Le foto di dieci straordinari capolavori architettonici della profonda provincia russa

Mikhail Ilin
Un gruppo di appassionati dal 2015 va a caccia di antichità e monumenti ingiustamente dimenticati nei più remoti angoli della Russia e cerca di valorizzarli

Nella profonda provincia russa ci sono centinaia di meravigliosi monumenti architettonici, dei quali spesso sanno poco o niente persino gli abitanti delle città vicine.

La Torre di Pisa del Nord russo: Chiesa della Trasfigurazione a Nìmenga, Regione di Arcangelo, XIX secolo 

Il geologo Mikhail Ilin ha partecipato a molte spedizioni in giro per il Paese, e lo avvilisce il fatto che spesso i russi vadano in vacanza all’estero, mentre in patria manca un vero turismo di massa. 

Chiesa della Resurrezione, in stile barocco, Varnitsy, Regione di Vologda, XVIII secolo 

“Mosca, San Pietroburgo, l’Anello d’oro, il Bajkal, varie grandi città, le crociere sul Volga e dal Volga al Baltico, alcune affermate tenute nobiliari non lontane dalla capitale, ecco a voi tutto quello che offrono i tour operator nazionali”, dice.

Cappella di Smolensk a Verkovje, Regione di Arkhangelsk 

Ovviamente sono anche le cattive strade e la mancanza di infrastrutture a fermare le persone dall’intraprendere un viaggio all’interno della Russia, ma più spesso è la mancanza di informazioni.

Chiesa della Dormizione a Epifan, Regione di Tula, fine XVII, inizio XVIII secolo 

Ma la conservazione in buono stato degli antichi edifici dipende proprio dal turismo. “Senza conservazione dei monumenti non c’è turismo, e viceversa”. 

Tenuta Khrapovitskij a Muromtsevo, Regione di Vladimir 

Così, nel 2015, Ilin con altre persone che la pensano come lui ha messo in piedi il progetto “Provincia sconosciuta”. Hanno iniziato a organizzare spedizioni a monumenti di primo piano, ingiustamente caduti nell’oblio. 

Chiesa della Trasfigurazione, in stile pseudogotico, 1780, Velikaja Topal, Regione di Brjansk

“Mostrare la Russia ai turisti è un compito complicato, ma si può e si deve farlo. E inoltre, nonostante tutte le difficoltà, è un piacere enorme”, dice Ilin.

“Casa con le cupole a tenda”. Ex villetta del mercante Georgij Golovanov (adesso Casa russo-tedesca), Tomsk

Adesso “Provincia sconosciuta” ricerca e valorizza incredibili angoli della Russa, da Kaliningrad alla Chukotka

Castello Sheremetev, Jurino, Repubblica dei Mari, fine XIX, inizio XX secolo  

“Solo nel 2019 sono pianificate 26 spedizioni del tipo “Le due capitali della Siberia occidentale” (Tomsk e Novosibirsk), “Chiese e Tenute delle regioni di Brjansk e di Kursk”, “Le notti bianche sul Mar Bianco” o, per esempio, “La cultura dei Vecchi credenti lungo il corso inferiore del Volga”. 

Cappella di Tikhvin, Bolshoe Pekhovo, Regione di Novgorod, XVII secolo

Dopo ogni viaggio, appaiono nuove splendide gallerie fotografiche sulla pagina Facebook del gruppo “Provincia sconosciuta” e spesso sono i turisti stessi a caricare decine di scatti, entusiasti di queste decrepite antichità. 

Chiesa della Presentazione, Pjot, Regione di Rjazan, inizio del XX secolo

Inoltre, il gruppo cerca costantemente volontari per vari compiti, dalla sistemazione delle chiese all’aiuto a restauratori e archeologi.

 

Le foto di dieci posti in Russia che non sembrano russi proprio per niente 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie