Turismo: Avete già visitato i luoghi russi più popolari dell'Unesco? Ecco quali sono

Legion Media
In cima alla classifica si trovano ovviamente la Piazza Rossa e il Cremlino di Mosca. Ma scorrendo la graduatoria si incontrano luoghi magici, spesso fuori dai soliti circuiti turistici

In cima alla classifica dei luoghi russi più popolari fra i siti patrimonio mondiale dell’Unesco ci sono il Cremlino di Mosca e la Piazza Rossa. Lo riporta l’agenza di analisi TourStat, che ha analizzato i dati relativi alle visite di vari complessi culturali e museali in tutto il paese.
Seguono il centro storico di San Pietroburgo e il Cremlino di Kazan (Tatarstan). Poi è la volta dei gioielli architettonici di Vladimir e Suzdal (rispettivamente a 170 e 190 km da Mosca). Vladimir e Suzdal rappresentano alcune “perle dell’Anello d’Oro”, l’anello di antiche città storiche non lontano da Mosca. Qui, tra il XII e il XVIII secolo, sono sbocciate la storia e la cultura della Russia, e la lotta per il potere politico e religioso, insieme all’ascesa di alcuni centri abitati a scapito di altri, hanno lasciato un’eredità affascinante e luoghi d’interesse che oggi attirano turisti da tutto il mondo. Se volete saperne di più sulle città dell’Anello d’Oro, cliccate qui.
Più giù nella classifica si trova il monastero della Trinità di San Sergio di Sergiev Posad, la città più vicina a Mosca (70 km di distanza) appartenente al circuito turistico dell’Anello d’Oro. Visitate qui il suo bellissimo monastero.
Chiude la top-10 il centro storico di Yaroslavl (250 km da Mosca), seguito dai monumenti storici di Novgorod e dai suoi dintorni. Successivamente si trova una perla della Carelia, il Pogost Kizhi. Quest’opera grandiosa e armonica, costruita da artigiani anonimi, risale al XVIII secolo. La Chiesa della Trasfigurazione, alta 37 metri e coronata da 22 cupole, è stata costruita senza ricorrere all’uso di un solo chiodo.
Più in basso è la volta di Ferapontov, con i suoi meravigliosi affreschi, nella regione di Vologda, seguito dal complesso storico e culturale delle isole di Solovki dove, negli anni '20 del XX secolo, venne istituito un campo di lavori forzati.
Vi è venuta voglia di organizzare un nuovo viaggio? Scoprite le 8 meraviglie naturali della Russia (relativamente) facili da raggiungere

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie