Mosca: Come entrare al mausoleo di Lenin evitando lunghe attese e fregature

Legion Media
Il corpo imbalsamato del padre della Rivoluzione attira ogni anno più di due milioni di visitatori. Se anche voi volete vedere da vicino la salma, seguite questi nostri consigli per ridurre i tempi d’attesa e godervi al massimo questo luogo unico al mondo

Il corpo imbalsamato del padre della Rivoluzione bolscevica riposa ancora oggi in un mausoleo in Piazza Rossa, proprio come una moderna mummia (gli mancano solo le bende!). Al di là dell’opinione personale di ognuno - c’è chi la ritiene una cosa grandiosa, chi invece la vede come una scelta grottesca - la salma di Lenin continua ad attirare ogni anno circa 2,5 milioni di visitatori. Se anche voi desiderate vedere da vicino il corpo di Lenin, seguite questi nostri consigli. 

Controllate gli orari 

Il mausoleo è aperto 4 giorni alla settimana: martedì, mercoledì, giovedì e sabato... ma solo per 3 ore, dalle 10 alle 13. Sul sito del mausoleo si legge che i visitatori sono ammessi in tutti questi giorni, ma non è del tutto vero. 

Capita che gli orari subiscano delle variazioni per via dei trattamenti di conservazione  che vengono periodicamente realizzati sulla salma (qui vi abbiamo raccontato il mistero dell'imbalsamatore siciliano di Lenin). 

“Purtroppo è quasi impossibile vedere il mausoleo senza impalcature - racconta Olga, una ragazza di Irkutsk -. Ogni volta che andiamo, capitiamo nei giorni del Festival Spasskaya Bashnya e ci sono recinzioni ovunque”. 

Il Festival Spasskaya Bashnya si svolge ogni anno da metà agosto a inizio settembre: un evento da tenere a mente se prevedete di organizzare una gita a Mosca per vedere il leader della Rivoluzione da vicino. 

Quindi festival, festività e parate impediscono spesso ai visitatori di avvicinarsi a Lenin. Per molti anni il mausoleo è stato chiuso al pubblico in concomitanza con la Festa della Vittoria, che si celebra il 9 maggio: un evento per il quale Lenin veniva “messo in ferie” per quasi due settimane. 

Purtroppo il sito del mausoleo è poco aggiornato; il modo più semplice per controllare eventuali chiusure è con una semplice ricerca su Google. Le agenzie di stampa, ad esempio, di solito annunciano eventuali chiusure al pubblico

Individuate l’ingresso 

“Abbiamo commesso l’errore di avvicinarci all’ingresso del mausoleo, per scoprire solo in un secondo momento che la fila iniziava molto più indietro e che nel frattempo si era accumulata moltissima gente”, racconta Jessie, dalla Virginia.

Infatti molti non sanno che l’ingresso non corrisponde all’entrata fisica del mausoleo, ma si trova vicino alla Torre Nikolskaya, accanto al Museo di Storia, dove è previsto un controllo di sicurezza con metal detector.

Leggi anche: Dieci star che avreste potuto incontrare sulla Piazza Rossa 

L’attesa in fila 

“Senza dubbio si tratta di un luogo da visitare per chi si reca per la prima volta in questa meravigliosa città. Ma siate pronti a fare una lunga fila. I tempi di attesa possono sfiorare le due ore”, dice Otto, da Riga. 

I visitatori vengono fatti entrare nel mausoleo in gruppi da 20-25 persone, e il gruppo successivo può entrare solamente quando il precedente esce. L’unico modo per ridurre i tempi di attesa è arrivare presto sul posto - prima dell’apertura, se possibile - e mettersi in fila. 

I divieti

“Le regole sono chiare: niente cappelli, si deve fare silenzio, non ci si può fermare e non si può utilizzare il telefono. Ci sono guardie del Cremlino a ogni metro”, scrive Yuzep Gudkof, di Ekaterinburg. Yulia, di Mosca, aggiunge: “Appena si entra nel mausoleo si viene accolti da un sonoro “shhhhhhh!” da parte di una guardia, che invita i visitatori a fare silenzio”. 

Chi desidera vedere Lenin da vicino deve seguire delle semplici ma rigidissime regole: è vietato parlare, fermarsi (bisogna avanzare costantemente e lentamente), scattare foto o video, indossare un copricapo, infilare le mani nelle tasche, entrare con grosse borse, valigie e liquidi. 

Cosa aspettarsi all’interno

Una volta dentro, i visitatori sono tenuti a seguire un percorso che costeggia tre lati del sarcofago, sistemato su un basso piedistallo. Tenete gli occhi aperti e state ben attenti: il giro si concluderà in un batter d’occhio! Soprattutto se paragonato al tempo d’attesa. Dimenticate di osservare da vicino e con attenzione il corpo del leader, perché le guardie vi inviteranno ad avanzare e il tour si concluderà in un paio di minuti. “Ma è davvero affascinante”, commenta un turista irlandese su internet, che si firma IrishDee79.

Oltre a Lenin, ci sono una dozzina di altri personaggi storici che riposano vicino al mausoleo in Piazza Rossa, tra cui Stalin e Gagarin. 

Ricordate: è gratis! 

Non lasciatevi ingannare dai truffatori che si aggirano per la Piazza Rossa offrendo “biglietti a prezzi ridotti” per l’ingresso al mausoleo: infatti l’entrata al mausoleo di Lenin è gratuita!

Leggi anche: Non solo Lenin: altri tre famosi russi che sono stati imbalsamati

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie