Perché così tanti posti in Russia sono soprannominati “Svizzera”?

Igor Mikhalev /Sputnik, Vazovsky/Flickr, mzarkova/Pixabay
Spesso, ovviamente è per la natura montana dalla bellezza rapinosa, ma non sempre. Scopriamo le varie svizzere russe attraverso le foto

Si possono contare decine di località in Russia che si definiscono “Svizzera”. In alcuni casi, si tratta addirittura del toponimo ufficiale; in altri solo di un soprannome. Eccone sette.

1 / Russkaja Shvejtsaria: un villaggio in Bashkortostan

Con 200 abitanti e un paio di vie, questo remoto villaggio nella repubblica prevalentemente musulmana del Bashkortostan (o Baschiria; 1.300 km a est di Mosca) si chiama Russkaja Shvejtsaria (letteralmente “Svizzera russa”). La sua principale attrazione è il cartello con il nome della località, presso il quale in molti si fermano a fotografarsi. La base dell’economia “svizzera” locale è un allevamento di mucche da latte che serve le regioni vicine. Non ci sono alberghi, e l’unica caffetteria, chiamata Volnà (“Onda”), non è destinata a stupirvi con una fonduta o una raclette elvetica. Se decidete di fare un salto fin qui, portatevi del contante, perché il bancomat in paese non c’è. Pare che alla fine del XIX secolo un imprenditore locale di nome Ivan Kanshin avesse aperto un centro benessere con cure a base di kumis (una tradizionale bevanda di latte di giumenta fermentato) chiamandolo “la Svizzera russa”. Kanshin si ispirò al marketing pre-rivoluzionario legato al mito del viaggio in Europa. Al giorno d’oggi, Russkaja Shvejtsaria è diventato il toponimo ufficiale del villaggio, mentre il resort, poco distante, è ora chiamato Sanatorio Glukhovskaja.

2 / La Svizzera russa e la Svizzera tedesca: un parco e un bosco a Kazan

Per molto tempo, il Gorkij Park di Kazan, capitale del Tatarstan, 800 km a est di Mosca, ha portato il nome ufficiale di “Svizzera”. In passato c’era un meraviglioso tiglio che conduceva ai boschi Arskij. Nel diciannovesimo secolo, quando la città stava crescendo rapidamente, la gente del posto cominciò a costruire qui dacie, giardini e parchi, soprannominando la riva del fiume “Svizzera russa”. Nel frattempo, il boschetto poco distante era indicato come la “Svizzera tedesca”. Le vecchie fotografie mostrano che questi erano i nomi ufficiali di questi luoghi

Questo era un posto popolare tra la gente del posto per trascorrere le vacanze e i giorni di festa. In epoca sovietica, il parco venne intitolato allo scrittore sovietico Maksim Gorkij, che era molto affezionato a Kazan.

3 / La Svizzera di Tula: Efremov

L’antica città mercantile di Efremov (320 km a sud di Mosca), nella regione di Tula, era un luogo amato da molti grandi scrittori russi, tra cui Ivan Turgenev, Lev Tolstoj e Ivan Bunin. Questi uomini di lettere erano stati conquistati dagli incantevoli panorami delle grandi colline coperte di prati e del fiume Krasivaja Mecha; un paesaggio che i locali chiamano “Svizzera”. In epoca sovietica, la città divenne un centro dell’industria chimica, ma dopo la caduta dell’Urss sembra che il tempo qui si sia fermato.

4 / La Svizzera di Mosca: Zvenigorod

La regione di Mosca ha molti paesaggi pittoreschi, ma è la città di Zvenigorod che viene più spesso chiamata “Svizzera”. Non ci sono montagne, ma lo scenario comprende alcune colline insolite che ricordano, effettivamente, gli ondulati altipiani delle valli alpine. L’attrazione principale di Zvenigorod è il monastero medievale Savva-Storozhevskyij

5 / La Svizzera russa: Krasnaja Poljana

Sarebbe sorprendente se non ci fossero stazioni sciistiche nella lista di “Svizzere russe”. Il villaggio di Krasnaja Poljana, appena fuori da Sochi, ha alcune delle migliori piste da sci in Russia. E Krasnaja Poljana ha molto in comune con la Svizzera, sia in termini di paesaggio montuoso che di infrastrutture ricreative altamente sviluppate. E ha un vantaggio in più: basta una breve corsa in funivia e potrete farvi una nuotata nel Mar Nero!

6 / La Svizzera sul Volga: Parco Scherbakovskij

Anche il Sud della Russia ha la sua Svizzera, nella regione di Volgograd (1.000 km a sud di Mosca). La Svizzera sul Volga è il famoso nome del Parco Nazionale Scherbakovskij. Qui, le betulle si ergono fieramente accanto a cascate montane, mentre ripidi pendii verdi si addentrano in gole senza fondo. Questa zona fu colonizzata dai tedeschi, che si trasferirono qui su invito di Caterina la Grande, ma in seguito furono deportati da Stalin. Tuttavia, le vecchie fondamenta delle loro case sono ancora conservate e sono ora popolari attrazioni turistiche.

7 / Svizzera siberiana: i monti Altaj

Visitate i Monti Altaj e vi innamorerete della Siberia. La natura qui è semplicemente sbalorditiva, sia in inverno che in estate. Gli Altaj ospitano la vetta più alta della Siberia, il monte Belukha (4.506 metri). È inoltre possibile visitare il Lago Teletskoe, uno dei laghi più profondi della Russia, e una grotta chiamata Lacrime di ragazza, particolarmente apprezzata dagli amanti del brivido. Molte località sugli Altaj sono eleganti come in Europa, tra cui chalet in stile alpino e autentici antichi villaggi russi. La gente del posto scherza dicendo che questi posti sono chiamati “Svizzera” non solo per la bellezza, ma anche per i prezzi!

Sapete che sugli Urali c’è un’altra “Parigi” e che ci hanno persino costruito una Torre Eiffel? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie