto: il conto medio, con anche un calice di vino, è, in entrambi i casi, di circa 13,50 euro a persona.

Teatri

Non sarò originale: al primo posto metto il Bolshoj. Non so come la pensiate voi, la sua enormità e la sua storia per me sono mozzafiato. E anche se siete di quelli per cui l’opera o il balletto a volte sono davvero noiosi, c’è sempre qualcosa da fare qui. Dal guardare gli interni dei tempi zaristi, allo studiare da vicino quella speciale categoria di homo sapiens che sono i frequentatori assidui dei teatri, fino al mangiare qualcosa nel buffet teatrale che conserva intatto il suo spirito esotico: anche se si trova nel teatro principale del Paese, non ha ancora perso per nulla la sua atmosfera sovietica.

Ma questo è un classico. Per uno spettacolo moderno di prosa vi consiglio invece il Gogol Center, dove le produzioni sono messe in scena dalla nuova avanguardia teatrale.

Con i bambini

I due principali sconvolgimenti sulla scena dei giochi degli ultimi anni sono il parco “KidZania” e il Parco giochi “Saljut” all’Interno del Gorkij Park. Sì, non è qualcosa di tipicamente russo, ma non in ogni capitale potrete divertirvi assieme ai bimbi come a Mosca. Al “KidZania”, ahimè, i genitori agiscono solo come osservatori, ma i bambini sono al settimo cielo. Qui possono giocare del tutto seriamente e con attrezzature adeguate a interpretare un buon centinaio di professioni da adulti, dal biologo alla rock star.

La piattaforma Saljut è un intero mini-mondo, un mix di giungla e parco acquatico. A proposito, si trova a cento metri dal Garage Museum, quindi un intrattenimento completo di gioco e arte può richiedere l’intera giornata.

Ma il più delle volte, mio figlio e io possiamo essere trovati nel Giardino dell’Ermitage. In questo piccolo parco nel centro della capitale, c’è anche un parco giochi per bambini ben attrezzato e ci sono buoni localini dove mangiare qualcosa. Inoltre, in qualsiasi momento dell’anno si può assistere a un festival musicale o gastronomico o semplicemente stare a guardare il pubblico raffinato che li frequenta.

Shopping

I concept store di Mosca, come in qualsiasi altra città del mondo, non si pubblicizzano troppo: devono essere cercati. Fortunatamente, sono tutti in centro e facili da trovare su Google. Il percorso è breve: Traffic, Leform e KM20.

E per comprare un regalo d’arte degno di questo nome, vi consiglio di andare al cluster d’arte “Vinzavod”, dove ci sono un sacco di negozietti di ogni genere, e anche gallerie d’arte moderna; così come nello spazio della galleria CUBE proprio nel seminterrato dell’Hotel The Ritz-Carlton.

Mosca, i luoghi migliori da visitare se sei in pensione 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie